Serie A: le amichevoli di oggi: Parolo ne fa tre, Pellissier eterno e sul Milan…

Serie A: le amichevoli di oggi: Parolo ne fa tre, Pellissier eterno e sul Milan…

Giornata positiva per Lazio, Chievo, Milan e Genoa tutte uscite vincenti dalle rispettive partite

di Alessandro Rullo

Dopo il pareggio per 1-1 ottenuto ieri dagli azzurri nella giornata d’inaugurazione della nuovissima Uefa Nations League, anche oggi giornata di amichevoli tra le squadre di serie A in vista della prossima giornata di campionato. Sono scese in campo Lazio, Chievo, Genoa, Milan e Sampdoria.

LAZIO – LUPA ROMA: 13-1, GOL A VALANGA PER LA SQUADRA DI INZAGHI

Anche senza i giocatori convocati nelle rispettive nazionali, finisce in goleada l’amichevole della Lazio contro la Lupa Roma, squadra militante in Serie D. Da segnalare la tripletta di Patric, vero mattatore del match. Questa la formazione titolare con i rispettivi cambi:

Lazio (3-5-2): Proto (41′ Guerrieri); Wallace (50′ Jorge Silva), Acerbi, Radu (41′ Patric); Basta (50′ Baxevanos), Luis Alberto (41′ Lulic), Leiva (41′ Parolo), Cataldi, Durmisi (45′ Rossi); Correa, Caicedo.

Una Lazio straripante a Formello, che chiude il primo tempo sul risultato di 7-0 grazie alle doppiette di Basta e Caicedo e alle reti di Correa, Wallace e Lucas Leiva. Nella seconda metà di gioco ci pensa subito Parolo a mettere la firma sulla terza doppietta di giornata, seguito dalla tripletta di Patric e dal gol del classe ’97 Alessandro Rossi, ragazzo nel quale mister Inzaghi ripone grande fiducia. Unica gioia per la Lupa Roma il gol della bandiera ad opera di Piano, siglato al 69’.

Ottime indicazioni per l’allenatore della Lazio, che sa di poter contare su una solida rosa anche con assenze importanti come quelle odierne.

CHIEVO – TRIESTINA: 3-0 BOMBER PELLISSIER CI METTE LO ZAMPINO

Chievo che vede partire per le rispettive nazionali Valter Birsa, convocato in extremis dalla Slovenia, Fabio Depaoli, volato da mister Di Biagio per le due amichevoli dell’Under 21 e Joel Obi, chiamato dalla Nigeria per le qualificazioni della prossima Coppa d’Africa.

Ci pensa l’eterno Sergio Pellissier a mettere la prima firma sul match, trasformando un calcio di rigore al 44’. Nella ripresa è il francese Léris a portare subito i clivensi al raddoppio. Ai titoli di coda Mariusz Stepinski chiude definitivamente il match per il 3-0 finale. Periodo di forma smagliante per il polacco. Questa la formazione e i cambi:

Sorrentino (1’st Seculin), Tomovic (37’st Tanasjievic), Rossettini (1’st Bani), Barba, Jaroszynski; Bertagnoli (1’st Burruchaga), Radovanovic, Leris; Pucciarelli; Meggiorini (21’st Djordjevic), Pellissier (1’st Stepinski).

MILAN – PRO PIACENZA: 1-0 VITTORIA RISICATA PER LA SQUADRA ROSSONERA

Finisce solamente con la differenza di un gol il match amichevole tra Milan e Pro Piacenza, squadra che milita in Serie C. Da segnalare è la mattinata speciale che hanno vissuto Christian e Daniel Maldini, affrontatisi da avversari a Milanello sotto gli occhi vigili di papà Paolo a bordo campo. Mentre il fratello maggiore Christian si è accasato in estate alla Pro Piacenza e può vantare già diverse esperienze in serie C, la partita ha avuto un altro sapore per Daniel, all’esordio assoluto con il Milan. Il ragazzo classe 2001 fa parte infatti del settore giovanile dei rossoneri. E di mestiere fa il centrocampista offensivo: non il ruolo del padre sicuramente, ma movenze molto simili.

A segnare l’unico gol di giornata è Fabio Borini verso la fine della prima metà di gioco.

Milan 1° tempo (4-3-3): Reina; Abate, Musacchio, Simic, Basani; Bertolacci, Biglia, Bakayoko; Castillejo, Higuain, Borini. All. Gattuso.

Milan 2° tempo (4-3-3): Reina; Abate, Musacchio (dal 30′ Merletti), Biglia (dal 25′ Maldini), Simic; Bertolacci (dal 38′ Frigerio), José Mauri, Bakayoko (dal 30′ Torrasi); Castillejo, Higuain (dal 35′ Tsatdjout), Borini.

ALESSANDRIA – GENOA: 0-4 I ROSSOBLU’ CALANO IL POKER

Bellissimo gesto quello della squadra piemontese: ha infatti indossato una maglia ricordo delle vittime del crollo del ponte Morandi per esprimere tutta la vicinanza possibile alla città di Genova. Non una giornata qualunque per il Grifone, che hanno sfruttato l’amichevole anche per festeggiare i 125 anni di storia del club, il più antico di tutta la Serie A.

Il match è sbloccato subito da un autogol di Prestia al secondo minuto. Parte subito in salita la partita dei grigi che vengono puniti al 23’ da una bella punizione di Medeiros e al 35’ da Luca Mazzitelli, in prestito dal Sassuolo. Cala il poker al 58’ il portoghese Pedro Pereira con il risultato che rimane invariato fino al fischio finale.

Genoa (3-4-2-1): Marchetti; Biraschi, Lisandro Lopez, Gunter; Pereira, Mazzitelli, Rolon, Lazovic; Medeiros, Bessa; Lapadula.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy