Conferenza Milan – Gattuso: “Kessié il mio erede, ho fiducia in Kalinic.”

Conferenza Milan – Gattuso: “Kessié il mio erede, ho fiducia in Kalinic.”

Prima conferenza stampa prepartita per il nuovo tecnico del Milan Gennaro Gattuso.

Gennaro Gattuso, nuovo allenatore del Milan, ha parlato ai microfoni dei presenti a Milanello nel corso della sua prima conferenza stampa prepartita da tecnico dei rossoneri alla vigilia della trasferta di Benevento. Di seguito le dichiarazioni più importanti in chiave fantacalcistica.

Sulla difesa: “In settimana abbiamo provato lo schieramento a 3 dietro, continueremo su quella strada.”

Sul cambiamento: “Voglio giocare con più intensità, Montella vedeva e preparava le partite in modo diverso dal mio. Chiedo furore agonistico e gioco di squadra ai ragazzi.”

Su Bonucci: “Ha carisma e leadership, mi piacerebbe avere altri giocatori come lui.”

Su Kessié: “Per caratteristiche è il mio erede naturale.”

Sul Benevento: “Mi aspetto una battaglia, da parte loro, e anche da parte nostra. Abbiamo tutto da perdere, c’è molta tensione.”

Su Kalinic: “Gli basta un gol per sbloccarsi, è qualcosa di mentale. Sta sbagliando molto, ma sbaglia perchè le occasioni se le crea. Sarei più preoccupato se non sbagliasse nulla. Ha bisogno di fiducia. Non gli cambio il ruolo, non lo metto sull’esterno, lui è un centravanti.”

Su Biglia: “Per giocare in mezzo al campo bisogna stare fisicamente bene. Lui ora deve focalizzarsi sul ritrovare al più presto la forma fisica migliore. In quel ruolo io voglio che il centrocampista pedali, voglio gente dinamica. Lo rispetto molto, e non è un caso se gioca titolare nell’Argentina.”

Su Cutrone: “Può fare un ruolo alla Mandzukic.”

 Su Silva: “Se viene educato bene potrebbe giocare anche lui alla Mandzukic, ma adesso non è pronto.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy