Consigli Fantacalcio 13a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 13a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare senza dubbi nella 13a giornata di campionato

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Tredicesimo turno della stagione 2019-2020 del campionato di Serie A, e con esso giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 13a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere consigliati per la 13a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

ATALANTA – JUVENTUS

Anche contro la Juventus, il Papu Gomez è il Papu, l’unico che può decidere la partita con una sua giocata. Va messo a priori.

Con l’assenza di Ronaldo, l’attacco bianconero sarà sicuramente composto dal duo argentino. L’intesa tra Dybala ed Higuain è buona, ed anche se i due fino ad ora non hanno messo a segno molte reti, pensiamo che entrambi possano regalarvi un bonus in questa giornata.

MILAN – NAPOLI

Theo Hernandez si è dimostrato essere, in questo primo scorcio di stagione, una delle note liete rossonere. Pur giocando in difesa ha la licenza di spingere sulla corsia mancina, tant’è che spesso le migliori occasioni nascono dai suoi piedi, potendo portare bonus contro chiunque. Non ha sfigurato contro la Juventus, ci sono i margini affinché possa ripetere una buona prestazione anche contro il Napoli.

Uno dei pochi a salvarsi nell’ultimo mese azzurro, vero che l’errore con l’Atalanta ha pesato ma ha salvato più volte il risultato negli altri incontri. Sembra davvero in un ottimo momento, inoltre la partita si presta ad essere under e Meret ha buone possibilità di prendere 1 solo gol o proprio nessuno contro un Milan anche lui che fa fatica a segnare.

TORINO – INTER

Partita difficile, ma come si fa a non consigliare il gallo Belotti? In forma ed in gol anche con la nazionale dove è sempre più parte del progetto di Mancini. Il clean sheet dell’Inter manca da due mesi e se il Torino riuscirà a metterla dentro il suo zampino sarà, come sempre, altamente probabile.

Nella Galassia Inter sta esplodendo una Supernova che di nome fa Nicolò Barella . Cresciuto moltissimo nelle ultime settimane, corre come un matto e non fa mai mancare l’impegno. I tifosi apprezzano.

BOLOGNA – PARMA

A Reggio Emilia prima della sosta gol senza brillare, qualche giorno dopo l’esordio con gol in Nazionale e parole al miele nel post-partita per Mihajlovic: ‘Se sono qui è merito suo, gli dedico il gol’. Gli ingredienti per disputare una buona partita ci sono tutti. Orsolini pronto per stupire tutti nuovamente.

Giocatore fondamentale nell’economia della squadra, Kucka sarà indispensabile il suo apporto di fisicità e grinta in mezzo al campo, ma anche di inserimenti senza palla per andare a far male nell’area del Bologna.

SASSUOLO – LAZIO

È vero diciamo sempre che da attaccante è difficile schierarlo senza valutare le alternative, entrando in competizione con giocatori, che a differenza sua, vivono per il gol; d’altra parte i tre gol e un assist nelle ultime cinque gare, non possono passare in secondo piano; abbellite tra l’altro da prestazioni di grandissimo livello. È un momento d’oro per Boga, e il Sassuolo i gol comunque li sa fare. Si può schierare.

5 gol nelle ultime 4 partite in cui è partito titolare ed una fantamedia complessiva del 7.38. La posizione di seconda punta aumenta la pericolosità ed il numero di conclusioni a rete di Correa, 4.07 vs 3.31 dello scorso campionato, se solo affinasse la freddezza sottoporta che lo ha penalizzato nelle prime giornate di campionato i 15 gol non sarebbero un’utopia.

ROMA – BRESCIA

Entrambi, Pastore e Zaniolo, dovrebbero giocare da titolari, a meno di colpi di scena. Sono entrambi da mettere in campo e a rischio bonus. Pastore in particolare ha promesso che prima o poi il + 3 sarebbe arrivato.

Solitamente qualche nome per il Brescia lo troviamo sempre. Non questa volta. Speriamo di sbagliare, però abbiamo visto una squadra davvero allo sbando contro il Torino. Si spera che la sosta abbia portato consiglio al mister e ai giocatori, però la partita resta proibitiva.

VERONA – FIORENTINA

Non abbiamo altre parole buone da spendere per Faraoni perché effettivamente il vocabolario non presente ulteriori termini. Sempre tra i più attenti, mai una parola fuori posto, lavora sodo e si impegna tanto. Inoltre statistiche ottime per un difensore per non parlare che i suoi cross sono sempre pericolosissimi. Potete schierarlo sperando che riesca a regalarci qualche gioia.

Ha avuto un attacco febbrile che lo ha tenuto a riposo qualche giorno, ma non vi preoccupate perché Ribery sarà al suo posto in attacco. Ritorna titolare dopo 3 partite e siamo quasi sicuri che con la sua classe riesca a portarci un +3

SAMPDORIA – UDINESE

Si è vero è probabile che Ramirez parta dalla panchina ma la partita si presenta molto tattica e bloccata ed è facile che il ruolo di cambiare faccia al match sia sulle sue spalle. Ha dimostrato che subentrando è sempre un fattore e noi ci crediamo.

A Genova si è sbloccato due turni fa. Prestazione non troppo esaltante contro la Spal, è chiamato ancora una volta a prendere per mano la squadra. Le tante voci di mercato potrebbero continuare a distrarre De Paul, ma resta un centrocampista che calcia punizioni e rigori, e che quindi può portare bonus da un momento all’altro.

LECCE – CAGLIARI

In stato di grazia, è il suo miglior periodo calcistico a detta sua. Cagliari che si, fa paura, ma dietro continua a lasciare qualche occasione di troppo agli avversari. Si può continuare a sfruttare il magic moment di Gianluca Lapadula anche se con tutta probabilità verrà schierato da seconda punta non cambia comunque giudizio.

A inizio stagione si diceva che Nainggolan fosse un giocatore di categoria superiore nel contesto del Cagliari; ecco, nella gara contro la Fiorentina ha dato una dimostrazione pratica di cosa volessero dire esattamente queste parole. Tre assist di ottima qualità, e per finire un gol con il suo marchio di fabbrica, un missile da fuori area. Da schierare assolutamente, se è rimasto ancora on fire potrebbe arrivare almeno un altro bonus.

SPAL – GENOA

96esimo minuto di Udinese – Spal. Petagna si fa parare il rigore che avrebbe portato la prima vittoria esterna. Nel dopogara, Semplici abbraccia il suo bomber, prima di tutto si è uomini, poi calciatori. Reduce da una bronchite, dovrebbe essere comunque della partita. Sono stati mesi difficili e l’atteso ritorno di Di Francesco, dovrebbe svincolare il nostro Petagnone da oneri di manovra che ora si possono dividere in maniera diversa. È sempre vero che l’attacco della Spal è il meno prolifico della Serie A, ma cosa aspettate a schierare Andrea contro la peggior difesa (date le statistiche) italiana?

Dal secondo tempo della partita con il Brescia è sempre stato titolare, provato anche come centrocampista nella partita contro l’Udinese è sembrato non essere a suo agio ad agire più arretrato e riportato a giocare più vicino all’area avversaria ha disputato un’ottima partita a Napoli, con la ciliegina della palla gol a Pinamonti che avrebbe potuto dare una svolta al campionato del Grifone. Molte delle possibilità di essere pericolosi passano dai piedi di Agudelo e dalla voglia che ha di giocare. Giocatore rapido e in grado di creare con facilità la superiorità numerica potrebbe essere la carta giusta per far saltare il banco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy