Consigli Fantacalcio 18a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 18a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare assolutamente nella 18a giornata di campionato

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Diciottesimo turno della stagione 2019-2020 del campionato di Serie A, e con esso giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 18a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere consigliati per la 18a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

BRESCIA – LAZIO

Non sarà una partita semplice ed è proprio in questi momenti che la qualità di Tonali viene in aiuto. Il Brescia solitamente aspetta basso, recupera palla e la recapita ai suoi piedi, per farla arrivare in avanti alle punte. Dovrà essere veloce di testa e di movimento e dovrà lavorare tanto anche in fase difensiva. Ci aspettiamo una bella partita da parte sua.

Tornerà a giocare come mezzala avanzata, quella mattonella dalla quale è stato spodestato da un magistrale Luis Alberto e che sarà libera a causa della squalifica dello spagnolo. E’ lo stesso slot che ha consentito a Milinkovic-Savic di mettere a segno 12 gol nella sua migliore stagione in biancoceleste, in più è in un momento positivo e quando dovere chiama, Sergente risponde. Pillola statistica: quest’anno tutti i bonus sono arrivati in casa, è il momento di timbrare anche lontano da Roma.

SPAL – VERONA

Strefezza cresce di partita in partita. È la nota più lieta di questa stagione difficile. Il primo gol in A l’ha galvanizzato troppo e vorrà iniziare l’anno come lo aveva concluso. È andato in gol in 3 delle ultime 5 partite in casa, con il rientro di Di Francesco Petagna avrà compiti più offensivi e occuperà più stabilmente l’area avversaria. Le voci di mercato non dovrebbero distrarlo più di tanto, potete puntare su di lui ad occhi chiusi. Vero uomo squadra.

Vorrà dimostrare che lui è l’attaccante giusto, che la squadra può fare affidamento su di lui. E in queste partite così bisogna lasciare il segno. Contro una difesa non eccezionale, le zampate di Di Carmine potrebbero portarvi una gioia. Il giocatore più significativo di quest’anno, è Faraoni forse uno dei pilastri della squadra. Abbiamo già più volte evidenziato le sue doti e di quanto siano importanti per il gioco dell’Hellas. E’ quasi un attaccante aggiunto, perché corre per tutta la fascia, crossa e cerca sia il tiro di piede che il colpo di testa. Fa tutto lui.

GENOA – SASSUOLO

Come ogni stagione a settembre parte dietro i “titolari”, è troppo avanti con l’età per giocare dall’inizio e fare la differenza e puntualmente si ritrova a inizio anno a caricare la squadra sulle sue spalle. Quella di domenica al Ferraris è una gara fondamentale per le sorti della stagione rossoblù: e Pandev è sempre il primo a cui affidarsi in queste situazioni.

Nemmeno lui brillantissimo nelle ultime uscite dello scorso anno, probabilmente sente anche l’assenza di una spalla come Berardi. La differenza rispetto a Boga è che Caputo è il miglior marcatore del Sassuolo (assieme a Berardi), con 8 goal e 3 assist in 15 partite giocate (e senza rigori). 9° come fantamedia tra gli attaccanti che hanno giocato almeno la metà delle partite e nella top 20 del ruolo per media voto. Con questo cosa vogliamo dire? Semplicemente che, pur rischiando anche di beccarvi un suo 5, un giocatore come lui è sempre molto molto difficile da lasciare fuori. Soprattutto contro la peggior difesa del campionato.

ROMA – TORINO

I tre magic giocatori della Roma, Smalling, Zaniolo e Pellegrini sono quelli che al momento vanno messi sempre e contro chiunque.

Di solito cerchiamo di evitare questo format, ma i numeri questa volta ce lo impongono; il Toro viene da un pareggio rocambolesco a Verona e una sconfitta casalinga che ha lasciato un segno molto forte. A ciò si aggiunge una tutt’altro che invidiabile media di quasi 2 gol subiti a partita nelle ultime 5 gare. La compagine giallorossa, in questo momento di forma, è probabilmente uno dei peggiori avversari da affrontare, perdipiù in trasferta, dove i granata hanno raccolto solamente 10 punti su 24 disponibili, e con numerose assenze importanti come Ansaldi, Baselli e Bremer. Non è da escludere una prova d’orgoglio, un po’ come accaduto l’anno scorso nello stesso periodo (seppur conclusasi con una sconfitta 3-2), ma la ragione ci impone di consigliarvi di andarci cauti con i giocatori del Torino per questa giornata.

BOLOGNA – FIORENTINA

Finalmente Orsolini si è sbloccato dopo il periodo nero post convocazione in Nazionale maggiore. Sembra tornato sui livelli dello scorso finale di campionato e contro una Fiorentina non irresistibile sulle corsie esterne va schierato senza troppi dubbi. Dategli la palla e lui la metterà in banca. E’ il faro degli attacchi rossoblù, una spanna sopra tutti ed in un periodo di forma eccezionale. Palacio non è un bomber, non lo è mai stato, ma è da schierare in mancanza di alternative top.

Non vogliamo essere pessimisti ma dopo una settimana di allenamento fisico e atletico ci aspettiamo una squadra un po’ appesantita. Il Bologna è in un ottimo periodo e tatticamente i viola potrebbero avere difficoltà a provare qualcosa di diverso da quello visto fino ad ora. Preferiamo quindi rimanere cauti e optare per qualche possibile sorpresa

JUVENTUS – CAGLIARI

Il Pipita Higuain è sempre pericoloso, e la probabile conferma del tridente pesante potrebbe in qualche modo agevolarlo. L’intesa con Cristiano Ronaldo e Dybala è delle migliori, pertanto pensiamo seriamente che in questa partita possa arrivare il gol. Giocatore importantissimo per la squadra, che continua a deliziarci partita dopo partita. E’ stato bravo nel saper sfruttare le occasioni che Sarri gli ha concesso, pertanto ora come ora sarebbe davvero difficile non consigliare Dybala.

Il nostro giocatore di livello maggiore, e l’unico che possiamo sperare provi a caricarsi la squadra sulle spalle in questa gara difficilissima. Chance di sufficienza discrete, possibilità di bonus non molto alte, ma sinora i gol Nainggolan li ha tutti fatti da fuori, quindi anche se non dovessimo nemmeno riuscire a entrare in area avversaria, per lui non sarebbe un problema.

ATALANTA – PARMA

Probabilmente quello che ha visto la crescita maggiore in questi primi quattro mesi di campionato, Robin Gosens è ormai un punto fermo non solo di Gasperini, ma anche delle vostre fantarose. La prepotenza e predominanza fisica con cui interpreta il ruolo lo rendono un pericolo costante praticamente sempre: da mettere a occhi chiusi.

Il talento svedese è appena stato acquistato dalla Juventus per una cifra attorno ai 44 mln, questo per far capire quanto bene abbia fatto Kulusevski in questa prima parte di stagione. Rimarrà in crociato (salvo clamorose sorprese), fino al termine della stagione e il caso vuole che giocherà proprio contro l’Atalanta squadra che fino a pochi giorni fa deteneva il suo cartellino. Straripante dal punto di vista fisico, decisivo spesso in fase offensiva grazie ad una visione di gioco da grande giocatore.

MILAN – SAMPDORIA

A Bergamo probabilmente non avrebbe cambiato le sorti della gara, ma la sua assenza si è comunque sentita. Ora che ha scontato la squalifica Hernandez ha la possibilità di tornare e ricominciare a spingere sulla sua fascia, regalando tante gioie ai suoi possessori. Avversario decisamente alla portata, non vi resta che schierarlo senza se e senza ma.

Magari Ramirez partirà dalla panchina ma dovendo pensare ad un consigliato ci viene in mente solo lui. Con le squadre blasonate ha una buona tradizione e inoltre il milan potrebbe soffrire il suo svariare fra le linee togliendo punti di riferimento. Badate bene, resta un azzardo ma se ve la sentite ci si può provare.

LECCE – UDINESE

Non lo nascondiamo. A partire dal Presidente, società, staff tecnico e squadra, fino a passare ai suoi possessori, siamo troppo legati a Mancosu. Sarebbe di vitale importanza un suo guizzo, una sua giocata, un suo capolavoro, un suo rigore segnato per dare linfa a una situazione che paradossalmente si sta mettendo pesante. Allora noi pensiamo che Marco, difficilmente ci deluderà. Siamo certi che lui la firma in questa gara la metterà senza ombra di dubbio. L’avversario dietro non è irresistibile, per cui non resta altro che schierarlo e augurarci di gioire per un suo eventuale bonus.

Contro il Cagliari una prestazione da vero De Paul. Contro una squadra che spesso lascia delle voragini dietro, e che sarà costretta ad attaccare perché obbligata a vincere, l’argentino potrebbe andare a nozze e offrire un’altra prestazione di livello. Qui ci prendiamo qualche responsibilità in più. Contro un Donati che non scende in campo da un bel po’, lo strapotere fisico di Sema potrebbe essere una delle chiavi del match dell’Udinese. Se lo avete in rosa fateci un pensierino, soprattutto se lo avete come E nel Mantra.

NAPOLI – INTER

Il polacco tornato al suo ruolo naturale di mezzala può essere il nome di giornata. Contro l’Inter gli attaccanti non vivranno di certo una serata semplice ed è probabile pensare che in una gara bloccata la giocata giusta potrebbe arrivare proprio da un inserimento di un centrocampista. Ecco allora che il consigliato di giornata è Zielinski, uno degli azzurri più abile negli strappi e nei tiri da fuori, che peraltro ha anche una buona tradizione in casa contro i nerazzurri.

Lautaro Martinez rientra dopo la squalifica che non gli ha permesso di partecipare alla goleada contro il Genoa, un motivo in più per ripagare la fiducia dei suoi fantapossessori.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy