Focus on – Nicolas N’Koulou, Torino: la scheda fantacalcio

Focus on – Nicolas N’Koulou, Torino: la scheda fantacalcio

Il Torino migliora la qualità del suo reparto difensivo ingaggiando l’esperto difensore camerunese N’Koulou. Nella sua carriera ha giocato solo nel campionato francese, riuscirà ad incidere anche in quello italiano? Scopriamolo insieme.

Un acquisto importante ma allo stesso tempo inaspettato per il Torino: Nicolas N’Koulou, difensore camerunese classe 1990, proveniente dal Lione,  è ufficialmente un calciatore della società granata. Si tratta di un difensore centrale molto esperto che nella sua carriera ha giocato in alcuni tra i più blasonati club della Ligue 1: Monaco, Marsiglia e Lione. I suoi connazionali lo considerano quasi un eroe, essendo stato uno dei protagonisti che hanno trascinato il Camerun fino alla vittoria della Coppa d’Africa, segnando anche una rete in finale. La formula con cui arriva è quella del prestito a 500.000 euro con diritto di riscatto fissato a 3,5 milioni. Cosa potrà dare al fantacalcio? Andiamo a scoprirlo.


Titolarità: Buono

Salute: Buono

Voti: Sufficiente 

Bonus: Sufficiente 

No Malus: Mediocre

Lega a 8: 7°slot

Lega a 10: 6°slot


NICOLAS N’KOULOU: CARRIERA E CARATTERISTICHE TECNICHE

Nato a Yaoundé nel 1990, N’Koulou si è messo in mostra tra le fila della squadra camerunese Kadji Sports, dove fu notato da alcuni osservatori del Monaco, decisi a farlo approdare nel grande calcio europeo. L’acquisto da parte della società monegasca si concretizza nell’estate del 2007 quando il calciatore viene inizialmente chiamato a far parte del Monaco B. Nell’anno successivo viene aggregato alla prima squadra, dove collezionerà 77 presenze in tre anni. La carriera del difensore subisce una svolta positiva quando viene acquistato dal Marsiglia nell’estate del 2011. In Provenza, il camerunese collezionerà ben 162 presenze condite da 5 reti, diventando uno dei calciatori più rappresentativi della squadra fino al 2016. Nell’estate dello stesso anno si ritrova svincolato e si accasa al Lione dove vivrà una stagione agrodolce: inizialmente parte titolare mentre nella seconda parte della stagione viene escluso per scelta tecnica. L’avvento della Coppa d’Africa non ha consentito al calciatore di poter riconquistare la titolarità perduta, anche se gli ha regalato la grande gioia della vittoria finale. Rientrato infortunato dalla competizione, torna sui campi da gioco solamente agli sgoccioli del campionato. Adesso ecco l’opportunità del Torino, all’interno di una realtà nuova al calciatore, infatti nella sua carriera ha militato solo nel campionato francese.

Nonostante la non elevata statura per un calciatore del suo ruolo (180 cm), N’Koulou è un difensore centrale molto forte fisicamente, questo fattore spesso lo porta ad effettuare alcuni interventi duri che conducono al cartellino. E’ anche un agile marcatore che cerca spesso l’anticipo sugli attaccanti avversari, infatti tra le sue qualità migliori troviamo: velocità e chiusure in scivolata. Riesce a far emergere le sue migliori qualità giocando in uno schema difensivo a quattro, dove può giocare sia come difensore centrale destro che sinistro. In passato è stato anche impiegato come mediano di rottura davanti la difesa, infatti il camerunese può vantarsi di avere un piede discreto per i ruoli che ha ricoperto. Dal punto di vista realizzativo, il suo apporto è abbastanza esiguo: nella sua carriera da professionista ha segnato solamente cinque reti in circa dieci anni. Per quanto riguarda i cartellini: nel campionato francese ha collezionato 40 cartellini in 250 presenze.

NICOLAS N’KOULOU: CHE UTILITA’ AL FANTACALCIO?

Agile e potente, rispetta il prototipo di difensore perfetto richiesto da Mihajlovic, N’Koulou molto probabilmente sarà uno dei calciatori imprescindibili della retroguardia del Torino, ciò lo si può evincere dalla sua caratura ed esperienza internazionale aggiunta alla capacità di leadership del reparto difensivo. L’unico dubbio è relativo alla sua forma fisica, dopo il recente infortunio è necessario avere pazienza per poterlo vedere al top della condizione. Un’ulteriore incognita potrebbe essere il suo adattamento al campionato italiano, come già detto, il l’oramai ex Lione ha sempre e solo giocato nel campionato francese. In ottica fantacalcistica potrebbe essere influenzato da qualche svarione difensivo relativo anche alle tattiche impostate dall’allenatore granata ma potrebbe anche rivelarsi un buon colpo capace di fornire diversi 6.5 nel corso della stagione, tuttavia è meglio non aspettarsi fuochi d’artificio, sopratutto a livello di bonus, osservando statisticamente lo scarso feeling con le reti. Il consiglio è quello di prenderlo con pochi crediti negli ultimi slot della vostra difesa, solo per assicurarvi un quasi certo titolare senza svenarvi troppo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy