Focus On – Luigi Sepe, Parma: la scheda fantacalcio

Focus On – Luigi Sepe, Parma: la scheda fantacalcio

Alla ricerca di riscatto e contiunuità, Il portiere si trasferisce ufficialmente in Emilia. Analizziamone insieme il profilo dal punto di vista fantacalcistico.

di Marcello Pelosi, @Marcello Pelosi

Luigi Sepe è ufficialmente un nuovo giocatore del Parma. Il portiere si trasferisce in Emilia mediante la formula del prestito con diritto di riscatto, con il Napoli che in un secondo momento potrà esercitare la tanto popolare opzione di ricompra.

La carriera di Sepe, fino a questo momento, si è rivelata essere quella della classica promessa mai mantenuta. L’esordio con la maglia del Napoli, infatti, arrivò neanche maggiorenne, quando il 28 gennaio 2009 disputò da titolare il match di campionato perso 2-1 contro la Fiorentina. Il calciatore riabbraccerà la Serie A solo 5 stagioni dopo, giocando il campionato 2014/15 con la maglia dell’Empoli. In Toscana si dimostrò un portiere di assoluta affidabilità, difendendo i pali della propria squadra in ben 31 occasioni. Poi l’inizio di una curiosa parabola discendente, caratterizzata da una sola presenza in campionato nelle ultime 3 stagioni, trascorse tra Firenze (15/16) e Napoli. Oggi a 27 anni Luigi Sepe è ancora alla ricerca del riscatto definitivo, che spera di trovare finalmente sposando il progetto di un Parma ambizioso quanto in odore di profonda rivoluzione tecnico-tattica.

LUIGI SEPE: QUALE FUTURO AL FANTACALCIO?

Come già anticipato, l’unica stagione giocata con continuità dall’ex Empoli risale proprio al periodo trascorso a cavallo tra il 2014 e il 2015 sotto la guida di mister Sarri. Sepe concluse il campionato con una media voto pari a 6.1, sufficiente a garantirgli appena la diciottesima posizione tra gli estremi difensori che disputarono più di 10 incontri. Il portiere, inoltre, arriva in un Parma la cui linea difensiva risulterà profondamente rivoluzionata dal mercato in corso, con i gli affari Dimarco e Alves già conclusi e diversi altri apparentemente in dirittura di arrivo. Nonostante tutti questi fattori negativi, chi sceglierà ugualmente di puntare sul portiere nativo di Torre del Greco potrà contare su un profilo dalla titolarità fuori discussione e dalla grande voglia di riscatto. L’identikit tracciato fino a questo momento corrisponde al classico profilo da terzo slot, mentre affidargli qualche responsabilità in più rischia di tradursi in un azzardo che difficilmente potrà ripagare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy