Volata salvezza in Serie A: su quali squadre puntare al Fantacalcio?

Volata salvezza in Serie A: su quali squadre puntare al Fantacalcio?

Analisi delle ultime 8 giornate per scoprire le squadre che hanno il calendario più agevole.

Siamo arrivati ormai all’ultima parte di campionato e sono sempre più evidenti i diversi interessi di classifica delle squadre di A. Le motivazioni, ovviamente, possono fare la differenza e quindi incidere sulle prestazioni delle squadre e dei singoli giocatori coinvolti. Avere nella propria “fantarosa” giocatori pronti a dare il massimo fino all’ultima giornata, per raggiungere gli obiettivi di squadra e/o personali, potrebbe essere un fattore determinante per il vostro Fantacalcio. Oltre alle motivazioni conterà, però, anche il calendario e i vari incroci che ci saranno nelle prossime giornate. Affrontare squadre tranquille o in lotta per Scudetto e/o Europa potrebbero non essere la stessa cosa per chi è impegnato nella lotta salvezza. Saranno poi importanti anche gli scontri diretti tra le squadre coinvolte, affrontati in casa o in trasferta.

Volata salvezza in Serie A: su quali squadre puntare al Fantacalcio?

Analizziamo il calendario delle ultime 8 giornate di Serie A e scopriamo quali squadre, tra quelle che lottano per la salvezza, avranno un cammino più agevole e quali quelle che avranno un calendario più duro. Puntare al fantacalcio su giocatori di squadre che hanno obiettivi concreti ma affrontano avversari tranquilli può fare la differenza.
> Genoa: 4 gare in casa e 4 in trasferta e di queste una è il derby della penultima giornata. Il Grifone dovrà affrontare due big, Roma e Inter, entrambe in casa, e due squadre tranquille come Bologna e Sassuolo, entrambe in trasferta. Scontri diretti: in casa contro il Frosinone (31°) e in trasferta contro il Carpi (33°). All’ultima giornata, che potrebbe essere ininfluente, sfida contro un’altra pericolante, l’Atalanta.
>Torino: in calendario tre sfide molto difficili per i granata, Inter (31°) e Roma fuori (34°); Napoli in casa (37°). Tre gare alla portata, invece, quelle contro Sassuolo, Bologna ed Empoli, all’ultima giornata. Delicate le sfide della 32° giornata, contro l’Atalanta in casa, e della 36° contro l’Udinese, in Friuli.
>Atalanta: nelle ultime 8 giornate, per i bergamaschi, 4 gare da giocare in casa e altrettante in trasferta. Due gare proibitive, contro Roma e Napoli, e una piuttosto difficile, contro il Milan alla 31°. Le altre sfide sono alla portata dei bergamaschi anche se la trasferta di Palermo (34°) può essere un crocevia importante per l’Atalanta. Le ultime due giornate, per gli orobici, saranno contro altre pericolanti, anche se a quel punto del campionato c’è la possibilità che i giochi siano già fatti.
>Sampdoria: la Sampdoria dovrebbe puntare a salvarsi entro la 36° giornata visto che alla penultima c’è l’insidioso derby della “Lanterna” mentre all’ultima c’è la trasferta a Torino contro la Juventus. Visto che quella potrebbe essere una gara determinante per i bianconeri in ottica Scudetto, per gli uomini di Montella è bene chiudere il discorso salvezza prima delle ultime due giornate di campionato. Fiorentina alla 31° e Milan alla 33° sono gare ostiche per i blucerchiati cosi come la trasferta a Palermo alla 35°. Piuttosto equilibrate le sfide con Udinese, Sassuolo e Lazio tra la 32° e la 35° di campionato.
>Udinese: i friulani avranno il vantaggio di giocare ben 5 gare in casa nelle ultime 8. L’Udinese dovrà essere brava a sfruttare il fattore campo ma dovrà anche affrontare ben 4 scontri diretti, con Sampdoria (32°) e nelle ultime tre giornate contro Torino, Atalanta e Carpi. Due gare molto dure per gli uomini di De Canio saranno quelle contro il Napoli, in casa, e contro l’Inter, a San Siro. Punti alla portata per i friulani nella sfida contro il tranquillo Chievo Verona alla 33°.
>Carpi: la squadra guidata da Castori è imbattuta nelle ultime cinque giornate ed è in piena corsa per salvarsi. Il calendario degli emiliani prevede una sfida impossibile, allo Stadium contro la Juventus alla 36°, mentre le restanti altre 7 gare in programma (di queste 4 da giocare in casa) possono dare speranze ai biancorossi. Per il Carpi ci saranno quattro sfide contro squadre tranquille come Lazio, Sassuolo, Chievo ed Empoli; due scontri diretti, contro Genoa e Udinese, oltre alla trasferta contro il Milan, alla 34°.
>Palermo: Novellino dovrà affrontare due trasferte impossibili contro Juventus e Fiorentina. Per il resto tre scontri diretti, due in casa e uno fuori, il 24 aprile a Frosinone. Le prossime due giornate saranno importanti per i rosanero in quanto gli avversari sono in posizione tranquilla; piuttosto agevole l’ultima giornata, la sfida in casa contro l’Hellas Verona, quasi sicuramente già retrocessa per quella data.
>Frosinone: la spinta del Matusa potrà essere sfruttata da Stellone solo in tre occasioni nelle ultime 8 giornate. Saranno, infatti, ben 5 le trasferte che la squadra ciociara dovrà affrontare dalla 31° alla 38° di campionato. Guardando il calendario del Frosinone, si nota che le prossime 5 gare, tolta la sfida con l’Inter, sono piuttosto alla portata di Ciofani e soci, pertanto, saranno quelle cruciali per la salvezza. Molto impegnativo il finale di stagione dei ciociari viste le trasferte contro Milan e Napoli tra la 36° e la 38°.
>Verona: gli uomini di Del Neri sono ormai spacciati e sono aggrappati solo alla matematica che non ancora li condanna alla Serie B. Il gap di punti con le squadre avanti in classifica è troppo grande e il calendario dei gialloblù non sembra inoltre, permettere illusioni. L’Hellas dovrà giocare 5 gare in trasferta nelle ultime 8 e dovrà affrontare tre big, tra cui le due contendenti per lo scudetto, Napoli e Juventus. Molto probabilmente il Verona onorerà il campionato fino all’ultimo minuto anche se è difficile dare tutto quando le motivazioni sono al minimo.

Chi ha il calendario migliore?

Proviamo a sintetizzare il calendario delle squadre analizzate, dopo le valutazioni della difficoltà, sulla carta, dei match rimanenti nel rush finale della Serie A:
Difficoltà bassa > Udinese, Carpi
Difficolta media > Genoa, Palermo, Atalanta, Torino
Difficoltà alta > Sampdoria, Frosinone, Verona

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy