Consigli Fantacalcio 5a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare assolutamente al Fantacalcio nella 5a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della quinta giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 5a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere consigliati per la 5a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

SASSUOLO – TORINO

CAPUTOBERARDI: Nel post-lockdown sono i due giocatori italiani che hanno preso parte a più gol in serie A: 17 Caputo (12 gol e 5 assist), 14 Berardi (8 gol e 6 assist). Con 13 gol in quattro partite i neroverdi stanno continuando a segnare tanto, così come avevano finito il campionato scorso, e loro due sono chiaramente i trascinatori del reparto offensivo Diventa così, praticamente un obbligo schierarli.

BELOTTI: In questa giornata, dato il periodo nero dei granata, verrebbe da lasciar fuori tutti i giocatori, eppure il gallo rappresenta una certezza per questa gara. 4 gol in 3 partite, il 100% di quelli realizzati dal Torino, 7 gol in 9 gare contro i neroverdi che sicuramente sono partiti alla grande ma con qualche difficoltà difensiva. Per questo Belotti rappresenta ancora un punto di riferimento per il Torino e per i suoi possessori nonostante la gara ostica.

ATALANTA – SAMPDORIA

GOMEZ & GOSENS: E’ riduttivo sottolineare lo stato di grazia dei due giocatori. Sono fondamentali per la squadra e per le vittorie della Dea. Vanno messi senza indugio. L’unico neo? Coprirsi sempre perché non è escluso che Gosens (ma anche entrambi) possano partire dalla panchina.

QUAGLIARELLA: La difesa della Dea non è sembrata impenetrabile e il continuo turnover si è sempre dimostrato un pochino più ostico da digerire a inizio stagione per i difensori bergamaschi. Non lo diamo per marcatore certo ma dovendo sperare in qualcuno noi affidiamo le nostre preghiere a San Fabio da Castellammare di Stabia.

GENOA – INTER

PANDEV: Lui è rimasto molto legato con il cuore all’ambiente Inter, ma nonostante questo si è sempre impegnato una volta trovatosi da avversario riuscendo anche a segnare. Lo mettiamo quindi tra i consigliati proprio in virtù della sua serietà da professionista quale è, e dall’alto della sua esperienza che può fungere da guida per i compagni in una gara non semplice.

LUKAKU: L’unica vera certezza di questo inizio di stagione è lui: BigRom. Quando sembra tutto perduto arriva lui a riaccendere la speranza. Sta attraversando un momento di forma straordinario e lasciarlo fuori dal vostro undici iniziale contro il Genoa potrebbe essere folle.

LAZIO – BOLOGNA

IMMOBILE: Espulso contro l’Inter, massacrato dai media in Nazionale, definito nella Ruhr come il peggior acquisto del Borussia, Ciro ha risposto nel miglior modo che conosce, gol dopo 6 minuti, assist per il 3-1 e tutti a casa. E’ indispensabile che la Lazio non perda ulteriori punti, per il morale e per la classifica, sabato inizia un nuovo campionato, sempre nel nome di The Hero.

SORIANO: Sarebbe da 5/5 se le sue prestazioni fossero accompagnate da vittorie convincenti, che purtroppo latitano in questo avvio di campionato. Sarà impossibile mantenere questo rendimento per tutto l’arco della stagione, ma finchè gioca così è difficile da tenere in panchina nelle vostre fantarose, a meno che non abbiate un centrocampo di superTop. Ad oggi è il faro offensivo dei rossoblù e va schierato senza troppi dubbi, visto che è l’arma principale per andare a rete (con gol o assist) della squadra.

CAGLIARI – CROTONE

SIMEONE: Dopo l’ultima partita lui e Joao Pedro sono i due giocatori maggiormente consigliabili, oltre a Nandez che ormai è abitualmente qui. In particolare l’argentino un po’ ha sorpreso dato che rientrava da una trasferta con la nazionale, ma lui è fatto così: gli avversari hanno concesso, lui era in una delle sue giornate buone e di gol ne sono arrivati addirittura due. A essere onesti è capacissimo di toppare questa, storicamente è molto imprevedibile come prestazioni; tuttavia, dato che i tre punti sono d’obbligo, schierarlo lo è quasi altrettanto.

JOAO PEDRO: Ci si aspettava facesse meglio nel 4-2-3-1, giocando più centrale, ed effettivamente è andata così: molto più nel vivo del gioco, anche se il gol è arrivato su un’azione da fermo. In ogni caso il suo opportunismo in area rimane, e può sfruttarlo ancora meglio in quella posizione, come abbiamo visto a Bergamo. Se ce l’avete e lo fate ruotare con altre punte, questo è il momento per schierare lui.

CIGARINI: In poche partite, il professore sta prendendo per mano il Crotone e lo sta portando ad esprimere un gioco davvero divertente. Ormai da due partite (Sassuolo e Juventus), convince sia sul piano tattico che su quello fisico, per Stroppa è impossibile rinunciare a lui in mezzo al campo. Si sta dimostrando il play perfetto per il suo gioco. Contro il Sassuolo ha stampato una traversa su calcio da fermo, contro la Juventus ha sbagliato un goal che per uno come lui è un errore clamoroso. Ora arriva il Cagliari, sua ex squadra, un detto dice che non c’è due senza tre, ma noi vogliamo vederla in modo romantico e sai mai che.

PARMA – SPEZIA

KARAMOH: E’ il migliore della squadra in questo momento. L’atteggiamento è quello di chi sta cercando di riscattarsi dopo una brutta stagione e finora sta trovando spazio e e rispondendo con prestazioni positive. Contro l’Hellas ha fatto l’assist per Kurtic, mentre contro l’Udinese ha trovato il primo gol stagionale. Il ragazzo è in fiducia e la tenuta difensiva dello Spezia non sembra irresistibile

VERDE: “Quest’oggi ho vissuto un’emozione bellissima, qui mi sento a casa mia” Queste le sue prime parole dopo la sua prima gioia con la sua nuova maglia ed avventura spezzina, contro una squadra forte come la Fiorentina inoltre! Lo mettiamo nei consigliati di giornata dov’è giusto che sia in questo momento. Il Parma sta concedendo qualcosa in questo momento e chissà che non ci prenda il vizietto il nostro Daniele. Cresce ancora ma, in personalità questa volta, si è visto dopo il goal suonare la carica ai compagni. Davvero un ottimo segnale questo.

BENEVENTO – NAPOLI

CAPRARI: Chi se non lui? Come avevamo pronosticato il buon Gianluca è andato in goal anche contro la Roma. Noi speriamo che possa continuare a dare continuità alle sue prestazioni. In questo periodo gli riesce infatti un po’ tutto, per questo motivo se c’è un giocatore del Benevento che merita di essere consigliato è proprio lui.

OSIMEHNMERTENS: Consigliati che più consigliati non si può per questa giornata. Entrambi si sono calati alla perfezione in questo sistema di gioco e per tanti meriti di Gattuso entrambi riescono a fare la loro (ottima) parte. Il nigeriano è palesemente l’attaccante che mancava da tempo a questa squadra: tanto fisico sì, ma anche corsa e aggressione degli spazi per agevolare il compito suo e soprattutto dei compagni. Il belga lavora invece più ai fianchi della difesa ed è forse l’uomo che nella sua nuova posizione crea ancora più scompiglio alla retroguardia avversaria. Agli amanti della kabala ricordiamo che nella sua ultima e unica apparizione a Benevento deliziò il pubblico con un cucchiaio dolcissimo. Insomma, sotto tutti i punti di vista chi li ha non può non metterli.

LOZANO: Il capocannoniere del campionato continua il suo magic moment e non sembra ci siano segnali affinché debba fermarsi. Certo, probabilmente non continuerà a sfornare doppiette in continuazione però i suoi movimenti e le sue qualità (che stanno finalmente emergendo) sono assolutamente esaltati in questo nuovo sistema di gioco. Mettiamoci anche che il Benevento ha evidenti problemi sulle fasce (vedasi le praterie messe a disposizione di Hakimi, Pedro o Mkhitaryan nelle precedenti uscite) ecco allora che il messicano acquisisce ancora una volta un’appetibilità a dir poco “stuzzicante” per il vostro reparto offensivo.

FIORENTINA – UDINESE

BIRAGHI: Gol e assist nel giro di quattro minuti contro lo Spezia, Cristiano è evidentemente il giocatore più in forma della Fiorentina in questo momento. In assenza di Stryger Larsen, agirà dal lato della sua riserva, Ter Avest, e potrebbe farlo penare non poco. Sempre propositivo con i suoi cross, è da schierare nella speranza che possa regalare ai suoi fantallenatori un bonus leggero, e chissà che non capiti pure l’occasione per il gol.

DE PAUL: sta sfornando prestazioni maiuscole ogni volta. Penalizzato dalla scarsa vena dei colleghi avanzati e dai pagellisti che tendono ad abbassargli il voto in caso di sconfitta, crediamo sia ugualmente imprescindibile nei vostri centrocampi. Da valutare l’eventuale panchina solo per tre super top che difficilmente saranno presenti nelle vostre rose.

PEREYRA: altro 6.5, ormai si viaggia verso lo scettro del regolarista. Partita che lo vedrà double face, sia mastino sia incursore. La viola ha qualche amnesia specie al centro del campo in fase di copertura; chissà. Chissà!!!

JUVENTUS – VERONA

MORATA : Alvaro is back. 3 reti nelle ultime due partite, sempre più coinvolto nel gioco di Pirlo , l’attacco bianconero si affiderà ancora sulle spalle dello spagnolo che anche caratterialmente sembra un altro giocatore rispetto a quello che lasciò Torino 4 anni fà. La Juventus è tornata InnaMORATA !

NESSUNO DEGLI SCALIGERI: E’ lecito aspettarsi che in questa partita il Verona possa avere difficoltà a contrastare una squadra come la Juventus. Anche se i nostri avversari vengono da un pareggio contro il Crotone, le qualità tecniche sono indiscutibili. Inoltre per quanto possa sembrare ormai fuori contesto parlare di partite in casa e in trasferta, resta comunque una sfida molto impegnativa per noi scaligeri.

MILAN – ROMA

KESSIE: L’unico a vincere diversi duelli fisici contro Lukaku. Contro L’Inter è stato ovunque nel centrocampo, chiude su tutti e trasforma sempre l’azione da difensiva in offensiva. Straordinaria la crescita del centrocampista ivoriano in queste partite ci aspettiamo una partita positiva contro la Roma.

IBRAHIMOVIC: Contro l’Inter è stato immenso. Lunedì ci sarà la Roma e sicuramente vorrà incrementare il suo bottino di gol. Contro la Roma ha segnato otto goal ed e quando vede giallorosso il gol è assicurato

MIKHTARIAN E PEDRO: Al momento stanno facendo la differenza. Inutile negarlo, sono giocatori di livello superiore, due top player per il campionato italiano. Da loro passa tutta la fase offensiva della Roma.

Attiva Magic, il fanta-concorso con il montepremi più ricco d’Italia, vinci una Jaguar e diventa il Magic Allenatore più famoso d’Italia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy