Pagelle Milan – Genoa 0 – 0: Milan in 10, ma il Genoa non approfitta! – Voti Fantacalcio

Pagelle Milan – Genoa 0 – 0: Milan in 10, ma il Genoa non approfitta! – Voti Fantacalcio

Bonucci espulso con Var a metà primo tempo per una gomitata su Rosi, il Milan non crea occasioni, ma il Genoa non riesce a vincere

di Voti Fantamagazine

Esce tra i fischi di tutto il Meazza la squadra di Montella, che continua a non convincere dal punto di vista del gioco. Partita fortemente condizionata dall’episodio dell’espulsione di Bonucci, ancora una volta lontano parente di quello visto alla Juventus. Genoa che dal canto suo dimostra di crederci fino alla fine, senza mai però dare l’impressione di poter sovrastare l’avversario. Emblematica la sostituzione di Rigoni con Ricci, a riprova della volontà dei rossoblù di portare a casa sul risultato. Juric si rifiuta di speculare sull’episodio del cartellino rosso, ma esce dall’incontro con un solo punto. Pareggio tutto sommato giusto, panchina di Montella che potrebbe traballare.

PAGELLE MILAN

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Milan

Donnarumma 6 – Scarsamente impegnato quest’oggi, risponde presente quando gli è richiesto.

Zapata 6.5 – Soffre un po’ la fisicità dì Galabinov in avvio, migliora col passare dei minuti. Sbaglia davvero poco, tra i migliori dei suoi.

Bonucci 4 – Imperdonabile l’ingenuità che gli costa il cartellino rosso. Influisce ancora una volta in maniera negativa sull’esito del match.

Rodríguez 6 – Prova convincente del terzino svizzero, non brilla ma è continuo nel corso di tutta la partita.

Borini 6,5 – Ennesima prova positiva in fase difensiva, risponde presente anche quando si tratta di offendere. La disponibilità al sacrificio gli vale un voto decisamente sopra la sufficienza.

Kessiè 6.5 – Svolge il suo compito in maniera adeguata, senza però risultare determinante come invece ci si aspetterebbe da lui. Impressionante la sua progressione nel corso del secondo tempo.

Biglia 6 – Prova sufficiente, la scarsa fluidità della manovra è imputabile sicuramente più all’inferiorità numerica che alla sua prestazione. Ci si aspetterebbe di più da un giocatore del suo calibro, ma la sofferenza a centrocampo può essere considerata fisiologica in partite come questa.

Bonaventura 5,5 – Si muove molto e cerca di farsi vedere con costanza, ma pecca in precisione e in concretezza. Prova al di sotto dei suoi standard.

Suso 7 – Quando si accende lui ne beneficia tutta la squadra. Fondamentale per questo Milan. Certezza dalla quale ripartire.

Calhanoglu 5,5 – Mai concreto quanto sperato. La sua prestazione non è comunque giudicabile a 360 gradi, ma non ci sentiamo di promuoverlo con una sufficienza. Esce a metà primo tempo per far posto a Romagnoli.

Kalinic 5 – L’impegno è evidente ma non è abbastanza. Troppo poco incisiva la sua presenza in area avversaria.

Romagnoli 6,5 – Difficile fare peggio di Bonucci. Si dimostra affidabile e sempre puntuale in chiusura.

Calabria 6 – Entra per sgravare Suso dai propri compiti difensivi. Prova poco appariscente.

Cutrone S.V.

PAGELLE GENOA

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Perin 6 – Partita sostanzialmente tranquilla per il portiere genoano, che viene impegnato poco e niente dai giocatori rossoneri.

Izzo 6.5 – Buona prova fornita dal difensore napoletano, rientrato da poco a disposizione di mister Juric. Nonostante la forza offensiva del Milan, lui pressa alto e aggredisce ogni avversario che si presenti nella sua zona.

Zukanovic 6.5 – Con il collega di reparto controlla agevolmente Kalinic, contenendo inoltre gli attacchi dei trequartisti milanisti.

Rossettini 6.5 – Prova più che sufficiente anche per il difensore ex Torino, che guida il reparto arretrato in modo perfetto.

Rosi 5.5 – Viene schierato come esterno destro di centrocampo, ma si preoccupa più che altro della fase difensiva, e quando si presenta in zona d’attacco, non incide a dovere. Soprattutto dopo l’espulsione di Bonucci, potrebbe osare un po’ di più, invece è molto passivo e inconcludente.

Miguel Veloso 6 – Partita ordinata e tranquilla, senza squilli degni di nota.

Rigoni 5.5 – Una prova che poteva essere di gran lunga migliore. Si inserisce poche volte e come detto per Rosi, potrebbe osare un po’ di più con la superiorità numerica, invece, come tutti i suoi compagni, sembra accontentarsi.

Bertolacci 6 – Sfida i suoi ex compagni e non sfigura per nulla. Tiene botta nel duello fisico con Kessiè e va vicino al gol nel secondo con un tiro che sfiora l’incrocio.

Laxalt 6 – Corre e spinge tantissimo, ma quando arriva sul fondo è spesso impreciso. Meglio in fase difensiva, quando si abbassa per aiutare Zukanovic nel contenere Borini e Suso sulla corsia destra dei rossoneri.

Taarabt 5.5 – Fisicamente sta meglio e si vede, però quando la tua squadra ha una superiorità numerica per oltre metà gara, devi prendere in mano il reparto avanzato, invece lui si spegne nel momento in cui dovrebbe fare il passaggio decisivo.

Galabinov 5.5 – Viene schierato dal 1′ come prima punta, ma non offende e non crea problemi alla retroguardia rossonera.

Lapadula 6 – Entra in campo nella ripresa al posto del bulgaro Galabinov per cercare di sbloccare la partita, ma sbatte contro il muro milanista formato da Zapata e Romagnoli. Ha una buona chance quando prende in velocità la difesa, ma si fa recuperare dal colombiano.

Lazovic 5.5 – Ad inizio secondo tempo rileva Rosi per offrire più spinta sulla fascia destra, ma non mette quasi mai in apprensione i diretti avversari.

Ricci Sv

Pagelle a cura di Previderio Matteo e Pelosi Marcello

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy