Consigli Fantacalcio 12a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 12a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da non schierare nella 12a giornata di campionato

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Dodicesimo turno della stagione 2019-2020 del campionato di Serie A, e con esso giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 12a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere sconsigliati per la 12a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

SASSUOLO – BOLOGNA

Inutile nasconderlo, il Sassuolo prende goal. È la terza peggior difesa del campionato con 2 goal subiti di media a partita e prende goal da chiunque. Le uniche partite dove non ha subito goal sono state in casa contro la Spal e a Verona. Il Bologna è una squadra che segna e ha qualità. Di conseguenza, almeno un malus lo mettiamo in considerazione, dunque se potete evitate di schierare Consigli. Nel Bologna chi potreste lasciare in panchina è Mbaye. Un passo indietro in occasione dell’ultima uscita e dalle sue parti dovrebbe agire uno tra Defrel e Boga. Meglio guardare altrove. Non è però il solo. Anche Orsolini è apparso in calo. In calo più mentale che fisico. La sua condizione attuale può essere riassunta dalla sciagurata azione su Martinez al minuto 92 di Bologna-Inter. Sicuramente Orso non è questo ma il consiglio è quello di attendere eventuali segnali di ripresa, che potrebbero essere favoriti anche dal rientro di Tomiyasu dopo la sosta.

BRESCIA – TORINO

Il Brescia affronta un avversario non al meglio, ma comunque temibile. Lo sconsigliato di giornata è Gastaldello. Tranne che nella prima apparizione, non ha poi demeritato, però resta un grosso punto interrogativo e il Torino ha sicuramente la qualità per metterlo in difficoltà. Nel Torino, invece, gli sconsigliati sono Meité e Rincon. In una partita in cui i compiti offensivi spetteranno agli altri, toccherà probabilmente a loro due occuparsi del lavoro sporco, quindi andando a rischio cartellino. Se Rincon è sconsigliato più per la scarsa affinità con il bonus, per Meitè pesa invece una prima parte del girone d’andata abbastanza sotto le attese a livello di prestazioni.

INTER – VERONA

Nell’Inter di Conte, ad oggi, Biraghi non ne ha azzeccata una dopo il buon esordio con la Lazio. In difficoltà fisica, sta mostrando anche troppo nervosismo rimediando un giallo a partita. Avrà contro uno dei veronesi più in forma, non è detto che venga confermato ed anche se lo fosse Conte lo sta sostituendo regolarmente nella ripresa. Troppi campanelli d’allarme per affidarsi a lui senza valutare più che attentamente le alternative. Nel Verona, invece, lo sconsigliato è Gunter. Non è che ci vogliamo sempre accanire contro di lui, ma se c’è qualcuno che questa partita potrebbe fare disastri è proprio il nostro Gunter. Contro il reparto offensivo dell’Inter potrebbe soffrire più di tutti.

NAPOLI – GENOA

Il Napoli è in crisi, ma il problema più grave, più ancora della querelle società-giocatori, è la fascia sinistra. Mario Rui, Luperto ed Hysaj: vuoi per un motivo vuoi per un altro, nessuno di loro sembra essere una gran scelta per questo turno. Nello specifico, Luperto potrà anche strappare una sufficienza ma per caratteristiche resta comunque un centrale difensivo adattato, più bravo in marcatura che nelle sovrapposizioni. Hysaj invece non offre nessuna garanzia nemmeno di sufficienza e come avrete imparato a memoria resta da schierare esclusivamente in mancanza di qualsiasi alternativa decente. Anche perché di fronte ci sarà un Ghiglione che potrebbe creare non pochi grattacapi con le sue discese. Nel Genoa invece lo sconsigliato è Cassata: rilanciato da Thiago Motta dopo una sola gara disputata con Andreazzoli, non sta brillando. Espulsione a parte, fa il compitino e fatica a mantenere il ritmo degli avversari in fase difensiva, arrivando spesso in ritardo nei contrasti. I centrocampisti partenopei tra le linee possono risultare molto pericolosi.

CAGLIARI – FIORENTINA

Nel Cagliari che affronterà la Fiorentina il giocatore da evitare è Cacciatore: rientrato la scorsa giornata, a dirla tutta non ha nemmeno demeritato. Tuttavia una partita è ancora poco per stare tranquilli, e inoltre non è detto che giochi. Se volete tentarvelo ci sta provare, ma è il rossoblu che consiglieremmo di meno. Nella Fiorentina, invece, lo sconsigliato è Boateng. Non è propriamente una bocciatura, semplicemente non è adatto a questo modo di giocare contropiedistico. Utile quando si tratta di fare da sponda, mostra però i limiti da bomber e l’agilità per agire come compagno di Chiesa.

LAZIO – LECCE

Nella Lazio che in campionato torna a dominare le partite, lo sconsigliato è Bastos: basta vedere il goffo autogol di settimana scorsa per capire che non è un giocatore affidabile. Spesso è un capro espiatorio, ma un motivo ci sarà. Da evitare. Nel Lecce, invece, lo sconsigliato è Rossettini. Quando ci sono gli esami facili, la sufficienza è alla sua portata. Quando avviene l’esame difficile comincia a traballare lui e tutta la difesa. Questa volta c’è Ciro il grande di fronte a lui. Scansatevi voi mettendolo in panchina, prima che venga travolto da Ciro e company, compromettendo la vostra giornata.

SAMPDORIA – ATALANTA

Nei blucerchiati tornati alla vittoria, gli sconsigliati sono Audero e Colley. Li inseriamo entrambi qui in rappresentanza dell’intero reparto difensivo. Contro il miglior attacco della serie A non ce la sentiamo proprio di raccomandare nessuno dei due. Nell’Atalanta, invece, lo sconsigliato di giornata è il solito De Roon. Deve fare gli straordinari e correre tantissimo, ragion per cui ne risente particolarmente in costruzione. Giallo assicurato e nulla più, potete evitarlo.

UDINESE – SPAL

Nell’Udinese gli sconsigliati di oggi sono Becao e Samir: ovviamente non vanno considerati come dei veri e propri sconsigliati, ma vogliamo mettervi in allerta sui ballottaggi che ci saranno in difesa questo turno. Gotti confermerà il trio De Maio – Ekong – Nuytinck (con De Maio in dubbio), che ha fatto bene contro il Genoa, o riproporrà il trio Becao – Ekong – Samir, che sulla carta è quello titolare? Voi fate attenzione e, se li schierate, assicuratevi di avere una copertura in panchina. Nella Spal, invece, lo sconsigliato è Cionek, ma lasciate perdere tutta la difesa biancazzurra fino a data da destinarsi. È un dato di fatto, qualunque avversario, in qualunque situazione, diventa pericoloso. Oggi abbiamo scelto Cionek perché la sua presenza dovrebbe essere certa e sappiamo tutti che quando il gioco si fa duro, il malus è sempre lì ad aspettarlo.

PARMA – ROMA

Nel Parma lo sconsigliato di oggi è un abbonato alla nostra rubrica: ovviamente parliamo di Gagliolo. Recuperato un po’ a sorpresa, salvo sorprese giocherà subito titolare al posto del deludente Pezzella. Nella sua zona di campo dovrà spesso vedersela con un Zaniolo in super forma, meglio guardare altrove. Nella Roma, invece, gli sconsigliati sono Fazio e Spinazzola. Il primo è dato in recupero e dovrebbe giocare titolare sulla destra, dove c’è un certo Gervinho che gli può fare molto male. Il secondo può andare in difficoltà se la squadra giocherà alta e dovrà affrontare a campo aperto attaccanti come Gervinho e Kulusevksi. Meglio evitare.

JUVENTUS – MILAN

Per un francese in rialzo , c’è ne è uno in netto ribasso. Matuidi ha tirato la carretta per tutto questo inizio di stagione ed è inevitabilmente a corto di fiato e idee. La panchina non è certa ma anche giocasse da titolare, potete tranquillamente lasciarlo in panchina nelle vostre fantasquadre. Nel Milan invece vi sconsigliamo Duarte e Calabria. Il primo, contro la Lazio, ha sulla coscienza entrambi i gol subiti, la sensazione è che ancora debba ambientarsi e capire i giusti tempi di intervento. Il secondo, ultimamente, ha fornito prestazioni insufficienti e la sua utilità fantacalcistica è stata praticamente nulla. Inoltre giocherà a Torino, sempre se giocherà visto che è in ballottaggio con Duarte, e sulla sua fascia dovrà contenere “solamente” Cristiano Ronaldo. Uno scherzetto insomma. Vi servono altre ragioni per non schierarlo?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy