Fantascambi, Simeone o Kalinic?

Fantascambi, Simeone o Kalinic?

Chi prendere tra le due punte di Fiorentina e Milan?

di Ricky Schiavon, @rccrdschvn

Rieccoci con una delle vostre rubriche preferite: Fantascambi, la casa degli scambi al fantacalcio. Per ogni appuntamento prenderemo spunto da una richiesta di aiuto nella sezione del nostro forum: strategie, scambi e Fanta mercato. Per questa puntata abbiamo selezionato una domanda dell’utente giulio09, alle prese con una scelta nel reparto offensivo.

FANTASCAMBI – SIMEONE O KALINIC?

Il nostro utente si domanda se sia conveniente scambiare il proprio Simeone per l’attaccante del Milan Kalinic. Su chi tra i due conviene puntare? Scopriamolo assieme.

Giovanni Simeone, figlio d’arte dell’allenatore dell’Atletico Madrid, è il finalizzatore principe della Fiorentina. In questa prima metà  di stagione ha siglato 7 reti e fornito 3 assist, per una fantamedia totale di 7,28. Aspetto da non sottovalutare, soprattutto per chi gioca in leghe particolarmente numerose, è il fatto che Simeone abbia giocato tutte le partite di campionato, andando a voto in 20 occasioni su 20. Con lui si va sul sicuro: titolare fisso, rendimento costante e buoni voti ne fanno un profilo di rilievo per un fantallenatore.

Nikola Kalinic ha lasciato proprio la Fiorentina in estate, per aggregarsi ai rossoneri del Milan. Le difficoltà della squadra hanno inciso molto sul rendimento del croato, ma anche viceversa, Kalinic non è ancora riuscito a calarsi a pieno nella nuova realtà e fatica a fare la differenza come era solito fare nelle passate stagioni. Alcuni numeri sono emblematici: 4 gol e 1 assist in 17 partite giocate, con una fantamedia di 6,38. A colpire però è soprattutto la media voto negativa del croato: 5,59. Quando Kalinic non segna, e le partite in cui capita stanno diventando quasi la norma, allora arriva quasi automaticamente l’insufficienza. Una novità per Kalinic, che invece ci aveva abituati gli anni scorsi a medie voto molto positive anche quando non riusciva a segnare.

Tirando le somme, il nostro consiglio non può che essere quello di puntare su Simeone a discapito dell’attaccante del Milan. Innanzitutto il centravanti viola è un titolare inamovibile e non subisce alcuna concorrenza, a differenza di Kalinic che settimanalmente se la deve vedere con Cutrone e André Silva. In secondo luogo perchè Simeone ha un’unica competizione sulla quale concentrarsi, il campionato, mentre il Milan è impegnato anche in Coppa Italia ed Europa League. Come ultimo, ma non meno importante aspetto, vi è quello legato al rendimento in campo: quest’anno Kalinic stenta a far bene e le premesse per riprendersi non sembrano esserci, mentre Simeone potrebbe tranquillamente raggiungere i 15 totali entro fine campionato.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. francescoattiliome_819 - 9 mesi fa

    Comunque nelle probabili formazioni Simeone è dato costantemente in ballottaggio con Babacar

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy