Consigli Fantacalcio 27a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

State lontani da questi giocatori e non schierateli per nessun motivo nella ventisettesima giornata del Fantacalcio.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della ventisettesima giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 27a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere sconsigliati per la 27a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

LAZIO – CROTONE

GLI ALL-IN BIANCOCELESTI: La partita è abbordabile, ma questa Lazio è a pezzi. I Top vanno messi anche tutti insieme, Marusic compreso, ma evitare di mettere insieme a loro i comprimari ritrovandovi 5-6 giocatori bianco-celesti

I DIFENSORI CALABRESI : Vabbè dai, credo sia inutile ancora chiedere come mai siano sconsigliati.

ATALANTA – SPEZIA

LAMMERS : Tra infortuni e prestazioni deludenti è completamente sparito dai radar. Giocatore che ha assolutamente da ritrovarsi, perso com’è nei meandri della mediocrità. Prima di poterlo eleggere a schierabile la ripresa dovrà essere netta, per ora “guarda e passa”.

TERZI :Poco da aggiungere per il nostro capitano, sempre il solito discorso, la stanchezza si fa sentire sempre di più e l’errore è sempre dietro l’angolo, figuriamoci contro l’attacco della Dea poi!

SASSUOLO – VERONA

ROGERIO: Il terzino brasiliano non sta giocando male, questo bisogna ammetterlo, ma sembra incapace di portare un extra, non dico in termini di bonus, dove ormai siamo quasi rassegnati ad una mancanza di qualità che gli permetterebbe di essere più incisivo nei pressi dell’area avversaria, ma anche in termini di voto, diventando quindi non proprio idoneo per essere utilizzato in ottica modificatore; inoltre bisogna considerare che il Verona è pericoloso sulle fasce, quindi meglio evitare di schierarlo.

DIFESA SCALIGERA: Inutile dirsi, quest’anno non abbiamo la stessa solidità difensiva dell’anno scorso. Si perchè se è anche vero che abbiamo una delle migliori difese in campionato, la questione che spesso gli errori nascono da banalità piuttosto che da meriti altrui. Oltre che il ballottaggio apertissimo potrebbe farci vedere persone completamente diverse in campo. Occhio e soprattutto Copritevi

BENEVENTO – FIORENTINA

LAPADULA: Titolare o no, ormai ci abbiamo perso le speranze.

VENUTI/CÁCERES/MALCUIT: C’è poco da dire: il trio di esterni destri della Fiorentina messi insieme non fanno un giocatore buono. Cáceres ha fatto il suo tempo, Venuti non è né carne né pesce.. e poi c’è Malcuit. Serviva un rinforzo sulla destra e tutto sommato l’operazione last minute che ha portato il marocchino a Firenze non era apparsa così malvagia.. in fin dei conti fino a due stagioni fa giocava titolare con Ancelotti. E invece.. a tratti è peggio di Venuti e Cáceres, e fidatevi che ce ne vuole. Ogni tanto fa pure qualche giocata interessante provando il cross, ma difensivamente appare essere timido, impaurito, costantemente in ritardo (in occasione del secondo gol del Parma si è perso Kurtic, mentre in occasione del terzo stava passeggiando dietro a Mihaila, autore del gol). Fantacalcisticamente parlando, si tratta di tre difensori dalla media voto insufficiente e decisamente poco propensi al bonus. Se poi consideriamo che è impossibile sapere a priori chi dei tre giocherà ogni giornata.. ma chi ve lo fa fare di schierarli?

AMRABAT: Involuzione pazzesca di quello che è stato il miglior mediano della Serie A nella stagione 2019/2020. Come attenuante, bisogna riconoscergli che non dev’essere stato affatto facile passare da un sistema di gioco ben preciso (Verona) al nulla più totale (Fiorentina). Ultimamente è apparso decisamente poco convincente, poco lucido, a tratti un po’ scorbutico, talvolta dannoso, arrivando a commettere errori che non ti aspetteresti da un giocatore del suo livello. Un dato allarmante è rappresentato dal 18% dei contrasti vinti contro il Parma: ha vinto solamente tre dei diciassette contrasti in cui è stato coinvolto. Duole dirlo, ma la cosa migliore che ha fatto nella partita contro il Parma è stata quella di farsi sostituire. Sofyan è chiamato ad invertire la tendenza, ma a livello fantacalcistico non è assolutamente da prendere in considerazione, non portando bonus e non garantendo neanche più la sufficienza.

GENOA – UDINESE

RADOVANOVIC: momento di difficoltà per l’improvvisato stopper di Ballardini, che era stato il principale artefice della solidità difensiva valsa 4 clean sheets consecutivi, e uno degli attori protagonisti della rinascita del Grifone. Contro Sampdoria e Roma è andato in difficoltà, noi aspetteremmo un paio di giornate per ributtarlo nella mischia.

ZEEGELAAR: Nella spirale del calo di forma ci è finito lui in questo periodo. Non è mai stato un 3/5 da inserire con annessa preghiera, vista la sua propensione difensiva e la mancanza di costanza nei voti sopra il 6. Però almeno garantiva il voto da copertura. Ora nemmeno quello e potrebbe subire le iniziative dei fluidificanti del Genoa. Se poi si ha in rosa anche un altro difensore friulano, non è certo lui quello da mettere

WALACE: Ci dispiace signora il ragazzo ha tanto potenziale ma purtroppo non lo dimostra. Studia ma non si applica. Anzi si applica ultimamente, ma a volte pure troppo e prende la nota nel registro. -0.5 altamente probabile, rimandato.

BOLOGNA – SAMPDORIA

DANILO: Assieme a De Silvestri uno dei peggiori di questa stagione. E’ entrato nella fase calante della carrriera, ed è anche normale vista l’età, ma anche in caso di risultato positivo la sufficienza non è scontata. Il voto è sicuro, la prestazione no. Utile per la panchina se vi serve una copertura.

ORSOLINI : Se Skov-Olsen sale, lui inevitabilmente scende. Periodo abbastanza difficile per Riccado, che sembra non essere in un periodo di forma entusiasmante. Non è sconsigliato a priori, anche perchè contro la Samp ha spesso disputato buone partite con anche bonus pesanti, però al momento non è irrinunciabile. Potrebbe anche partire in panchina per dare continuità a Skov, che ha dimostrato qualcosa in più; Come terzo attaccante può starci lo stesso, solo vi invitiamo a riflettere perchè l’insufficienza può arrivare più facilmente rispetto ad altre volte.

EKDAL: Non brillante, perso a metà tra un ruolo di costruzione e quello di contenimento. In alcune partite, specialmente affianco a Silva è sembrato un po’ perso. Ci sarà da star dietro all’ex di turno (Soriano) che resta un giocatore molto mobile e centrale nel gioco del Bologna. Particolari sconsigliati non ce ne sono ma dovendone scegliere uno indichiamo quello che fantacalcisticamente potrebbe essere meno interessante schierare.

TORINO – INTER

LYANCO: All’andata tutto sommato la difesa resse alla grande i primi 45′, stavolta tuttavia è doveroso sottolineare la situazione di emergenza della squadra, con il brasiliano peraltro reduce da un 5 contro Simy. E stavolta avrà di fronte Big Rom…. non credo vi serva altro.

ANSALDI: A consigliato Inter viene di conseguenza lo sconsigliato Torino.  L’argentino sarà probabilmente costretto a ripiegamenti difensivi più che a scorribande offensive, dato che dalle sue parti agirà un Hakimi che ha francamente un altro passo. In maniera non troppo differente da Rodriguez la scorsa giornata, rimane una flebile speranza nello schierarlo sperando in un rigore, come accadde all’andata ove ce lo trovammo sul tabellino marcatori grazie ad una serie di fortunosi eventi sparsi.

NESSUNO DEI NERAZZURRI: periodo “magico” per l’Inter. Conto un Torino falcidiato da alcune assenze, e dopo la sconfitta contro il Crotone, si sarebbe tentati di inserire tutti i calciatori nerazzurri in blocco. ERRORE MADORNALE, ovviamente la partita è agevole ma non esagerate, soprattutto non schierate quelle che sono delle seconde linee; in definitiva, non escludete a prescindere giocatori di altre squadre che possono avere partite abbordabili

PARMA – ROMA

SEPE: il Parma ha la seconda peggiore difesa del campionato, nelle ultime 14 giornate ha subito SEMPRE almeno 2 gol a parte contro il Sassuolo, sintomo di una squadra che dietro trema al primo alito di vento e subisce gol con una facilità disarmante. Spesso per colpa di errori individuali e tanti gol stanno arrivando dagli sviluppi di calci piazzati, vero tallone d’achille di quest’annata. In questo quadretto impietoso, Sepe non sta facendo la differenza come invece era riuscito l’anno scorso

GERVINHO: Non segna da una eternità , praticamente un girone fa, era infatti la 9° giornata di campionato quando fece doppietta nell’ultima vittoria del Parma il 30 Novembre contro il Genoa. Da allora tantissime insufficienze e prestazioni mediocri per l’ivoriano che è chiamato a fare la differenza contro la sua ex squadra.

PEDRO: Ci spieghiamo: non è uno sconsigliato a prescindere, si può schierare e se non avete grandi alternative, si può mettere. Ha fatto lui l’assist per il primo gol della Roma. Il fatto è che non sembra più il giocatore della prima parte di stagione. Fa tanti errori, a volte si estrania dal gioco. Quasi sicuramente sarà sostituito, se dovesse giocare dall’inizio. Insomma, ci sono alternative migliori, forse.

BORJA MAYORAL: Piccolo periodo di appannamento. Tocca pochi palloni e ultimamente sbaglia tanto di fronte al portiere. Ha fatto “‘assist” ad El Shaa contro lo Shaktar, ma sembra un po’ appannato. Inoltre potrebbe alternarsi con Dzeko. Anche per lui, un turno di riposo si può concedere.

CAGLIARI – JUVENTUS

SIMEONE: Finisce qui perché non abbiamo ancora visto veri e propri segnali di ripresa da parte sua, e perché l’avversario è comunque forte. Poi, conoscendolo, è capace di sbloccarsi proprio contro i bianconeri (ai quali ha fatto una tripletta quando era al Genoa, tra l’altro), ma lui è così: se non lo mettete si sblocca (forse), se lo mettete sperando sia la volta buona arriva un 5. Da valutare molto attentamente con le alternative.

RONALDO : Ovviamente è una provocazione ma la forma e la condizione psicofisica del portoghese è sotto gli occhi di tutti. Passa più tempo a lamentarsi con i compagni invece di cercare di aiutarli. Non sono arrivate indicazioni su una suo eventuale riposo o panchina ad oggi.

MILAN – NAPOLI

TONALI: Al netto di qualche problemino fisico, le prestazioni di Tonali nelle ultime settimane non sono state affatto negative, anzi: al fianco di un Kessiè straripante anche lui ha avuto modo di salire in cattedra con buone prove, ma è inevitabile che finisca in questa sezione perché al Fantacalcio, a parte essere utile per il voto in questo momento, non è un giocatore che può fare particolarmente bene. In zona bonus si vede poco, inoltre è molto avvezzo alle ammonizioni. Da tenere in conto la possibilità che riposi in favore di Meitè.

BAKAYOKO: Gattuso lo lascia in panchina contro il Bologna non concedendogli nemmeno un minuto e voi dovete fare altrettanto. Per qualche assurdo motivo potremmo ritrovarcelo titolare domenica sera, non fatevi tentare (e perché dovreste dopotutto?).

IL BLOCCO DIFESA PARTENOPEO: Ma come starete pensando, senza Ibra e con tutte le probabili assenze sono comunque sconsigliati? Assolutamente sì, a prescindere dalla caratura dell’avversario i nostri difensori hanno continui momenti di blackout durante la partita. Errori individuali che finora costano carissimo, vedasi l’eliminazione dalla EL e i tantissimi punti lasciati per strada. Potrebbe uscirne “meno peggio” solo Koulibaly se in giornata, altrimenti è in grado anche di farsi espellere a dieci minuti dalla fine in vantaggio di due gol

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy