Consigli Fantacalcio 8a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

State lontani da questi giocatori e non schierateli per nessun motivo nella ottava giornata del Fantacalcio.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della ottava giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 8a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere sconsigliati per la 8a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

CROTONE – LAZIO

RECA: Questa settimana sul banco degli imputati finisce il buon Reca. Ci sono diversi elementi che ci portano a sconsigliare l’esterno polacco nonostante un buon avvio: l’ampio minutaggio concessogli in Nazionale gli è costato un affaticamento muscolare, motivo per il quale potrebbe sedersi in panchina. Inoltre, qualora dovesse giocare, dal suo lato agirà un certo Manuel Lazzari, uno dei maestri a ribaltare la situazione da difensiva ad offensiva. Sicuramente sarà un bel duello, ma non conviene rischiare.

PATRIC: Speriamo che non lo abbiate in rosa. Qualora malauguratamente lo avete comprato, auspichiamo che facciate un fanta a 16. In caso contrario siete pazzi. A parte gli scherzi, in questo inizio di stagione Patric è stato un disastro, sono bastate due partite di un Luiz Felipe al 50% della condizione per ritrovare la solidità difensiva dell’anno passato. Con il Crotone non ci aspettiamo una goleada, ma il buon Canterano (sì fa ridere, ma è cosi, sarà stato amico di Bojan) può soffrire la fisicità e l’esplosività di Simy. Qualora la Lazio subisse un gol è molto probabile che possa venire dal suo lato. I pagellisti, inoltre, tendono a punire di più gli errori con le squadre considerate di ‘bassa classifica’, e Patric è incline a qualche ‘sbavatura’ di troppo.

FARES: Andatevi a vedere il gol di Ronaldo. Contropiede Juve, uscita a vuoto di Fares che tenta di fermare Cuadrado a 80m dalla porta anziché indietreggiare; il terzino della Juve raggiunge la trequarti campo, Fares, anzichè allargarsi, collassa al centro come un difensore centrale lasciando la fascia libera. La palla viene scaricata al centro ai 30m, Fares collassa nuovamente in area di rigore lasciando Cuadrado tutto solo al limite, costringendo Radu a una corsa disperata. 1-0 Juve. L’apoteosi dell’inizio di stagione disastrosa. Ciò che più spaventa è che tali errori sono errori di concetto, non di non abitudine a giocare in una certa squadra o in un certo ruolo. Oltre ciò noi non ci ricordiamo un cross né un dribbling riuscito da quando è entrato nel primo tempo contro l’Inter, era il 4 ottobre. È parso inizialmente fuori forma e sbagliava anche i singoli appoggi, poi la forma fisica è migliorata ma le prestazioni sono rimaste le stesse. Ancora si limita troppo spesso al compitino in fase offensiva, anche con troppa superficialità, tant’è che continua sistematicamente a sbagliare passaggi facili. Timido, timidissimo, difensivamente ha fatto sembrare Cuadrado un Cannavaro. Con la juve 3 cross: 2 addosso all’avversario 1 in curva.
Non sappiamo più cosa dire; ci dispiace parlarne così, ma bisogna essere realisti. Con il Crotone non ci aspettiamo una debacle da parte dell’algerino, come è stata con la Juve, ma Fares se non trova fiducia può soffrire contro chiunque e sabato non lo aspetta vita facile. Sarà una partita in cui dovrà essere attento negli 1v1 sulla fascia. Il Crotone si presenta con un modulo speculare a quello della Lazio con esterni con caratteristiche simili; per loro sarà un duello individuale. Il Fares che abbiamo visto nelle scorse partite faticherebbe contro chiunque. Timido, impreciso, incline alle ammonizioni, sfiduciato, questo è Fares oggi. Inoltre al minimo errore i pagellisti potrebbero farlo nero.

SPEZIA – ATALANTA

IL REPARTO DIFENSIVO DEI LIGURI: Per questa partita non abbiamo un unico sconsigliato, la partita è proibitiva e potrebbe essere la classica partita da OVER scritto. Vanno evitati i centrali di difesa e la porta in primis soprattutto. Per i terzini, in caso non si abbiano davvero alternative o se costretti mettiamo il solo Marchizza tra i papabili per essere rischiati.

MOJICA : Inadeguato alla Serie A e al gioco che gli chiede Gasperini, almeno per quanto fatto vedere finora. Giocatore goffo, lento, spesso incerto con la palla tra i piedi. Insomma, il classico profilo da relegare in panchina.

JUVENTUS – CAGLIARI

BERNARDESCHI: Difficle fare previsioni su Federico. In Nazionale rinasce per poi rieclissarsi in bianconero, che sia la volta buona invece per dimostrare anche nel club di essere un giocatore di pallone? I rischi sono troppo alti per schierarlo immediatamente, anche perchè la titolarità sembra una chimera e i pochi minuti che Pirlo gli concederà ,difficilmente potranno essere sfruttati da Fede.

IL TERZINO SINISTRO DEI SARDI: Al momento non sappiamo chi giocherà lì, con Tripaldelli forse out e Lykogiannis sicuro fuori. Chiunque sia, in ogni caso, dovrà giocare adattato in quella posizione: già contro la Juventus è difficile, in quel caso ancora di più. Probabilmente non avreste messo comunque i giocatori del Cagliari candidati a quel posto, ma meglio ribadirlo.

FIORENTINA – BENEVENTO

PEZZELLA: Ma come? Ce l’avete listato secondo slot e poi ce lo sconsigliate contro il Benevento? Calma, lo sconsigliamo solamente come warning, per farvi pensare due volte prima di schierarlo a cuor leggero. Infatti, capitan Pezzella non scende in campo dalla gara contro l’Udinese del 25 Ottobre, partita in cui ha giocato per 38 minuti prima di uscire per infortunio. In questo inizio di stagione ha preso parte solo a due partite di campionato, giocando complessivamente per 109 minuti. Inoltre, dato il lungo stop non è sicuro al 100% che giochi titolare. Tutto sommato, resta schierabile a patto che siate sufficientemente coperti. Uomo avvisato, mezzo salvato.

CÁCERES: Martín è uno dei sei giocatori gigliati ad aver violato la bolla per raggiungere il ritiro della propria Nazionale. È partito proprio il giorno della presentazione di Prandelli, rinunciando di fatto a due settimane di lavoro con il nuovo tecnico, che sarebbero state fondamentali per resettare le idee visto l’imminente cambio di modulo. Potrebbe essere impiegato come centrale oppure come terzino destro, ma in entrambi i ballottaggi è in svantaggio, non avendo ancora mai lavorato col tecnico bresciano ed avendo pochissimi allenamenti a disposizione. Oltre al dubbio titolarità, non è risultato mai convincente nelle ultime partite di campionato, quindi anche questa giornata lo facciamo rientrare tra gli Sconsigliati.

SCHIATTARELLA: Ormai dovrebbe essere chiaro a tutti che il calcio e il fantacalcio sono due cose ben diverse e, ora, col ritorno di Viola, rischia anche il posto.

SAMPDORIA – BOLOGNA

REGINI: Ammesso che giochi non ce ne voglia il buon Vasco che ha una voglia matta di prendersi un po’ di rivincita su Sinisa ma in un pacchetto arretrato rimaneggiato lui è l’elemento che ci lascia meno tranquilli soprattutto considerando che il Bologna attacca molto con inserimenti dalle fasce e che il terzino blucerchiato dovrà togliersi di dosso la ruggine con davanti un giocatore tecnico come Orsolini.

DANILO: E’ diventato tristemente presenza fissa in questa sezione, nonostante a dire il vero sia da sconsigliare tutta la difesa in blocco. Non malissimo nell’ultima uscita (6 per Gazzetta) ma al momento rimane un investimento rischioso, soprattutto contro una Samp che ha le armi per fare male in avanti. Utile soltanto per il voto, come quasi tutti i nostri difensori al momento, sperando che Mihajlovic trovo al più presto il bandolo della matassa per registrare la fase difensiva.

ROMA – PARMA

BORJA MAYORAL: Ci dispiace metterlo qui, soprattutto dopo che l’ultima volta lo avevamo inserito tra le possibili sorprese. Però al momento non sembra ancora oliato per la serie A. Non è uno sconsigliato di base, queste alla fine sono partite in cui chi lo ha preso può pensare di fare questa scommessa. Però appunto, noi vi mettiamo in guarda perché nell’ultima partita purtroppo non ha giocato bene e non è un caso che uscito lui, la squadra abbia trovato due gol.

GRASSI: Non finisce in questa sezione perchè pensiamo che farà male, anzi in questo nuovo ruolo sta rispondendo con prestazioni positive e a tratti inaspettate. E’ chiaro però che giocare in quel ruolo comporta un dispendio di energie elevato e le possibilità che possa portare qualcosa di più oltre ad una sufficienza sono molto limitate e per questo l’appeal è minimo

KURTIC: Lo sloveno è stato spremuto durante il triplice impegno con la propria Nazionale slovena, inoltre nell’ultimo periodo è sembrato tutt’altro che brillante non riuscendo mai a dare quella qualità alle giocate che ci aspetta da un giocatore come lui. Felice di essere smentiti ma sulla carta non siamo fiduciosi riguardo ad una sua prestazione positiva

VERONA – SASSUOLO

CECCHERINI: L’abbiamo visto andare in difficoltà nelle partite estremamente complicate(come la scorsa con il Milan). Questa potrebbe essere una partita ostica per lui, meglio guardare altrove.

I GIOCATORI NEROVERDI POCO APPETIBILI AL FANTA: sappiamo che messa così suona un po’ troppo generica, ma la questione è che l’Hellas è una squadra da un lato in forma e che può mettere in difficoltà il Sassuolo, ma dall’altro lato ha diverse assenze molto importanti (vedere scheda colleghi Verona per farsi un’idea). Discorso simile per il Sassuolo, che ha in dubbio elementi come Djuricic e Caputo, che possono cambiare la partita, e altri rientranti dagli impegni con le nazionali. Quindi è difficile fare un pronostico in queste condizioni, perché anche la difesa, reparto storicamente meno appetibile per gli emiliani, può uscirne abbastanza bene (Sassuolo che arriva da due imbattibilità consecutive). Di conseguenza, dei veri e propri sconsigliati non ce ne sono in questo senso, ma fare incetta di nero-verdi non è certamente la scelta migliore. Quindi, andateci cauti con i vari giocatori non da bonus, come Marlon, Ayhan e anche Lopez, o con quelli che dovrebbero partire dalla panchina e che, anche da subentranti, non dovrebbero portare gioie fantacalcistiche (Kyriakopoulos, Bourabia, Obiang, Traorè).

INTER – TORINO

HANDANOVIC: In realtà non avremmo voluto inserire nessuno, tuttavia la fase difensiva dell’Inter, ancora ballerina, potrebbe far pensare che anche questa volta un gol potrebbe essere subito. E poi Handanovic contro il Torino si esalta in negativo con blackout inspiegabili. Ricordate il gol regalato nell’ultimo Inter – Torino?

RODRIGUEZ: Nonostante qualche passetto avanti in alcune partite, perlomeno sul fronte difensivo, ci risulta difficile non sconsigliare lo svizzero contro l’Hakimi-Young di turno, dopo che è andato in difficoltà con una Lazio rimaneggiata o, a tratti, contro il Pereira del Crotone. Da far sedere quasi assolutamente questa giornata, o da mettere esclusivamente come copertura di giocatori dal 6 più sicuro.

UDINESE – GENOA

ARSLAN: poveretto a lui sempre il lavoro sporco e le botte avversarie. Lotta nel fango, tanto cuore e grinta, ma nelle vostre fantasquadre non sicuramente l’uomo dei sogni. Quando il fantallenatore incontra l’uomo col cartellino, l’uomo col cartellino è un uomo morto

BIRASCHIBADELJ: per due motivi diversi. Il difensore, ultimamente, ha palesato i tanti, troppi limiti tecnici. Spiace dirlo, perché l’impegno è lodevole, ma certi errori e disattenzioni ne limitano la credibilità come giocatore da Serie A. Per il croato, invece, il discorso è diverso: la sua importanza tattica nello scacchiere rossoblù è capitale. Tuttavia, Badelj è il classico giocatore il cui apporto viene premiato poco fantacalcisticamente, e anzi rischia di essere punito con un cartellino. In una partita che si preannuncia ruvida e maschia – vista la posta in palio – ci sono sicuramente alternative migliori nella vostra batteria di centrocampisti.

NAPOLI – MILAN

DI LORENZO: Dopo un inizio di stagione che potremmo definire appena sufficiente sono arrivate in sequenza una serie di prestazioni troppo brutte per essere vere per lui. Pur non essendo un nome da escludere a cuor leggero a causa della sua abnegazione e pericolosità da piazzato (andò a segno proprio nello scorso Napoli-Milan) vi invitiamo a considerare attentamente le vostre alternative, anche perché avrà dal suo lato l’accoppiata Rebic-Theo e potrebbe essere protagonista in azioni pericolose rossonere e risentirne in termini di voto. In attesa di rivedere segnali di ripresa per il buon Giovanni prima di riconsiderarlo schierabile ad occhi chiusi aspetteremmo ancora un po’.

ROMAGNOLI : Prima della sosta è stato out contro il Verona per un problema hai flessori contro il Napoli ci sarà e stringerà i denti visto i pochi difensori centrali del Milan.Non sarà al massimo della forma quindi il nostro consiglio è di non schierarlo contro l’attacco del Napoli

Attiva Magic, il fanta-concorso con il montepremi più ricco d’Italia, vinci una Jaguar e diventa il Magic Allenatore più famoso d’Italia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy