Consigli Fantacalcio 22a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare assolutamente al Fantacalcio nella 22a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della ventiduesima giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli Fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 22a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere consigliati per la 22a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

BOLOGNA – BENEVENTO

SKORUPSKI: In crescita da diverse partite dopo il ritorno dall’infortunio alla mano. Viene da un clean sheet, e nonostante sia un azzardo metterlo in questa sezione, crediamo in una sua buona prestazione (con conseguente voto da MOD). La porta inviolata rimane difficile, ma non è impossibile e se non avete un portiere in forma ottimale o con una partita semplice potete schierarlo senza molti dubbi

TOMIYASU: Dopo un inizio così così è tornato ai livelli dello scorso anno. Nell’ultimo periodo mai un insufficienza anche contro avversari di spessore con tanti 6,5 sia da centrale che da terzino destro. Viene da una partita di sostanza e concreta (6,5 di voto finale annullando Gervinho, ma il 7 non sarebbe stato scandaloso) ed è da riconfermare se giocate con il modificatore. Va sempre a saltare ed è anche pericoloso sui piazzati, difficile tenerlo fuori in partite del genere.

CAPRARI: L’uomo in più in attacco, quello che sta facendo la differenza, per fortuna. Avrà di fronte uno dei giocatori più chiacchierati della retroguardia bolognese, che tanto sta ben facendo, ma siam sicuri che con la sua agilità e il suo tempismo, gli potrà dare fil da torcere. Non dimentichiamo che, in assenza di Viola, è rigorista e calcia qualche piazzato.

TORINO – GENOA

IZZO & BREMER: La magica coppia si trova in questa sezione per una serie di motivi che possono essere raggruppati in due: 1 – La cabala e la regola dell’ex, con Bremer che ha nel Genoa la sua vittima preferita (gol sia all’andata che al ritorno l’anno scorso, oltre che in coppa italia), mentre Izzo ritrova la squadra che lo ha lanciato maggiormente nella massima serie tra 2014 e 2018. 2 – Il rendimento, dato che parliamo di due giocatori che viaggiano ad una media tra 6.1 e 6.4 (voti gazzetta), con Izzo che non ha preso un’insufficienza da quando è rientrato stabilmente tra i titolari, mentre Bremer ha già messo a referto 3 reti, tante per un centrale di difesa non considerabile tra i top di ruolo. E, per l’appunto, entrambi hanno il vizietto di infilarsi tra le maglie avversarie in cerca della gloria personale. E’ anche vero che il Genoa crea molto ed i suoi attaccanti stanno in uno stato di forma eccezionale, tuttavia pensiamo che per caratteristiche i due laterali della difesa a 3 dei granata possano avere tutte le carte in regola per avere la meglio.

DESTRO: Forse ci aveva abituati troppo bene e restare a secco nell’ultima gara ha scontentato molti, ma va ricordato che da quando è tornato Ballardini, il nostro Destro è rinato: 6 goal nelle precedenti ultime 5 partite. Media incredibile. Non ci si può quindi esimere dal consigliarlo contro un Torino che in difesa qualche cosa concede.

NAPOLI – JUVENTUS

LOZANO: L’unico che si impegna, l’unico che sembra poter avere quel guizzo con cui creare qualcosa e l’unico che sta portando da solo la croce di questa squadra. L’unico da poter mettere senza paura.

RONALDO: In ottima forma , Cristiano Ronaldo è sempre il primo da inserire nelle vostre fantasquadre.

SPEZIA – MILAN

POBEGA: Non è propriamente consigliato ma, forse uno dei pochi che potrebbe realmente mettere in difficoltà la retroguardia milanista con le sue sortite offensive ed inserimenti che lo stanno rendendo così pericoloso sotto porta, possiamo definirlo ex di turno inoltre.

REBIC: Dopo una metà di stagione di sofferenza fra infortunio al gomito e covid, in cui ha fatto fatica a trovare la condizione atletica migliore, eccolo di nuovo qui nella sezione consigliati. Doppietta col Crotone, il primo gol su corner e il secondo dopo un’azione insistita facendosi trovare al posto giusto nel momento giusto. E forse è proprio questa la sua dote migliore: un giocatore che oltre alle doti atletiche dimostra anche un’intelligenza calcistica fuori dal comune. Non parliamo di un fenomeno, ma di un giocatore che, se trova la giusta condizione che sta pian piano recuperando, diventa LETALE. Contro lo Spezia, squadra che è disposta a scoprirsi e a giocare a viso aperto, potrebbe tornare a regalare una gioia ai fantallenatori che hanno continuato a credere in lui in questo girone di ritorno. In fondo ve lo avevamo detto che il vero Rebic lo avremmo visto da febbraio in poi.

KESSIE‘: Questione rigorista/non rigorista a parte, ormai una certezza sotto ogni aspetto, sia calcistico che fantacalcistico. Vi citiamo un solo dato, relativo alla sua continuità nelle prestazioni: con i voti Gazzetta in 20 gare giocate (solo 1 gara saltata) ha rimediato solamente 3 insufficienze, mentre in tutte le altre partite SEMPRE 6,5 o 7, aggiungendo poi i vari bonus eventuali. Che altro dire? Kessie si mette, fosse anche come terzo di reparto, è ormai diventato un must per il vostro centrocampo.

ROMA – UDINESE

MIKHITARYAN & MANCINI: Due punti fermi di questa squadra al momento. Miky si mette sempre, mentre Mancini bisogna ammettere che sta stupendo tutti per la concentrazione e la tigna che mette in campo. Non è solo inzuccate. Si sta trasformando in un grande difensore.

DE PAUL: Don Rodrigo torna in campo dopo la squalifica. In settimana parole al miele per l’Udinese da parte dell’argentino, che ha la caratteristiche ideali per mettere in difficoltà il centrocampo della Roma in contropiede. Ovviamente è un imprescindibile del vostro centrocampo. Da T nel mantra si potrebbe mettere in panchina per alternative con partite estremamente più semplici, ma un giocatore del genere può essere sempre schierato senza troppi patemi d’animo.

DEULOFEU: finalmente Gerard! Vi abbiamo detto di aspettarlo, voi lo avete aspettato, e finalmente potete godervelo. Da stropicciarsi gli occhi contro il Verona, in costante crescita, come De Paul ha le caratteristiche perfette per creare il panico contro la difesa giallorossa. Buon terzo slot di giornata nel Classic (date comunque uno sguardo alle alternative), imprescindibile in questo momento come W nel Mantra.

SAMPDORIA – FIORENTINA

KEITA: I numeri dell’attaccante senegalese sono in continua crescita e la Fiorentina rientra tra le avversarie che hanno già assaggiato le qualità del blucerchiato che in maglia Lazio aveva bucato la rete dei gigliati sia all’andata che al ritorno. La sua rapidità potrebbe risultare indigesta ad una buona parte dei difensori viola

BONAVENTURA: Gol da fuoriclasse contro il Crotone, assist da campione contro il Torino, traversa contro l’Inter.. Jack sembra essere finalmente tornato sui livelli del Milan. Prova convincente anche nella sconfitta casalinga contro l’Inter, partita in cui ha messo in mostra tutta classe, dimostrandosi il migliore tecnicamente tra tutti i centrocampisti di entrambe le squadre. Alla luce di questo, vi consigliamo caldamente di sfruttare questo magic moment e schierarlo anche contro la Sampdoria.

CAGLIARI – ATALANTA

JOAO PEDRO: Solita descrizione di sempre, solito motivo: sinora abbiamo fatto 24 gol, e undici portano la sua firma. L’Atalanta qualcosa la concede, in particolare dopo un turno di Coppa Italia non sarebbe una sorpresa se subissero un gol, quindi potete tentarvi la fortuna con lui – che tra l’altro ha iniziato a segnare con continuità proprio dalla gara d’andata, nella quale è stato spostato nel suo ruolo attuale nel secondo tempo. Valutate le alternative e, se vi va, dategli pure una possibilità.

ZAPATA & MURIEL: Inizialmente li avevamo inseriti entrambi in questa sezione ma separati, ma quando ci siamo accorti che la descrizione era la stessa ma con altri giri di parole li abbiamo uniti
Vanno messi punto, se non si hanno alternative ghiotte, anche entrambi. Sono la punta finalizzatrice della squadra e come pare da qualche tempo stiamo ricominciando a segnare a raffica. Bisogna battere il ferro finché caldo. Non chiedete chi è meglio tra Muriel o Zapata perché è praticamente impossibile sapere chi dei due farà meglio, se dovete scegliere lanciate una moneta o seguite il vostro istinto. Non sarà una scelta facile ma questo ballottaggio va molto a preferenza visto che stanno andando entrambi ottimamente ed è difficile poterne scegliere solo uno, con una scelta motivata.

CROTONE – SASSUOLO

MESSIAS: Chi se non lui? Scontata la squalifica per diffida, dovrebbe vedere avanzato il suo raggio di azione, in supporto alla punta. Al momento è l’unico su cui si può scommettere seriamente in casa Crotone.

CAPUTO: in goal contro lo Spezia e, se i compagni di squadra fossero stati più precisi o altruisti, probabilmente avrebbe segnato una doppietta. Il Crotone è la peggior difesa del campionato con più di due goal subiti di media a partita, e in gare così non può certamente accontentarsi di un pareggio, anche in virtù della classifica. Molto difficile lasciarlo fuori.

INTER – LAZIO

HAKIMI : l’esterno destro marocchino è uno dei più vispi in questo momento, l’azione offensiva dell’inter poggia molto sulla velocità di Hakimi, grazie anche al feeling con Barella che lo supporta costantemente. Come avversario si troverà Marusic, che certamente è un avversario rognoso, ma crediamo che il marocchino vincerà questo duello. Puntateci

LAZZARI: Se il lato forte della Lazio corrisponde a quello debole dell’Inter abbiamo ottime possibilità che Lazzari possa far leggere la targa agli avversari anche a San Siro. Nelle ultime sei partite non è mai andato sotto il voto 6,50 e porta con se una fantamedia del 7,30 con due assist annessi. Lapalissiano che sia un periodo di forma decisamente positivo e, a maggior ragione per chi lo ha listato difensore, va schierato, senza se e senza ma.

VERONA – PARMA

BARAK: L’unico che la scorsa giornata si sia salvato. Inizialmente come regista ha fatto un ottimo lavoro, specialmente come difensore aggiunto in alcune occasioni. Poi è tornato sulla trequarti, creando occasioni da gioco per i compagni. Sembra il più in forma, ci affideremo a lui per dare una svolta con questa partita.

KUCKA: In questa disastrosa fase della stagione del Parma, Kucka è senza dubbio il giocatore che sta cercando di gettare il cuore oltre l’ostacolo lottando come un gladiatore su ogni pallone e cercando di essere da esempio ai compagni. Con i suoi inserimenti e per il fatto di essere il rigorista designato rimane appetibile in base alle alternative a vostra disposizione perchè comunque la sterilità offensiva della squadra è disarmante e non va considerato Kucka titolare a prescindere nelle vostre formazioni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy