Consigli Fantacalcio, Inter: Lautaro, la dolce nota di una settimana amara

Consigli Fantacalcio, Inter: Lautaro, la dolce nota di una settimana amara

Malgrado le due sconfitte contro Barcellona e Juventus, i nerazzurri e i fantallenatori possono gioire per le prestazioni del numero 10 argentino.

di Redazione Fantamagazine

A cura di Davide Provenzano Tricarico

Nonostante le ultime due sconfitte, nell’Inter sembra essersi affermata una nuova stella: Lautaro Martinez.

Un anno fa l’attaccante argentino era considerato il sostituto di Icardi, da usare solo per le partite da turnover per far rifiatare l’ex bomber nerazzurro. Adesso invece, a suon di buone prestazioni e goal, Lautaro sta provando a trascinare l’Inter, tanto da riuscire a segnare negli ultimi cinque giorni contro il Barcellona e la Juventus. Al Camp Nou gli sono bastati due minuti per salire in cattedra e segnare un goal da paura, regalando una buona prestazione. A San Siro contro la Juventus ha gioca da Toro scatenato, regalando belle giocate e trascinandosi la squadra sulle spalle. Tanto che La Gazzetta Dello Sport lo ha considerato il migliore dell’Inter: “Si procura il rigore, lo segna, costringe Szczesny a volare”. In campionato è partito titolare 5 volte su 7, complice la concorrenza di Sanchez e Politano, marcando per adesso solo 2 reti e realizzando 1 assist.

LAUTARO MARTINEZ AL FANTACALCIO

I fantallenatori che hanno puntato su di lui ora si sfregano le mani, perché si ritrovano in rosa una potenziale bomba a orologeria. Anche se fantacalcisticamente parlando nelle prime sei giornate aveva deluso molto le aspettative con una Media Voto del 6, realizzando solamente 1 goal e 1 assist e collezionando ben 2 pesanti cartellini gialli. Ma c’è da dire che adesso Lautaro sembra aver trovato una propria dimensione nell’Inter, e non ha nessuna voglia di perdere il suo momentaneo posto da titolare.

Quindi ci aspettiamo nelle prossime gare un Toro che combatterà su ogni pallone e che proverà a portare più bonus in zona goal. E non dimentichiamo che si candida come possibile primo rigorista, visto che nell’ultima partita ha battuto lui il rigore nonostante Lukaku fosse in campo. Ora non possiamo far altro che seguire le sue partite con l’Argentina, la Nazionale con la quale cerca il definitivo salto di qualità quest’estate in Coppa America e con la quale ha firmato ben 9 reti in 13 partite.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy