Consigli fantacalcio 30a giornata – Gli sconsigliati Fantamagazine

Consigli fantacalcio 30a giornata – Gli sconsigliati Fantamagazine

Da Dzeko a Suso, da Alex Sandro a Allan ecco tutti i giocatori sconsigliati per la 30a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Neanche il tempo di archiviare la 29a giornata di campionato che è già tempo di pensare al turno infrasettimanale della 30a giornata della Serie A 2018-19, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà le possibili sorprese,  i consigliati ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 30a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori sono sconsigliati per la 30a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

MILAN-UDINESE

Fate affidamento su Suso solo se avete bisogno del suo voto o se siete particolarmente fiduciosi circa una sua buona prestazione. In attesa di decisi segnali di risveglio, lo spagnolo sarà, a malincuore, ospite fisso di questa sezione. Attendiamo una sua ripresa, nell’ultimo periodo sta letteralmente sbagliando tutto. Poche le giocate riuscite e tanti gli errori, non riesce più a rendersi pericoloso come una volta e sembra che i difensori abbiano capito come limitare le sue solite finte. I due esterni bianconeri Ter-Avest e Zageelaar sicuramente soffriranno Suso e Castillejo, quindi meglio non rischiare.

CAGLIARI-JUVENTUS

Non tutti quelli che hanno l’indice sconsigliato, cioè il 2/5, sono da evitare a tutti i costi: alcuni, come Padoin e Cigarini, ce l’hanno perché possono sì fare la loro partita sufficiente, ma sono dei centrocampisti e il primo non porta bonus praticamente mai, il secondo è vincolato ai piazzati e ha la brutta abitudine di prendere troppi gialli. Un discorso simile vale per Srna e Faragò, anche se per loro l’insufficienza è più probabile e sono ancor più sconsigliati. Altri, come Bradaric e Thereau su tutti sono da evitare il più possibile, il primo perché ancora non ha dato segnali di ripresa, il secondo perché passeggia in campo e anche a Verona ha dato la stessa impressione. Spinazzola continua a crescere alle spalle di Alex Sandro, ma questo non sembra avergli messo, come si suol dire, un po’ di sano pepe al sedere. Prestazioni quasi sempre abbastanza piatte, senza acuti che possano far intravedere segnali incoraggianti dell’ormai vecchio Sandro. In casa il Cagliari sembra trasformarsi e contro la Juve le motivazioni saranno a mille, e lui nel suo tepore potrebbe soffrire l’intraprendenza degli isolani.

EMPOLI-NAPOLI

Il meno sicuro in difesa è il vecchio Mimmo Maietta che si troverà presumibilmente Milik che ultimamente punisce chiunque. Il consiglio è di stare alla larga dal schierare il difensore dell’Empoli. Il Napoli è decimato, ma sta attraversando un ottimo momento di forma e di risultati, per questo motivo difficilmente qui qualcuno è sconsigliato in un partita come questa; se affrontata con la testa giusta, difficilmente non arriverà un risultato positivo e una partita da over. Detto questo, il nome tra i titolari su cui si può ragionare per una possibile esclusione, con alternative valide, è quello di Allan, comunque il giocatore più difensivo della squadra e con minori possibilità di bonus potenziali; metteteci che potrebbe o partire dalla panchina o giocare giusto un’oretta per poi essere sostituito per farlo riposare, ed ecco qua che diventa l’agnello sacrificale della giornata.

FROSINONE-PARMA

Molti non saranno d’accordo, ma ci sono diversi fattori in comune per far si ché si possa dire di non schierare diversi giocatori della squadra, a parte Chibsah, Ciano e Sammarco. A partire dalla difesa, l’unico che si possa schierare è Sportiello (in ottica mod ma sappiate che la rete è sempre dietro l’angolo). La difesa fa acqua dappertutto, se con Gervinho negli ospiti da valutare diciamo che di poco si possa alzare l’eventuale indice, ma il reparto lascia davvero a desiderare. Il centrocampo che deve essere il collante tra difesa e attacco si è rilevato elemento neutro per la squadra. Mentre l’attacco fa davvero fatica a segnare. Nel Frosinone c’è da salvare poco e nulla, ma in tutto ciò la speranza è sempre l’ultima a morire, ma così sembra che l’ora della retrocessione scorra inesorabilmente verso la Ciociaria. Bastoni è stato autore di un pessimo rientro contro la sua ex squadra domenica scorsa, colpevole sul gol del pareggio dove si è fatto superare con troppo facilità in una situazione delicata all’interno dell’area. Con la squadra un po’ in difficoltà anche un ragazzo che si è dimostrato di valore può affondare e soffrirne. Purtroppo la squadra non è in grado di metterlo nelle condizioni migliori di esprimersi e Ceravolo sta faticando davvero tanto. Contro il Frosinone avrà un’altra occasione per convincere gli scettici ma i segnali sono tutt’altro che incoraggianti. Sprocati potrebbe essere buttato nella mischia dal Mister per la prima volta da titolare in stagione. Fin’ora l’abbiamo visto solo in qualche sporadico spezzone dove non ha di certo incantato.

GENOA-INTER

Dal suo lato, il centrosinistra, agirà Politano che fa dello scatto e del tiro a giro il suo marchio di fabbrica e Zukanovic può andare in difficoltà. Da fare quindi attenzione: trovare una valida alternativa per voi in questa gara può avere molto senso. Già di per se Brozovic non è un profilo fantacalcisticamente invitante, un regista buono più per i voti che per punti bonus. Se ci aggiungiamo la situazione drammatica di chi gli sta attorno e del potenziale contraccolpo dopo la sconfitta contro la Lazio, va da se che per questo turno è meglio guardare altrove.

ROMA-FIORENTINA

Purtroppo sta risentendo di questa stagione maledetta. Mettiamoci pure che non sta bene fisicamente. Potrebbe addirittura rischiare di non giocare. In questo momento Dzeko è letteralmente inschierabile. Lafont non è qui per demeriti sportivi o per altro, semplicemente non ci fidiamo della Roma che prima o poi dovrà svegliarsi. Potrebbe raccogliere il pallone almeno un paio di volte nella propria porta e se avete di meglio pensateci.

SPAL-LAZIO

La Lazio, tra le candidate al posto Champions, è la più in forma e affrontarli oggi sembra proibitivo. La Spal ha dalla sua il fattore campo, ma l’anno scorso sui biancocelesti non ha per nulla influito. Puntare per questa giornata su un difensore biancoazzurro ci sembra una follia, ma se proprio non potete farne a meno, il meno sconsigliato è Bonifazi che sta dimostrando partita dopo partita di meritare un posto da titolare in Serie A. Oltre al consigliato Lazzari e la possibile sorpresa Kurtic, potremmo aggiungere nella categoria dei meno sconsigliati anche Fares, ma resta comunque pericoloso schierarlo. Il più sconsigliato è sicuramente Schiattarella: non ha brillato in questa stagione ed il ruolo di mediano non lo aiuta certo a diventare appetibile fantacalcisticamente. Considerate in più il grande stato di forma che sta attraversando la squadra di Inzaghi prima di scegliere un centrocampista spallino. Non si sa mai chi gioca come terzo difensore al fianco di Acerbi e Radu, sempre che quest’ultimo gioca. Meglio lasciare perdere Luiz Felipe e Bastos per non dover utilizzare subito un cambio. Sempre che Inzaghi con stupisca con Patric o Wallace.

TORINO-SAMPDORIA

Ormai ospite fisso di questa rubrica, Meité non riesce mai a smentire le nostre sensazioni. Le motivazioni sono sempre le stesse e considerando anche che in un turno infrasettimanale servono più che mai i titolari sicuri, meglio guardare altrove. Altra chance per Zaza, altra probabile delusione. All’inizio magari ci prova pure, poi sembra quasi demoralizzarsi al primo errore e non riesce a combinare nulla di buono. Intesa con Belotti ancora non trovata. Aggiungiamo anche che sta esagerando con i cartellini gialli, uno ogni 177 minuti. Ad un attaccante che segna questo si può anche perdonare, peccato non sia il suo caso. Non e’ che vogliamo accanirci contro Bereszynski, ma al momento ci pare l’anello debole della difesa blucerchiata e i pagellisti non gli perdonano mai niente. Schierabile solo se cercate il voto.

SASSUOLO-CHIEVO

La tipologia di partita non porterebbe Rogerio ad essere sconsigliato, però contro il Bologna ha sofferto tanto Orsolini, e Leris contro il Cagliari è andato vicino al goal un paio di volte. Risulta tutto sommato schierabile, ma solo per il match contro l’ultima in classifica. Obbligatorio valutarlo solo se senza opportune alternative. Il Chievo segna poco, ma grazie a punizioni o rigori, Giaccherini e Pellissier possono sempre creare qualcosa. Il resto della squadra, invece, ha un’utilità fantacalcistica legata solamente al voto. Anzi, per questo turno molti giocatori non garantiscono neanche quello, dato che Di Carlo ha dichiarato, dopo la sconfitta col Cagliari, che punterà soltanto su chi è veramente motivato.

ATALANTA-BOLOGNA

In riserva da almeno un mese pieno, De Roon potrebbe riposare stavolta. Ma anche qualora dovesse giocare, meglio non rischiarvelo nelle vostre fantasquadre. “La salvezza noi ce la giochiamo in casa ed era fondamentale vincere oggi.”, sono parole pronunciate da Mihailovic dopo al partita vinta dal Bologna con il Sassuolo. Quindi a questo giro, nonostante le 3 vittorie consecutive, il consiglio è di non mettere più di uno, massimo due, giocatori del Bologna e prestate molta attenzione al turnover, potrebbero essere mandate in campo le seconde linee a sorpresa, visti anche i tanti diffidati che ci sono in elenco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy