Consigli Fantacalcio 12a giornata – Le Possibili Sorprese Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 12a giornata – Le Possibili Sorprese Fantamagazine

Porteranno bonus insperati o malus? Ecco chi può essere la sorpresa del dodicesimo turno di campionato

di Marco Agostinelli, @Ago_el_loco
Fantacalcio, 5 centrocampisti per la 12a giornata: Nainggolan da leader, torna Sensi

Dodicesimo turno della stagione 2019-2020 del campionato di Serie A, e con esso giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, i consigliati ed uno speciale per analizzare tutti le possibili sorprese delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 12a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere possibili sorprese per la 12a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

 

SASSUOLO-BOLOGNA

L’uomo in più delle ultime settimane in casa Sassuolo, si chiama Boga, che nelle ultime giornate ha portato goal, assist e ottime prestazioni per lui e per la squadra. Potete puntare su di lui perché ha voglia di prendersi definitivamente il posto e non mollarlo più. Nel Bologna di Mihajlovic, fidatevi ancora di Palacio, che nonostante il tempo che avanza continua a correre più di tutti e regalare soddisfazioni ai propri fantallenatori. Con lui, se lo avete in rosa, potete dare una chance a Svanberg, che dovrebbe giocare al posto di Soriano e che ha fatto bene nelle ultime giornate quando è stato chiamato in causa.

BRESCIA-TORINO

Con due squadre a caccia di punti fondamentali, e con il Brescia che ha cambiato allenatore, la partita potrebbe essere decisa a centrocampo. Da una parte c’è Tonali, che sarà chiamato ad un’altra grande prova contro la fisicità della mediana granata, mentre dall’altra ci sarà Lukic che dovrebbe giocare al posto di Baselli con libertà di inserimento tra le linee della difesa avversaria. Infine una sorta di ultima chiamata per Verdi, che dopo tante belle parole deve dimostrare il suo valore e cominciare ad aiutare il Toro.

INTER-VERONA

Dopo due buone apparizioni contro Bologna e Dortmund, potrebbe avere una chance da titolare Lazaro, con un match sulla carta più abbordabile sulla carta e con la possibilità di incidere maggiormente in fase offensiva. Tra gli uomini di Juric, la sorpresa Salcedo potrebbe essere riproposta, soprattutto perché il ragazzo vorrà fare bene per convincere i nerazzurri a puntare su di lui per il futuro.

NAPOLI-GENOA

Per rialzare la testa e allontanare le voci delle ultime ore, toccherà a Mertens riprendere il suo percorso realizzativo alla caccia di Hamsik, interrotto da più di un mese. Con lui potete puntare su Lozano, che nelle ultime due gare ha mostrato buoni spunti e ha anche trovato il goal in Champions League. Possibile chance per Gumus, che avrà il compito di non far rimpiangere lo scoppiettante avvio di stagione di Kouamè che sarà impegnato con la nazionale, e Agudelo, che è diventato l’uomo di Thiago Motta visto l’esordio con goal e assist e la conferma contro la Juventus, e che ora vorrà tornare a dare una mano ai rossoblu.

CAGLIARI-FIORENTINA

La conferma di Nainggolan in mezzo al campo può essere la scelta giusta in questa giornata, in cui il Cagliari si troverà di fronte ad un’altra vera e propria sfida per capire se può davvero sognare e lottare per un posto in Europa. Tra i viola scommessa low cost con Ranieri, che proverà a sfruttare la chance per convincere Montella a dargli maggior spazio durante la stagione, viste le difficoltà nel superare la concorrenza dei 3 centrali titolari.

LAZIO-LECCE

Dopo il KO europeo subito nel finale, i biancocelesti si aspettano grandi cose da Milinkovic-Savic che fin qui ha mostrato luci e ombre e che nel match casalingo contro il Lecce potrebbe trovare fiducia e bonus. Tra i salentini, potete continuare a puntare su Mancosu, che nonostante un turno di poca brillantezza può sempre essere pericoloso con le sue giocate, e dal dischetto. Infine, se cercate un giocatore di sostanza e con possibile buon voto provate a fidarvi di Petriccione, che con grinta e caparbietà dovrà provare a limitare Luis Alberto.

SAMPDORIA-ATALANTA

Dopo un goal e un assist in due partite, Ramirez cerca il terzo indizio per fare un prova e dimostrare di meritarsi la maglia da titolare in questa Sampdoria. Con lui Gabbiadini, che vivrà un pomeriggio di ricordi, visto che è cresciuto tra le giovanili della Dea, con la consapevolezza di dover far male alla sua vecchia squadra per poter salvare i blucerchiati. Tra i nerazzurri, reduci dal primo storico punto in Champions League, l’uomo su cui puntare è Malinovski, entrato nel finale contro il Manchester City e chiamato a sostituire Ilicic contro la Samp.

UDINESE-SPAL

Contro il Genoa è tornato al goal, e ora vorrà tornare ad essere titolare, Kevin Lasagna, che nonostante un miglior approccio alle partite subentrando nella ripresa, può essere incisivo anche dall’inizio nonostante il forte ballottaggio con Nestorovski. Se lo avete in rosa potete dare una possibilità a Mandragora, che nell’ultimo turno sembrerebbe essere tornato più al centro del gioco con inserimenti pericolosi. In una Spal sempre più in crisi, potrebbe esserci il rientro di Di Francesco, che dopo tante settimane di inattività sarà chiamato a dare una mano alla scarsa vena realizzativa della squadra di Semplici.

PARMA-ROMA

Dopo un avvio condizionato dagli infortuni, Kucka si è ripreso il centrocampo ducale e in un match ricco di giocatori bravi atleticamente e in contropiede, la sua fisicità potrebbe risultare determinante in mezzo al campo per orientare il match. Sorte simile per Ünder, che dopo due spezzoni di gara con buon piglio, potrebbe avere più spazio nella trasferta emiliana per poter mostrare i suoi colpi, visti nel precampionato che avevano fatto pensare ad una grande stagione per il turco.

JUVENTUS-MILAN

Dopo la partita con il Genoa, fatta da buon avvio e da una severa espulsione, Sarri gli ha ridato fiducia in Champions League alla caccia di maggior qualità in mezzo al campo e chissà che contro il Milan non possa esserci un’altra chance per Rabiot, voglioso di mostrare a tecnico e tifosi di poter giocare in questa Juve. Sarebbe sicuramente tra i consigliati, ma contro la capolista, Theo Hernandez, resta una bella sorpresa e nonostante si possa trovare in difficoltà in fase difensiva potrebbe regalare soddisfazioni sulla trequarti avversaria. Con lui non lasciate fuori a priori Piatek, che nonostante un match complicatissimo potrebbe ritrovarsi il pallone giusto da spingere in porta, e non dimenticatevi che è pur sempre il rigorista del Milan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy