Consigli Fantacalcio 15a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 15a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

Da Strakosha a Sorrentino, da Khedira a Biglia ecco tutti i giocatori sconsigliati per la 15a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Nuova giornata, e quindi nuovo appuntamento con il Fantacalcio. Mancano poche ore allo scoccare della quindicesima giornata della Serie A 2017-18, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 15a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI FANTAMAGAZINE

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori potrebbero costituire un dispiacere per le vostre squadre nella 15a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

ROMA-SPAL

Bruno Peres non ha mai convinto quest’anno, e l’ingresso in Champions ha certificato le perplessità che ormai si porta dietro. Titolare si può schierare, ma senza troppe aspettative. Non ce ne voglia il nostro caro Alfred Gomis, che sta svolgendo un discreto lavoro per sopperire alla mancanza di Meret, ma in questa gara il rischio di vedere il portiere ferrarese raccogliere un considerevole numero di palloni dalla sua rete è concreto. Le prestazioni di Oikonomou non hanno mai convinto, sia per una condizione fisica non brillante, sia per degli errori grossolani che hanno spesso compromesso le gare della squadra. Questa giornata parte in ballottaggio con Cremonesi, perciò non fate follie e guardatevi bene dal schierarlo titolare nelle vostre fantarose.

NAPOLI-JUVE

Il terzino albanese Hisaj ultimamente non sta demeritando. Sta disputando buone gare sia sulla destra che sulla sinistra, pur con qualche difficoltà in più legata al piede invertito sulla fascia non di sua competenza. Se dovesse recuperare Rui dovrà però vedersela probabilmente con Douglas Costa, complice l’assenza forzata di Mandzukic. Il brasiliano è sembrato tra i più in palla dei bianconeri e potrebbe mettere in difficoltà il nostro terzino con la sua rapidità di gamba. Inoltre sappiamo come poco ami sganciarsi l’albanese e quanto poco abbia da offrire dal punto di vista offensivo. Se quindi le vostre rose vi offrono difensori più appetibili potete pensare anche a lasciarlo in panchina a questo giro. Se invece non avete granché tra le alternative potete anche rischiarlo, in quanto la sufficienza potrebbe comunque non essere un miraggio. De Sciglio ha trovato con un gran destro il primo gol in serie A, e contro il Crotone ha incrementato ulteriormente il suo serbatoio di fiducia. Ma ora arriva un impegno ai limiti del proibitivo, dove il rischio di bruciare quanto di buono costruito fin’ora è alto. Dovrà cercare di tamponare Insigne, impresa scomoda per chiunque, e potrebbe uscirne male. Se possibile evitate. Il turno di riposo contro il Crotone si spera gli abbia fatto bene, perché il Khedira dell’ultimo periodo è parso abbastanza compassato. Poco filtro e poco incisivo con gli inserimenti, venerdì sera ci sarà da correre tanto e potrebbe soffrire, con alto rischio cartellino. Valutate bene le alternative.

TORINO-ATALANTA

De Silvestri è decisamente sottotono tanto da limitare le sovrapposizioni offensive e non eccellere nella fase difensiva. Il Papu Gomez è cliente scomodissimo che potrebbe indurlo nell’errore individuale fatale. Mihajlovic ha voluto fortemente Niang ed è convinto che, tornato in forma, saprà fare la differenza. Il problema è che sono passati tre mesi e si vedono solo dei vaghi miglioramenti, certo non sufficienti per farlo preferire a un Iago Falque on fire. Visto che la formazione non la decidiamo noi, è dovere segnalarvi il ballottaggio con Iago Falque e rassicurare i possessori che il voto, a prescindere, dovrebbe prenderlo; la qualità del voto, però, è un’incognita. Il Toro ultimamente è più registrato dietro, inoltre ha centrali molto fisici. Non dubitiamo dell’impegno di Petagna, ma per i bonus meglio guardare altrove.

BENEVENTO-MILAN

Palloni stoppati con le mani, falli improbabili al limite dell’area, disimpegni disastrosi e uscite palle al piede da lega pro. Signori ecco a voi Andrea Costa. Il ragazzo, Del Pinto, si è meritato il posto da titolare, a Bergamo ha davvero fatto una prova superlativa in fase di chiusura, con l’unica macchia di uscire leggermente in ritardo su Cristante in occasione dell’1-0. I suoi compiti esclusivi di rottura legati ad un’alta probabilità di malus lo rendono inutile al fantacalcio. Fino ad oggi il vero FLOP con a referto alcuni errori gravi che hanno portato solo sconfitte e delusioni. Zero bonus, palle perse ed una personalità smarrita: questo non è il Lucas Biglia che conosciamo e si spera che possa abbandonare al più presto il lato oscuro e seguire le giuste vie della forza.

INTER-CHIEVO

Da solo, Ranocchia, è un elemento instabile che può far bene o male, commettendo errori come ogni giocatore del globo, ma se accoppiato con l’altro elemento instabile Nagatomo scatena spesso una reazione chimica in grado di causare più danni dell’Uragano Katrina. Usatelo con estrema cautela. Joao Mario è, forse, all’ultima chiamata. Ci si aspetta molto da lui e non ha ancora dimostrato praticamente nulla. Contro un Mauro Icardi che va avanti a suon di doppiette come niente fosse e contro un Inter che calendario alla mano potrebbe portarsi in testa alla classifica, per giunta giocando in casa, solo un pazzo metterebbe Sorrentino titolare nella propria squadra. Certo è pur vero che il leone clivense viene da un filotto non indifferente di ottime prestazioni e contro l’attacco del Napoli è riuscito a rimanere imbattuto ma se ragioniamo con la testa è una partita assolutamente proibitiva che ci vede sconfitti prima di scendere in campo. Dovrebbero essere Tomovic e Gamberini, risparmiati in coppa Italia, il duo difensivo che dovrà fronteggiare Icardi e soci. Avversario ostico e difficile da marcare, crediamo possano uscire con le ossa rotto dalla sfida e il rischio malus è davvero molto alto. Evitate tutto il reparto difensivo e loro più che mai perché non sono neanche sicuri del posto da titolare.

FIORENTINA-SASSUOLO

Il capitano Astori è chiamato a guidare la squadra, ma non sta dando troppe certezze, lo si può mettere in panchina in attesa di tempi migliori. È vero mettiamo sempre Peluso, ma perché oltre ad essere mediocre di suo, con la presenza di Gazzola in campo va anche peggio, perché deve dare lui un maggiore contributo offensivo, visto che il suo collega è molto carente in questo, per cui va ancora più in difficoltà nella fase difensiva, esponendosi ancora di più al brutto voto; inoltre sappiamo che tra i difensori è il più avvezzo al malus, quindi è certamente meglio non schierarlo, anche se bisogna ammettere che sui piazzati si sta rendendo pericoloso. Missiroli sembrava stesse iniziando a dare qualche segnale di vita dal punto di vista fisico, e invece è ritornato ad avere un rendimento modesto. Non ispira nessuna fiducia, e non riusciamo a trovare un solo motivo valido per cui si dovrebbe schierare.

BOLOGNA-CAGLIARI

Masina nell’ultimo periodo sembra non reggere la pressione della Serie A e avrà contro un Faragò in forma straordinaria. Deve ritrovare se stesso e le buone prestazioni che aveva fornito in passato. La partita è aperta ma vede comunque il Bologna favorito, e quando le cose si mettono male di solito Cigarini è uno di quelli che soffre maggiormente. Meglio non schierarlo, se proprio dovete sperate non sia una di quelle giornate dove sbaglia continuamente passaggi e aperture. Meno sconsigliato ma sempre da 2/5 se listato difensore. Il problema di Padoin è che deve preoccuparsi più di difendere che di attaccare, e dalla sua parte ci sono Mbaye (per ora il miglior terzino dei rossoblu di casa) e soprattutto un Verdi in ottima forma, sul quale dovrà dare una mano. Non sarà facile che arrivi alla sufficienza.

SAMPDORIA-LAZIO

Murru e Barreto non sono giocatori da fantacalcio, ma solo tappabuchi. Meglio evitare entrambi. Il gol subito probabilmente arriverà anche in questa partita. La Sampdoria ha un attacco di livello, il clean sheet sarà come sempre un miraggio per il portiere albanese Strakosha.

CROTONE-UDINESE

Jankto e De Paul sono i punti di forza dell’Udinese in questo momento. Invece, gli esterni difensivi del Crotone non passano un buon momento. Da ciò, si può dedurre come la partita si deciderà con questi duelli. Evitiamoli. Momento delicato per Kuba Jankto: prime le critiche sui buchi che lascia in difesa, poi le voci di mercato destabilizzanti rimbalzate in settimana non ci fanno propendere per un suo utilizzo.

HELLAS VERONA-GENOA

Souprayen al momento è una sciagura da schierare solo se si rischia di giocare in 10. Finisce Miguel Veloso tra gli sconsigliati della settimana, ma è più un 2.5/5, perchè è sicuramente il più penalizzato dal nuovo assetto, dovendo restare basso a protezione della difesa, e lo sta facendo anche bene, sprecando però qualche pallone di troppo e perdendo lucidità al momento di impostare il gioco, e sono le cose che restano negli occhi dei pagellisti, ma tutto sommato se contro Nainggolan De Rossi e Strootman il centrocampo del Genoa ha retto è anche merito suo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy