Le pagelle di Verona-Carpi 1-2: Lasagna punisce, non basta Ionita

Le pagelle di Verona-Carpi 1-2: Lasagna punisce, non basta Ionita

Hellas deludente, si salvano Wszolek e Ionita. Nel Carpi arriva il secondo gol per Di Gaudio

E’ un Carpi corsaro quello che torna dalla trasferta in terra scaligera con tre punti decisamente pesanti in ottica salvezza. Gli emiliani partono benissimo sfiorando il vantaggio nei minuti iniziali con la traversa che dice “no” a Bianco. Dopo un errore marchiano di Siligardi arriva il vantaggio firmato da una bellissima rete di Di Gaudio, che vale il secondo +3 in campionato per l’attaccante emiliano. Belec restituisce il favore con un’uscita piuttosto avventata ma è Lasagna su punizione a chiudere definitivamente i conti.

Pagelle Fantamagazine Hellas

Gollini 6 – Prova a mettere pezze qua e là ma non può davvero nulla sui gol di Di Gaudio e Lasagna.
Pisano 5,5 – In difesa ogni tanto si balla ma prova a macinare metri per portare qualche pallone dalle parti di Toni.

Helander 6 – Tra i più concreti della retroguardia scaligera. Gli sono imputabili ben poche pecche difensive.

Moras 5 – Mbakogu gli regala un pomeriggio per nulla tranquillo. Fatica a tenere a bada le folate offensive degli emiliani.

Fares 5,5 – Commette un errore davanti alla sua porta e non riesce ad incidere come dovrebbe in avanti. Piuttosto sconclusionato.

Wszolek 6 – Decisamente invidiabili l’impegno e l’agonismo messi in campo. Si batte in mediana e prova, senza successo, a dare la scossa ai suoi compagni.

Marrone 5,5 – Prestazione decisamente incolore per il centrocampista, ex di giornata.

Ionita 6,5 – Beffa difesa e soprattutto Belec mettendo a segno il gol del momentaneo pareggio. Prova a battersi ma predica nel deserto.

Siligardi 4,5 – Perde un pallone pesantissimo che dà il la alla rete del vantaggio ospite. Esce a fine primo tempo dopo una pessima prestazione.

Rebic 4,5 – Decisamente da rivedere: l’espulsione rimediata nel giro di dieci minuti nel finale non è quello che serve all’Hellas per tentare l’aggancio.

Toni 5,5 – Helander riesce a contenerlo il più delle volte senza troppi problemi. Quando ha la possibilità di metterla nel sacco Belec vola e salva tutto.
Gomez 5 – Soltanto un tiro nel finale a referto: decisamente poca cosa.
Romulo 5,5 – Non riesce proprio ad incidere.
Viviani 6 – Suo il pallone su cui si avventa Ionita per il momentaneo pareggio dell’Hellas.

Pagelle Fantamagazine Carpi

Belec 5,5 – Vola deviare il colpo di testa di Toni al decimo del primo tempo ma una sua uscita avventata regala un gol facile facile a Ionita.
Poli 6 – Piuttosto guardingo, si concede ben poche sortite offensive. Qualche sbavatura ma nel complesso la prestazione è sufficiente.
Romagnoli 6,5 – Se Pazzini non fa nessun danno è anche merito suo. Piuttosto attento in fase di copertura, nessuna sbavatura da segnalare.
Suagher 6 – Ad una prestazione solida dietro abbina una discreta pericolosità sui palloni alti. Vince il duello con Toni.
Gagliolo 6 – Vedi Poli. Il Verona causa ben pochi i problemi sulla sua corsia.
Pasciuti 6 – Forse meno incisivo del solito nonostante il grande movimento e la consueta generosità messe in campo.
Cofie 6 – Piuttosto prezioso in fase di copertura dove alla voce palloni recuperati spicca senza tanti rivali ad insidiarlo.
Bianco 6,5 – Sfiora un gol pesante centrando la traversa con una bella conclusione su cui Gollini ben poco avrebbe potuto.
Di Gaudio 7 – Ruba un pallone su Siligardi, entra in area e fulmina due avversari prima di depositare la palla in rete. Una staffilata sotto l’angolino vale il secondo gol stagionale e la rete del vantaggio del Carpi.
Lollo 6 – Partita senza infamia nè lode per il rifinitore del Carpi. Esce dopo aver accusato un problema fisico cedendo il posto a Crimi.
Crimi 6 – Subentrato a Lollo spende un giallo per fermare Viviani nel finale.
Mbakogu 6 – E’ una vera spina nel fianco, si muove tanto e può creare sempre qualcosa. Nel primo tempo però sciupa una bella occasione.
Lasagna 7 – Entra e segna. Con una splendida punizione di sinistro che non lascia alcuno scampo a Gollini. Quarto gol su quattro segnati da subentrante.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy