Joao Cancelo, l’impatto pirotecnico con la Juventus e al Fantacalcio

Joao Cancelo, l’impatto pirotecnico con la Juventus e al Fantacalcio

Qui tiriamo le somme sul primo terzo di stagione del terzino portoghese in maglia bianconera.

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

Che Joao Cancelo fosse il terzino del futuro lo sapevamo. O almeno, il presentimento da parte degli addetti ai lavori c’era fin da quando vestiva la maglia del Valencia. Poi il passaggio all’Inter ha dato un assaggio al pretenzioso pubblico italiano ed è stato abbastanza a convincere Marotta ad aprire le finanze della Vecchia Signora per portarsi a casa un talento unico nel panorama del calcio mondiale.

Ora con la Juventus si sta confermando a livelli che, per impatto sul campo di gioco, lo mettono sullo stesso piano di Dani Alves nella stagione trascorsa in bianconero. Il centro di gravità del sistema bianconero passa spesso per la sua corsia, le combinazioni con Dybala e la mezzala di turno sono un mix di tecnica e velocità letale per qualsiasi terzino. Cancelo, infatti, tocca meno il pallone e preferisce dribblare rispetto al terzino brasiliano, ma sa come lasciare un polverone alle sue spalle con avversari intenti a riprenderlo prima che sfoderi un cross per Ronaldo & Co.

Qui analizziamo insieme a dei dati il primo terzo di stagione in maglia bianconera del terzino portoghese. L’impatto in una sola parola? Pirotecnico.

JOAO CANCELO: IMPATTO PIROTECNICO

Cancelo si è adattato con estrema naturalezza ad un un contesto di livello altissimo come quello della Juventus. Anzi, sembra che più si alzi l’asticella, più aumenti la sua incidenza sul rettangolo di gioco.

In Serie A viaggia con questi numeri: 2,9 dribbling riusciti a partita, l’unico terzino nella Top Ten di questa categoria, in grado di lasciarsi dietro Suso e Insigne. Allo stesso tempo, crea 1,6 occasioni da goal a partita, la stessa media di Dybala. Inoltre, per evidenziare ancor di più la sua incidenza nell’ultimo terzo di campo, il portoghese mantiene una media di 4,9 passaggi riusciti in questa zona. In classifica, da terzino, si trova poco dietro a Milinkovic-Savic e pochi altri fantasisti del nostro campionato.

Al Fantacalcio invece, si piazza tra i difensori con una media da centrocampista. 6,5 di Media Voto (dati GdS), secondo solo a Chiellini in questa categoria, e non ha ancora sfornato un numero di bonus eccezionale, visto che finora ha messo a referto un solo assist. Se dovesse diventare più incisivo sotto porta staremmo parlando probabilmente di un attaccante quotato difensore. Ma sul campo il suo ruolo è quello: un’ala aggiunta.

Il rendimento di Cancelo è dovuto all’altissima qualità messa in campo dai bianconeri: soffre meno i rientri in difesa perché ha le spalle ben coperte, mentre davanti ha trovato chi parla la sua stessa lingua, quella del grande calcio. Il primo terzo di stagione del portoghese con i bianconeri è stato pirotecnico, è vero, ma la sensazione è che il meglio debba ancora venire.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy