Consigli Fantacalcio 13a giornata – I consigliati di Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 13a giornata – I consigliati di Fantamagazine

Scopriamo tutti i nomi consigliati per il prossimo turno di Serie A: Belotti, Perisic e Dybala sono solo alcuni dei migliori di giornata!

di Damiano Fagotti, @damiano_fagotti

Nuova giornata, e quindi nuovo appuntamento con il Fantacalcio. Mancano poche ore allo scoccare della tredicesima giornata della Serie A 2017-18, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 12a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori potrebbero costituire una piacevole sorpresa per la 13a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

ROMA – LAZIO

Pronti, via ed è subito derby: sarà infatti il match tra Roma e Lazio ad inaugurare, questo sabato alle 18, il tredicesimo turno di questa Serie A. In una partita che si prospetta dura per entrambe, il guizzo vincente in casa Roma pensiamo possa arrivare da uno dei due esterni: fate affidamento su Perotti ed El Shaarawy. Oltre a loro, menzione d’onore per il grande ex della partita: incaricato di tutti i piazzati, non si può lasciare fuori Kolarov. Sponda Lazio, invece, schierate Luis Alberto: lo spagnolo è in uno stato di grazia che gli ha anche aperto le porte della nazionale.

NAPOLI – MILAN

Altro big-match nel secondo anticipo di sabato, dove il Milan di Montella scenderà in campo al San Paolo di Napoli. Di ritorno dall’amara avventura in Nazionale, potrebbe essere decisivo Insigne, che ha nei rossoneri una delle sue vittime preferite. Finora impeccabile anche Albiol: nessuna insufficienza per lo spagnolo in campionato. Tra gli ospiti affidatevi ancora una volta alla classe di Suso, che è in un momento di forma strabiliante. Destini opposti nelle rispettive nazionali, infine, per Kessiè e Rodriguez: la voglia di riscatto post-eliminazione del primo e il ruolo determinante del secondo nella qualificazione della Svizzera ci inducono a consigliarli.

CROTONE – GENOA

Sarà il decisivo scontro salvezza tra Crotone e Genoa ad aprire le danze di questa domenica calcistica. Se il Crotone vive una situazione di classifica migliore degli avversari lo deve soprattutto ai suoi due terminali offensivi: Budimir e Trotta, che con cinque gol hanno garantito il bottino pieno agli squali nelle ultime due giornate. In un Genoa che cambia con Ballardini in panchina la certezza rimane Taarabt. L’ex-Milan è in forma e non ha risposto alla convocazione del Marocco proprio per preparare questa partita con il nuovo mister.

BENEVENTO – SASSUOLO

Altra partita, altro scontro diretto: questa domenica al Vigorito due squadre dalla situazione non proprio idilliaca come Benevento e Sassuolo saranno infatti pronte a darsi battaglia. Ciciretti e D’Alessandro, che finalmente tornano a giocare insieme, saranno le armi principali con le quali De Zerbi, orfano di Iemmello, cercherà di portare a casa i primi punti stagionali. Nel Sassuolo l’uomo del momento è Politano: con due gol e un assist, infatti, ben tre dei sei gol messi a segno finora dal Sassuolo portano la sia firma.

SAMPDORIA – JUVENTUS

Una Sampdoria in grande forma ospita questa domenica la Juve di mister Allegri al Ferraris. L’uomo in più dei padroni di casa è Quagliarella, che si presenta di fronte alla sua ex squadra in una forma strabiliante: sette gol e tre assist messi a segno finora. Meno roseo è invece il periodo di Dybala, fresco di compleanno, che cercherà quindi di sbloccarsi proprio a Genova. Attenzione anche a Mandzukic: in una partita che si prospetta spigolosa la sua fisicità potrebbe rivelarsi utile.

SPAL – FIORENTINA

Allo stadio Paolo Mazza di Ferrara la Spal di mister Semplici è pronta ad ospitare la Fiorentina. Senza Antenucci, sarà Paloschi a doversi sulle spalle la manovra offensiva degli estensi. Dall’altra parte Simeone sembra aver ritrovato condizione e gol, mentre Benassi è sempre più determinante nel ruolo di mezzala.

TORINO – CHIEVO

Reduci entrambe da due ottimi pareggi contro Inter e Napoli, Torino e Chievo si affronteranno nel contesto dello stadio Olimpico Grande Torino. Può essere questa la buona occasione per il Gallo Belotti di tornare a cantare dopo la deludente esperienza con la Nazionale. Recupera anche Lyanco in difesa, che con la sua personalità si era dimostrato un perno della squadra granata. Tra i clivensi l’uomo più pericoloso potrebbe invece essere Inglese, che con voglia ed impegno è chiamato a dimostrarsi degno di una piazza come Napoli già da gennaio.

UDINESE – CAGLIARI

Dopo non essere scesa in campo contro la Lazio causa maltempo, l’Udinese ospita tra le mura amiche il Cagliari di Lopez. In gol anche lo scorso anno contro gli isolani, potrebbe essere Perica l’attaccante più pericoloso della formazione di Delneri. Attenti però a Barella negli ospiti: il giovane centrocampista italiano sta diventando una vera e propria garanzia di rendimento.

INTER – ATALANTA

Chiude gli appuntamenti in programma domenica la partita tra Inter e Atalanta, in scena a San Siro. Spesso decisivo e reduce dalla qualificazione ai mondiali con la sua Croazia, Perisic potrebbe essere un’importante freccia nell’arco di Spalletti per questa giornata. Tra gli orobici, invece, Gasperini farà riferimento su un Gomez finalmente pienamente recuperato.

HELLAS VERONA – BOLOGNA

Sarà infine il monday night tra Hellas e Bologna a chiudere la 13a giornata. Partita decisiva per la squadra di Pecchia che dovrà far affidamento sui suoi due uomini di maggiore esperienza: Romulo e Pazzini. Reduce da quattro sconfitte consecutive il Bologna dovrà invece ripartire dal tentativo di ritrovare una buona solidità difensiva. El Pipo Gonazalez potrebbe quindi essere determinante in questo senso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy