Roma: è il momento di puntare tutto sui giallorossi al fantacalcio

Roma: è il momento di puntare tutto sui giallorossi al fantacalcio

Spalletti fa rendere al massimo le sue squadre garantendo buoni voti e bonus in tutti i reparti

La Befana di questo 2016, oltre che tanto carbone, ha portato a Trigoria anche una novità importante: l’avvicendamento tra Garcia e Spalletti, che si è consumato nell’arco di pochi giorni, lasciando spazio alle tantissime elucubrazioni tecnico tattiche di professionisti e appassionati.

Spalletti il camaleonte

Erano tutti pronti a scommettere che si sarebbe rivisto quel 4-2-3-1 capace di fare la fortuna del tecnico della Roma durante la sua ultima esperienza, ma non è stato proprio così. A parte le prime uscite in cui Nainggolan sembrava al centro della regia d’attacco con Pjanic retrocesso a regista basso, il mondo giallorosso si è ben presto capovolto, donando ancora una volta sorrisi ai fantallenatori. Eh si, un 4-3-3 con firma di pugno spallettiano: una difesa rocciosa con pochissimo gol subiti, e mai imbarcate. Szceszny ha mantenuto la rete inviolata solamente per 2 volte nelle ultime 10 partite, se vogliamo questo è l’unico difetto che possiamo trovare a questa squadra che nelle ultime 9 partite ha realizzato 25 punti. La difesa trova sempre più stabilità con Florenzi che sta per essere definitivamente indottrinato da terzino e non disdegna il bonus, Manolas e Rudiger tornati finalmente difensori da modificatore, ed il buon Digne che sempre presente, garantisce un buon 4/5 slot in leghe numerose. Chi gioiva per la nuova posizione tattica di Nainggolan non è certo rimasto deluso: la sua posizione da mezzala in questo modulo gli ha dato certamente le stesse opportunità di bonus e tanta qualità da valergli spesso la sufficienza. Chi temeva invece per il suo Pjanic, retrocesso a mediano, si è ritrovato uno dei migliori centrocampisti per FM ad avere una continuità di MV che non aveva mai avuto nei 5 anni precedenti. Centrocampista da voto sufficiente sempre presente? Keità è il profilo che cercate, un vero e proprio faro per il centrocampo. Davanti solo belle sorprese: El Shaarawy è rinato, anche se sta andando un po’ a corrente alternata, non delude affatto anche come MV. Incredibile la velocità di ambientamento di Perotti, che da trequartista, ala o “falso nueve” è diventato ormai un riferimento per tutti. Salah lo conosciamo e sta proseguendo la sua stagione con alti e bassi, ma comunque positiva. Ed infine Dzeko: tenetelo, il “cigno di Sarajevo” spiccherà definitivamente il volo.

Puntate sui giallorossi.

Calendario alla mano è rimasto solamente il turno in casa contro il Napoli di Higuain a metter “paura” al cammino dei giallorossi. Partite abbordabili, derby incluso, aumentano l’appetibilità dei giocatori della Roma. Considerando gli avversari possiamo certamente consigliare Pjanic sempre pericoloso su piazzato, Salah e Perotti. Tra le sorprese certamente Dzeko ed El Shaarawy. Se siete romantici e sperate nel rush finale, Totti e Strootman possono regalarvi qualche gioia inaspettata, potete tenerli come ultimi slot di reparto.TABELLA_INCONTRI_RomaApprofondimenti: NAINGGOLAN > Dove collocare Nainggolan nella nostra rosa? KEITA’ > Da esubero a riferimento per il centrocampo DZEKO > Il “Cigno di Sarajevo” spiccherà il volo STROOTMAN > Kevin è pronto per giocare ROMA > La corsa Champions: dove può arrivare la Roma?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy