Consigli Fantacalcio 20a giornata – Le Possibili Sorprese Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 20a giornata – Le Possibili Sorprese Fantamagazine

Saranno +3 o porteranno malus? Ecco tutte le possibili sorprese della 20a giornata di campionato

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Ventesimo turno della stagione 2019-2020 del campionato di Serie A, e con esso giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, i consigliati ed uno speciale per analizzare tutti le possibili sorprese delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 20a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere possibili sorprese per la 20a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

LAZIO – SAMPDORIA

La squalifica di Lulic porta Jony ad avere una chance dal primo minuto in campionato. Dopo i primi mesi difficili, piano piano si sta ambientando negli schemi della Lazio e nel nostro calcio, sicuramente diverso da quello spagnolo. Potrebbe andare bene, o andare male, intanto lo scegliamo come scommessa di giornata sperando in un +1 dalla fascia sinistra.

Porta inviolata? Improbabile. Però, a livello fantacalcistico, per un portiere avere davanti un attacco prolifico può essere un’opportunità. Se la Samp confermerà la tenuta della difesa potrebbe limitare i danni ed offrire a Audero l’opportunità per esibirsi in qualcuno di quegli interventi che alzano il voto.

SASSUOLO – TORINO

Croce e delizia, fa e disfa come solo un giovane talento può fare. E’ spesso nel vivo del gioco, ha almeno un’occasione a partita. Il problema è che spesso Traoré la spreca, preferendo potenza a precisione o risultando egoista nel cercare la conclusione anziché servire un compagno meglio piazzato. Tra i più pericolosi, ma con alti e bassi che possono minarne la prestazione. Più che schierabile, ma sempre con un pensiero alle alternative.

Ormai di nuovo al centro del progetto e della difesa del Torino, il camerunense Nkoulou è reduce da uno dei migliori momenti di stagione e si troverà ad affrontare un Caputo con trend opposto. In più è spesso sollecitato ad un doppio lavoro visto che i vari compagni alternatisi sul centro-sinistra hanno spesso momenti di blackout a cui deve rimediare. Questo mix di ingredienti lo portano dritto nelle possibili sorprese di giornata, scelta ideale come terzo-quarto difensore delle vostre rose.

NAPOLI – FIORENTINA

A costo di sembrare ripetitivi riproponiamo ancora una volta le due mezzali Allan e Zielinski in questa sezione. Entrambi svolgono un ruolo importante nello scacchiere di questo nuovo Napoli ed entrambi spesso e volentieri si ritrovano a giocare a ridosso di Milik. Chi li ha può schierarli e sperare magari anche in un bonus.

E’ già Cutrone-mania a Firenze, non ha i 90 minuti nelle gambe ed il match è assai complesso, ma il gol al primo tiro in porta è un segnale da non tralasciare: ripeterà il bis? Interessante scommessa di giornata.

MILAN – UDINESE

Ultimamente Castillejo sembra aver ritrovato spazio col passaggio al 4-4-2 e l’esclusione di Suso. E non sta nemmeno demeritando: in campo dimostra di metterci grinta e voglia di far bene, corre pressa e sembra ben inserito nel tipo di gioco che vuole Pioli. Certo sottoporta non è un cinico finalizzatore e con la Spal, nonostante abbia segnato un bel gol a giro, questo suo limite si è visto. Però i suoi compiti in campo sono anche altri e quindi è comprensibile che arrivi poco lucido davanti al portiere. Se avete un posticino a centrocampo provate a dargli una chance, chissà che non vi ripaghi con un bonus. Anche lui poco cinico davanti alla porta e il gol che ha sbloccato il match di Cagliari potrebbe ingannare. Invece troppe volte finisce con lo sprecare le buone occasioni che gli si presentano. Tuttavia sono peccati di gioventù e glieli possiamo concedere, anche perché al fianco di Ibra l’occasione giusta può sempre capitare. Se Leao riuscirà a rimanere concentrato e a sfruttare al meglio i palloni che gli arriveranno potrebbe anche sorprendere tutti e regalare al pubblico una buona prestazione, condita magari da qualche bonus. Il potenziale lo ha, deve solo impegnarsi di più e le soddisfazioni arriveranno.

Due assist contro il Sassuolo che hanno chiuso definitivamente la partita. Giocatore spesso discontinuo ma che, con Gotti, sta trovando una continuità mai avuta. Con i suoi inserimenti Fofana può essere molto pericoloso e, in particolar modo, con le sue ripartenze in contropiede può far male alla difesa del Milan. Se lo avete, un posticino potete tranquillamente trovarglielo a centrocampo. Ultimamente Lasagna è l’unica nota dolente della squadra; si rende spesso pericoloso ma spreca malamente tutte le occasioni che gli capitano a tiro. Il Milan è una squadra a cui ha già segnato e difficilmente non avrà qualche occasione per colpire. La speranza è che aggiusti la mira.

LECCE – INTER

Facciamo un discorso che accomuna Mancosu e Lapadula. Sia chiaro nessuno di loro due sono in forma per affrontare l’Inter, ma gioco forza Liverani chiederà a loro due di poter risollevare una squadra, una piazza, un ambiente e una classifica che gioco forza si sta facendo pesante. Sicuramente a loro la grinta e la voglia di non mollare non mancherà di sicuro, magari non può essere questo il motivo per cui daranno la riscossa necessaria. Un piccolo appunto, per un eventuale rigore, come ben sapete lo tirerà Mancosu, ma state molto attenti che Handanovic si è messo nuovamente in luce nel parare il rigore agli avversari, occhio quindi all’eventuale malus.

Appena rientrato e già corre dappertutto, Barella s’impegna come un matto e lo fa con intelligenza. Il rischio-cartellino esiste sempre, ma nella gara di Coppa Italia col Cagliari è stato uno dei più positivi.

BRESCIA – CAGLIARI

Ancora ci chiediamo se siamo entrambi ubriachi ad inserirlo qui. Però Capodanno ha finito i suoi effetti ormai. O almeno così dovrebbe essere. Molto probabilmente avrà di fronte il giovane motorino Pellegrini, ma Sabelli è uno dei pochi giocatori di movimento a non aver saltato un solo minuto questa stagione. Si prospetta una sfida interessante su questa fascia, tra due giocatori che attaccano molto e difendono meno. Un nome che possiamo considerare stuzzicante questa giornata, tenendo comunque a mente che di errori, quasi ogni giornata ne commette e spesso passano inosservati solamente perché subiamo molto di più sulla fascia opposta.

Il discorso con Simeone è abbastanza semplice: lo schierate, esce al 60′ e prende un 5. Non lo schierate, segna. La prima ipotesi è la più probabile tra le due, per cui è di fatto sconsigliato; tuttavia, la possibilità che segni quando meno ce lo si aspetta c’è sempre, per cui se siete messi male in attacco, tanto vale dare una chance a lui.

BOLOGNA – VERONA

Protagonista di un ottima partita contra la sua ex squadra, la palla è passata spesso dai suoi piedi. Da quando è tornato dall’infortunio sembra molto più maturo nelle scelte, e sbaglia meno, mettendosi molto di più al servizio dei compagni. Anche i pagellisti sembrano essersi accorti di tutto il lavoro che fa. Azzardo di giornata, a nostro avviso si schiera sempre, ma prevedere i bonus di Soriano non è affatto facile. El Principe, e chi se no ? Entrato a Torino in 10 minuti ha spazzato ogni dubbio, il suo impatto in campo è stato impavido e anche sostanzioso: Dominguez si è messo a disposizione di squadra e compagni , sempre al centro dell’azione e ha infilato la difesa granata con un pallone al bacio per Palacio mettendolo tu per tu con Sirigu. Di certo la partita in quel momento si giocava a senso unico con il Bologna che spingeva per trovare il gol del pareggio.. se lo avete comprato potete giocarvi questa carta a sorpresa, però copritelo perchè in mezzo al nostro centrocampo c’è molto traffico.

Si, abbiamo deciso di farvi salire la scimmia in testa e fomentarvi. Questo arrivo è stato accolto con entusiasmo generale, e vedendo il gioco di Juric, Borini sembra essere ideale per le idee del mister. Con molta probabilità difficile vederlo dal primo minuto, ma può avere un bell’impatto a gara in corso. All’andata una punizione di Veloso ci fece agguantare un pareggio in extremis. Oggi la partita sarà molto equilibrata, e nulla esclude che possa a sorpresa essere lui il giocatore fondamentale per il goal.

GENOA – ROMA

Vista l’assenza di Florenzi e la probabile presenza di Cetin adattato al ruolo di terzino per necessità, le sgroppate di Barreca potrebbero essere una delle armi più interessanti che Nicola può utilizzare. La scorsa gara ha giocato bene fornendo anche l’assist per il goal di Sanabria. Se lo avete ancora in rosa e cercate un colpo a sorpresa come ultimo slot della vostra difesa, schierare Barreca potrebbe fare al caso vostro.

Le nostre ali vanno messe, dategli fiducia. Ovviamente tra i due al momento Kluivert è più schierabile rispetto a Under. Ma possono essere messi entrambi.

JUVENTUS – PARMA

Hernani potrebbe soffrire Ramsey molto e i due centrali parmensi non brillano di certo in rapidità, potrebbe finalmente tornare al bonus, pesante o leggero che sia.

Giocherà proprio contro la squadra che lo appena acquistato e lo abbraccerà a Giugno. Psicologicamente potrebbe non essere semplice per Kulusevski affrontare una gara simile per ovvi motivi, ma il ragazzo ha dimostrato di avere già una maturità importante nonostante la giovane età.In queste prime uscite del 2020 è apparso poco convincente ma le sue doti sono indiscutibili e la possibilità che possa fare un partitone condito da eventuale bonus sono sempre concrete

ATALANTA – SPAL

Se siete amanti del brivido Josip Ilicic è quello che fa per voi. Considerando che nelle partite come queste dà il massimo potete preferirlo anche ad altri attaccanti, il bonus è estremamente probabile. Gli inserimenti da dietro saranno decisivi, e Pasalic ha trovato una continuità di realizzazione pazzesca: dovesse o no partire dal primo, ha tutte le potenzialità per andare in rete

Anche qua dobbiamo mettere più di un paio di mani avanti. Bryan Dabo esordirà in Serie A contro una delle squadre più ostiche del campionato. In coppa italia ha però molto ben figurato e noi pensiamo che potrebbe uscirne comunque strappando una sufficienza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy