Verona: il caso Toni e le conseguenze per il Fantacalcio

Verona: il caso Toni e le conseguenze per il Fantacalcio

L’attaccante è stato escluso a sorpresa per motivi tecnici contro il Bologna

Toni fuori per scelta tecnica è una notizia che ha scosso la vigilia di Bologna-Hellas. Luca Toni è stato, infatti, messo fuori dalla lista dei convocati da Gigi Del Neri, seguendo, però, una chiara indicazione societaria. Visto il campionato compromesso e la Serie B ormai vicinissima, la società scaligera ha in mente di testare gli elementi che potranno essere protagonisti della prossima stagione veronese. Toni, 39 anni a fine maggio, difficilmente sarà uno di questi, pertanto le ultime gare della stagione potrebbero vedere un accantonamento del bomber modenese.

Quali saranno le conseguenze al fantacalcio?

E’ probabile che qualcosa si sia rotto nel rapporto tra Toni e la società dopo le dichiarazioni dell’attaccante in occasione della sconfitta col Carpi. Il numero 30 si era espresso duramente dopo la sconfitta con gli emiliani: “Siamo disastrosi, meritiamo di andare in Serie B e forse alcuni dei nostri giocatori non sono nemmeno da massima serie. Anche io forse non sono più quello degli scorsi anni quando le cose andavano per il verso giusto”. La stagione di Toni, purtroppo, è stata falcidiata da vari infortuni che hanno inciso negativamente sul  rendimento della squadra veronese. Dopo la stupenda stagione passata Toni non è riuscito a ripetersi ma non è stato neanche supportato dai suoi compagni di squadra. L’Hellas Verona è stato, infatti, sempre in affanno in questa stagione, realizzando un record negativo per la Seria A a 20 squadre, cioè quello di aver chiuso il girone d’andata senza vittorie (il primo successo è arrivato alla 23° giornata).

Toni: il suo futuro e la concorrenza di Pazzini

luca_toniLa stagione ormai compromessa del Verona potrebbe portare a delle decisioni drastiche in casa scaligera. Il tecnico Del Neri si è espresso in modo molto chiaro prima del match contro il Bologna: “Stiamo valutando bene le cose per il futuro, vedremo da qui alla fine i valori anche di chi ha giocato meno. Chi giocherà, da adesso in poi, dovrà meritarsi questa piazza, tutti avranno l’occasione di far vedere quanto valgono.” C’è il rischio concreto, quindi, di vedere un Verona senza Toni nelle ultime giornate della stagione. L’attaccante, purtroppo, non è riuscito a venire fuori al meglio dagli infortuni patiti in questa stagione e la presenza di Pazzini sembra essere sempre più ingombrante, specie in ottica futura. Pazzini, infatti, ha un contratto fino al 2020 e sarà, probabilmente, il centravanti titolare del Verona per i prossimi anni, andando a prendere proprio il posto del “Lucone” nazionale. Purtroppo ci sono molti indizi che fanno pensare ad un Toni sempre più ai margini del Verona: gli obiettivi ormai nulli per la squadra (e personali del giocatore), il malcontento emerso di recente, la scarsa condizione fisica del giocatore e la progettazione in ottica futura. Purtroppo per chi ha Toni al fantacalcio le prospettive non sono rosee; non resta che sperare in un po’ di riconoscenza nei confronti del bomber, campione del mondo nel 2006, e nella voglia di rivincita di Toni per chiudere dignitosamente la sua avventura in gialloblù.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy