Il boom del trequartista al fantacalcio

Il boom del trequartista al fantacalcio

Analizziamo l’andamento del trequartista nell’universo fantacalcistico

di Graso

Dall’estate del 2015 la redazione fantacalcistica della Gazzetta dello Sport ha deciso di dar vita ad un quinto ruolo fantacalcistico, il trequartista. Per regolamento Magic ogni squadra deve schierare almeno un trequartista per un massimo di 4 trequartisti, stesso discorso per la composizione della rosa. Per le leghe che non prevedono il trequartista è stata operata una scissione del ruolo in trequartisti centrocampisti  –T(C)– e trequartisti attaccanti  –T(A)-. L’inserimento del trequartista ha dato la possibilità nell’ampliare i moduli, più vicini alla realtà clacistica; infatti è possibile schierare la propria fanta squadra con un 4-3-1-2 o un 4-2-3-1 o addirittura con l’albero di Natale 4-3-2-1 o anche col 4-1-4-1.

LA PRIMA STAGIONE (2015-2016)

La prima stagione del trequartista ha visto nel seguente ruolo gente come: El Shaarawy, Salah, Mertens, Insigne, Ilicic, Jovetic, Bonaventura, Candreva, Perisic, Zarate, Sansone, Perotti, Tello, Saponara, Vazquez, Zielinski, Berardi, Menez. Gente che schierata come centrocampista per numero di goal sarebbero top player, ma che schierati come attaccanti non garantirebbero quel peso di goal tali da renderli top player al fantacalcio. Nella prima stagione il miglior trequartista come fantamedia è stato El Shaarawy con 8.09, grazie ai suoi 8 goal e 2 assist in 16 gare. Dietro Ilicic (7.84), Salah (7.47) e Insigne (7.43); con una buona fantamedia per un centrocampista, ma non eccelsa per un ruolo di raccordo tra centrocampo e attacco. Considerando tutti i ruoli solo 3 trequartisti (con almeno 20 partite) si sono classificati nella top 10 di fantamedia come quarto, sesto e ottavo. Per trovare altri trequartisti nella classifica rendimento generale per fantamedia troviamo: Gomez 20°, Bonaventura 26°, Jovetic 27°, Cuadrado 28°, Giaccherini 30°, Vazquez 32° e Saponara 34°. A parte poche eccezioni il trequartista non è riuscito a staccarsi dal rendimento del centrocampista.

LA SECONDA STAGIONE (2016-2017)

In questa seconda stagione, nonostante le critiche, il ruolo del trequartista è rimasto. Alcuni interpreti dello scorso anno hanno abbandonato il campionato, altri sono rimasti e di nuovi ne sono arrivati. Vedendo a posteriori questo campionato i 1123 goal stagionali hanno reso pirotecnici le competizioni fantacalcistiche. Quest’anno puntare forte sugli attaccanti, soprattutto su più di uno dei primi dei della classifica marcatori, ha fatto la fortuna di tanti fantallenatori. Questa distribuzione di goal in base ai ruoli differente rispetto allo scorso anno ha penalizzato chi quest’anno ha puntato di più sui centrocampisti, mossa che nel 2015-16 avrebbe pagato dividendi. La classifica di rendimento per fantamedia dei trequaritsti vede:  Mertens primo con 9.32, staccato Insigne di 1 punto (8.32) e terzo Gomez con 8.19. Allargando il campione a tutti i ruoli vediamo che nella top 10 per fantamedia troviamo 5 trequartisti; Mertens, Insigne, Gomez, Keita e Salah, tutti sopra l’8 di fantamedia. Quest’anno il ruolo del trequartista ha offerto interpreti molto validi che hanno reso ben al di sopra delle aspettative e equiparandosi ad un rendimento medio molto vicino a quello degli attaccanti. Il trequartista quindi oltre a poter regalare colpi e magie in campo può essere in grado di farlo anche nel fantacalcio. Quella del trequartista potrebbe essere un’ipotesi da prendere in considerazione per ravvivare le leghe fantacalcistiche.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy