Milan, Paquetà come Kakà: gol e dedica al Flamengo

Milan, Paquetà come Kakà: gol e dedica al Flamengo

Prima di lui, l’ultimo centrocampista brasiliano a segnare per la maglia del Milan fu proprio Kakà, nel Marzo 2014: dedica speciale al Flamengo, vittima della tragedia delle giovanili.

di Giuseppe Ronco

Lo scorso venerdì, un incendio ha colpito una zona di alloggio provvisorio per i ragazzi delle giovanili del Flamengo, in attesa di trasferirsi in una sezione ristrutturata del modernissimo centro sportivo della squadra di Rio de Janeiro: dieci di loro hanno tragicamente perso la vita. La Serie A è andata in scena con la fascia al braccio in segno di lutto e, tra tutte le reti messe a segno, quella di Paquetà è sicuramente la più sentita. Perchè lui, al Flamengo, ci è cresciuto.

PAQUETÀ E IL PASSATO NEL FLAMENGO

Dodici anni con quella maglia, fin da quando il piccolo Lucas ne aveva solo dieci e misurava appena un metro e cinquatrè. Da allora, proprio grazie alla scuola Flamengo, è cresciuto moltissimo, seguendo una strada che lo ha portato al suo primo gol in Serie A. E non è un caso che sia stato proprio Leonardo, altro ex prodotto del vivaio brasiliano rossonero, a scovarlo e volerlo portare a Milano a tutti i costi. Adesso Lucas vive un sogno che sta onorando al meglio delle sue possibilità, ed è forse proprio per questo che la tragedia lo ha toccato particolarmente, proprio per l’evidenza schiacciante della fatalità assurda di dieci sogni come il suo andati in fumo in un sol colpo. E così che il suo primo gol in Serie A lo ha dedicato proprio a quei dieci sognatori.

PAQUETÀ E L’IMPATTO DEVASTANTE NEL CAMPIONATO ITALIANO

E quella correzione in rete del cross pennellato da Calabria ha, per lui, un significato ancora più profondo. Perchè arriva a coronamento di prestazioni che gli hanno garantito l’affetto e l’ammirazione dei tifosi, che già stravedono per lui: un impatto impressionante con il nostro campionato, fin da subito e senza bisogno di periodi di ambientamento. Sprazzi di grande classe, giocate illuminanti, veri e propri numeri da campione, e adesso anche il gol. Ed è una marcatura che lo pone sulla strada di un certo Kakà, ultimo brasiliano a segnare con la maglia rossonera e modello indiscutibile proprio per Paquetà. Numeri notevoli per lui nella sfida contro il Cagliari: tantissimi tocchi di palla a centrocampo e sulla trequarti avversaria, a ridosso dell’area e appena dentro la stessa, ed è proprio da lì che è partita l’azione del gol. 11 verticalizzazioni, 2 dribbling riusciti e 25 passaggi completati positivamente. Insomma, Lucas sta facendo gioire i tifosi rossoneri e i suoi fantapossessori, attestandosi sulla strada giusta per diventare uno dei possibili craque del mercato di gennaio e, forse, il più decisivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy