Consigli Fantacalcio 18a giornata – Le Possibili Sorprese Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 18a giornata – Le Possibili Sorprese Fantamagazine

Saranno +3 o porteranno un dispiacere? Ecco tutte le possibili sorprese per la 18a giornata di campionato

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Diciottesimo turno della stagione 2019-2020 del campionato di Serie A, e con esso giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, i consigliati ed uno speciale per analizzare tutti le possibili sorprese delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 18a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere possibili sorprese per la 18a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

BRESCIA – LAZIO

Il buon Ernesto Torregrossa ha continuato ad allenarsi in questo periodo, ormai è rientrato a pieni giri. Si prospetta una partita ostica per il nostro regista offensivo. La Lazio a centrocampo darà battaglia fino all’ultimo centimetro e non regalerà certo molti palloni giocabili. Torregrossa è una sorta di regista offensivo e sarà spesso e volentieri il destinatario finale dei lanci lunghi di Tonali, per poi tentare di far ripartire l’azione.

L’eroe di Riyadh ha la sua opportunità anche in campionato. La remuntada contro l’Atalanta segnò il punto di svolta per il buon Cataldi, quando il suo ingresso nell’intervallo fu uno dei fattori di ribaltamento della partita. Da allora è stato un crescendo di minuti e di voti, ora arriva l’opportunità di dimostrare che può impensierire un mostro sacro dello scacchiere di Inzaghi come Lucas Leiva, squalificato per questo match. In settimana ha svolto il primo allenamento differenziato solo giovedì, ma farà di tutto per esserci, anche perché la sua mancanza comporterebbe lo spostamento di troppe pedine o addirittura una formazione ultra-offensiva.

SPAL – VERONA

Dovrebbe essere pronto a partire dal primo minuto. Ha saltato più di metà partite del girone d’ andata, con il suo apporto probabilmente avremmo avuto un’altra classifica. Listato a centrocampo Di Francesco è una carta da giocare.

Anche lui con il Toro ci è sembrato essere in leggera difficoltà, ma sappiamo benissimo che la partita non sarebbe stata facile dato che ancora non aveva ritrovato la giusta forma. Ora ci aspettiamo che Veloso riprende la regia e che fornisca quei palloni decisivi per la squadra.

GENOA – SASSUOLO

In settimana è stato provato da titolare al posto di Pinamonti: forse Nicola vuole lanciare un segnale all’ex Inter, o forse potrebbe essere arrivato il suo momento. Il Sassuolo non ha certamente la difesa più solida del campionato, ma Favilli deve ancora dimostrare di poter giocare a questi livelli: una scommessa piuttosto rischiosa per questa giornata.

Due goal consecutivi, assieme a tanta qualità e quantità. La crescita del baby ex Empoli Traoré è notevole, ma non assoluta, dato che lascia spesso spazio a qualche errore di lettura piuttosto evidente. In ogni modo, in un Sassuolo così incerottato, lui è uno dei pochi con la qualità giusta per provare ad impensierire la difesa avversaria. Occhio agli alti e bassi, ma lo si può mettere senza problemi.

ROMA – TORINO

Questa volta Mkhytarian gioca titolare? Noi crediamo di sì, per questo sarebbe un’ottima occasione per metterlo dentro. Senza Perotti titolare sin dall’inizio, un rigore lo batterebbe Veretout . Perché non rischiare?

Al di sotto degli standard dello scorso anno, la difficoltà della partita non ci porterebbe a considerarlo per le nostre difese. Tra l’altro in uno dei precedenti scontri contro la Roma, anch’esso alla prima del nuovo anno, decise lui la partita con un autogol. Tuttavia il fatto che la Roma marchi a zona sui piazzati e che Izzo abbia buone abilità nel muoversi in area, lo rende una possibile sorpresa nell’ottica del ritorno al gol. Scommessa per cuori forti. Intanto potrebbe anche non giocare e comunque come ripetiamo non è un buon momento nè una gara semplice per il Torino. Però se si vuole trovare un punto meno forte della Roma è proprio la sua fascia, con Perotti meno incontenibile di Zaniolo, e Kolarov difensivamente poco attento. Perciò potrebbe avere qualche chance di andare al cross per i compagni o entrare in area. Oltre a ciò è risaputa la fede laziale di De Silvestri e per questo vivrà il match un po’ come un derby, già ha fatto male ai giallorossi contribuendo alla loro eliminazione dalla coppa Italia 2017/18. Sorpresa statistica del girone d’andata, grazie alle 4 marcature e alla media voto invidiabile, lo inseriamo qui sperando possa riconfermarsi. La velocità di Berenguer nel breve potrebbe creare qualche grattacapo alla retroguardia giallorossa, specie se saprà inserire negli spazi concessi tra i mediani e i due centrali. Come sempre, in caso di crollo della squadra sarà tra i primi a risentirne, andando incontro ad un voto negativo.

BOLOGNA – FIORENTINA

Rientra in campo a Lecce dopo un periodo ai box e festeggia subito con la rete dello 0-2 nel secondo tempo. Tanta qualità per il 21 rossoblù Soriano, che spera di essersi lasciato alle spalle il lungo infortunio. Più che una scommessa. In ripresa nell’ultimo periodo (2 gol e un paio di assist nel mese di Dicembre) dopo un inizio non proprio incoraggiante. Sbaglia ancora molto davanti alla porta, ma da rigorista e con una fase offensiva che sta tornando a carburare potete rischiare Sansone come terza punta del vostro attacco.

La Fiorentina riparte da Castrovilli, unico centrocampista ad ora ad avere nelle corde cambio di passo e dinamicità da vendere, oltre che una tecnica sopra lo standard. Probabilmente agirà ancora a ridosso delle punte, starà a Iachini metterlo in condizione di far emergere tutte le sue qualità a livello di bonus: ci riuscirà fin da subito? Il loro destino potrebbe nel futuro prossimo essere strettamente intrecciato. Con un mercato che si annuncia intenso, uno di loro potrebbe finire in panchina. Nel 3-5-2 potrebbe essere Lirola con Chiesa a destra, nel 4-3-3 potrebbe essere Dalbert con un terzino bloccato a sinistra, oppure sempre Lirola per il medesimo motivo. Lo spagnolo è ben conosciuto da Iachini, ma sarà il campo a decidere il loro futuro: chi dei due saprà mettersi meglio in mostra?

JUVENTUS – CAGLIARI

Per distacco il miglior centrocampista della squadra. Tutte le azioni passano dai suoi piedi, e come sempre sarà il bosniaco Pjanic a dover dare qualità alla manovra bianconera. Quindi non fatevi problemi a schierarlo.

Non è particolarmente consigliato, ma si può fare un tentativo per il capocannoniere della squadra. Anche perché l’anno scorso, nella partita allo Stadium, c’è stata anche la firma di Joao Pedro.

ATALANTA – PARMA

Incantevole contro il Milan, Josip Ilicic ha mostrato ancora una volta che quando decide di fare l’Ilicic non ce n’è per nessuno. L’unica incognita è la sua umoralità prevaricante, ma visti i pro vale assolutamente la pena rischiare

Finalmente è tornato a disposizione dopo oltre 2 mesi di assenza che avevano preoccupato tutti i fantallenatori. Inglese rimane un giocatore chiave per questo Parma, chiaramente la condizione fisica non potrà essere ottimale e quindi probabilmente giocherà solo uno spezzone per mettere minuti ‘nel serbatoio’. Schierarlo senza le dovute coperture è un rischio che non vale la candela almeno secondo noi, se invece volete azzardare sapendo di avere certezze dalle vostre panchine allora si può provare chiaramente senza aspettarsi per forza che segni una tripletta vista la partita e lo scarso minutaggio a disposizione

MILAN – SAMPDORIA

Inizialmente volevamo rimanere più cauti su di lui e non inserirlo qui come possibile sorpresa. Invece l’impiego in amichevole con la Rhodense sin dal 1′ fra i titolari (gol e assist per lui) ci ha sorpreso: Zlatan Ibrahomovic potrebbe essere già pronto per giocare, magari non per 90′ e forse non dal primo minuto perché alla fine potrebbe essere stato solo un test utile a Pioli per capire la condizione del gigante svedese. Però è estremamente probabile che vada a voto comunque, e giocare di fronte al proprio pubblico nella partita che celebrerà il suo ritorno potrebbe essere determinante per cercare subito un gol o una giocata decisiva. Ma poi, al di là di qualsiasi ragionamento: Zlatan è Zlatan! Valutatelo come terzo slot del vostro attacco e copritevi perché non si sa mai. Ma preparatevi a saltare con tutta San Siro come ha promesso. Dei centrocampisti rossoneri Bonaventura è quello maggiormente ispirato e con capacità di inserimento, aspetto che in gare come queste potrebbe contribuire a sbloccare la partita. Se il Milan riuscirà a rendersi pericoloso ce lo aspettiamo nel vivo dell’azione, dunque potete trovargli un posticino nel vostro centrocampo e chissà che lui non vi ripaghi con qualche bonus. Inoltre in questi giorni si sta parlando anche del suo rinnovo ed è il momento migliore per convincere la dirigenza con prestazioni decisive.

La partita sarà probabilmente molto chiusa e tattica e il buon Karol Linetty è giocatore intelligente che sa leggere bene i vari momenti del match. Aggiungeteci che in un centrocampo quasi sicuramente votato al contenimento sarà probabilmente l’unico a tentare qualche inserimento a caccia del bonus..

LECCE – UDINESE

Siamo sicuri che Petriccione non ci deluderà e non si sa mai che possa nasconderci degli assist che tanti di noi si augurano. Assolutamente schierabile. Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Ed è quello che sicuramente pensiamo su Pippo Falco. Il Lecce con lui sembra avere una marcia in più, ed ora con tutti gli elementi a disposizione li davanti ci sono altre motivazioni per fare ancor meglio per il Lecce. Non è escluso che possa essere lui il man of the match.

È vero che è in ballottaggio, ma Fofana dovrebbe partire ancora titolare. E’ il migliore dell’ultimo periodo in casa bianconera, si spera che possa finalmente trovare continuità di prestazioni e offrire una buona prova anche contro il Lecce. I suoi inserimenti possono fare male. I due attaccanti bianconeri Lasagna e Okaka sono molto bravi nel muoversi tra le linee e potrebbero fare male alla morbida difesa del Lecce, soprattutto in contropiede. Da valutare come terzi attaccanti di giornata.

NAPOLI – INTER

Finora raramente ha commesso errori grossolani, ma quasi mai è stato premiato a dovere dai pagellisti per colpa più che altro del rendimento generale del reparto e della squadra nel complesso. Stavolta non avrà di certo un compito facile ma sappiamo quanto il greco Manolas sappia esaltarsi nei big match. E se stavolta il risultato dovesse essere più o meno positivo lui potrebbe uscirne finalmente con un bel voto.

Riprendere da dove aveva lasciato non sarà facile dopo la lunga degenza, Sensi dovrà ritrovare feeling con i compagni e ritmo gara, ma ha gambe corte e cervello fino, per questo non ci metterà molto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy