Consigli Fantacalcio, Fiorentina: finalmente Ribery dopo sette mesi

Consigli Fantacalcio, Fiorentina: finalmente Ribery dopo sette mesi

Nonostante la prudenza, la convocazione del “vecchietto” tedesco indica un recupero quasi completo.

di Mauro Maccioni
Fiorentina, infortunio Ribery: Pradè svela il rientro

Una settimana al via“, scrive Franck Ribery su Instagram, con la gioia di un ragazzino che inizia la sua prima stagione da professionista. Ma Ribery è tutt’altro che un giovanotto. A 37 anni compiuti però, non vede comunque l’ora di tornare in campo. E, in effetti, non manca molto.

PRUDENZA E VOGLIA DI TORNARE

Inutile nascondersi dietro un velo di falsità: il francese ha una certa età e ogni infortunio si fa sentire il doppio. Lo ha dimostrato l’ultimo, che lo ha tenuto fermo ben 7 mesi. Se non ci fosse stato lo stop per la pandemia, probabilmente la sua stagione sarebbe stata dichiarata finita tanto tempo fa. Ma il destino aveva altri piani, e ora Ribery può continuare a incantare Firenze nei prossimi due mesi. Una precisazione però, è necessaria: il francese non ha recuperato al 100%. Lo ha detto anche Antognoni, club manager dei viola, che “Ogni tanto, quando va in contrasto con un compagno, sente ancora dolore“. Parole che hanno fatto preoccupare tifosi e fantallenatori, ma che non hanno fermato il francese.

GESTIONE E CONVOCAZIONE

Da tempo infatti, Ribery si sta impegnando per tornare al suo solito livello. E se da un lato l’età è un peso, dall’altro il fatto che un “vecchietto” – e che vecchietto – come lui stia lavorando tanto è una gioia per gli appassionati. Il francese ha cominciato ad aumentare l’intensità e la durata delle proprie sessioni, sfruttando anche la palestra. E Iachini ora, non può far altro che convocarlo. Non giocherà subito, ma il tecnico potrebbe fargli assaggiare nuovamente il campo dopo 200 giorni. E sappiamo quanto sia importante per un giocatore.

Ribery, dunque, è pronto. I suoi fantallenatori già si sfregano le mani, nella speranza che possa ritornare ai livelli fatti vedere nei suoi primi mesi a Firenze, anche perché pensare il contrario è difficile: Ribery ha già stupito una volta e non avrebbe problemi a farlo di nuovo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy