Sassuolo, Politano: riserva o titolare al Fantacalcio?

Sassuolo, Politano: riserva o titolare al Fantacalcio?

Lo ”strano” caso di Politano, passato dall’essere un centrocampista da bonus ad un attaccante poco utile al Fantacalcio. E la titolarità? Neanche quella pare essere più tanto solida….

Matteo Politano - Sassuolo

Continua il periodo di difficoltà del Sassuolo che, oltre ai risultati negativi, non riesce a trovare ancora il proprio assetto tattico definitivo. Bucchi ha alternato il 4-3-3 e il 3-5-2, anche se i dati in questo senso parlano abbastanza chiaro; col 4-3-3 il Sassuolo ha giocato in totale 225′, con 8 goal subiti (tre contro il Torino e cinque nel secondo tempo contro la Lazio) e nessun goal segnato. Col 3-5-2, in 405′, i goal subiti sono stati 7 e quelli segnati 4. I diversi infortuni nel reparto arretrato (Goldaniga, Letschert, Peluso) potrebbero riportare Bucchi a schierare il 4-3-3, magari con assetti tattici diversi, ma fino a quel momento dobbiamo considerare il 3-5-2 come l’attuale modulo della squadra emiliana.
Con quest’ultimo assetto, ci sono giocatori che hanno visto migliorare il proprio rendimento (Letschert, Lirola, Adjapong), altri che devono ancora assettarsi (in primis Acerbi e Berardi), altri ancora che invece hanno subito negativamente il cambio di modulo. Tra questi, l’esempio più lampante è certamente Politano, passato dall’essere un titolare fisso ed elemento fondamentale della squadra, a seconda riserva del reparto offensivo, con poche possibilità di andare a voto.

POLITANO E FANTACALCIO: NUOVO MODULO E DIFFICOLTÀ

Bisogna innanzitutto premettere un concetto: Politano non stava giocando bene nemmeno col 4-3-3. Le ragioni possono essere molteplici, e sicuramente hanno pesato le difficoltà che la squadra ha affrontato nelle prime partite a creare gioco, però il giovane scuola Roma è stato, nelle prime apparizioni, sempre il giocatore più in difficoltà, quasi sempre avulso dal gioco. Per questo motivo, probabilmente, Bucchi non ha avuto difficoltà a sacrificarlo per fare spazio ad altri elementi.
Premesso ciò, le ragioni principali delle panchine di Politano stanno sicuramente nel cambio modulo, nel quale l’attaccante esterno fatica a trovare una collocazione tattica. Nell’attacco a due, dove non giocherebbe nel suo ruolo naturale di esterno, anche se potrebbe essere adattato a seconda punta, trova attualmente la strada sbarrata dal titolarissimo Berardi e dalla coppia Falcinelli/Matri, che si giocano il secondo posto per il ruolo di prima punta. Infatti, l’ipotesi di una coppia Berardi – Politano, con Falcinelli che Matri in panchina, non è proprio ipotizzabile.
L’altro ruolo in cui potrebbe essere utilizzato è quello di esterno di centrocampo, ma anche in questo caso ci sarebbero delle controindicazioni. Innanzitutto, sia Lirola che Adjapong stanno giocando molto bene; soprattutto quest’ultimo, da esterno di sinistra, si sta dimostrando una piacevole sorpresa, e sarebbe proprio lì che dovrebbe agire Politano. Proprio per questo motivo sarebbe difficile sacrificare il ragazzino classe 1998 per uno spento Politano. Ma c’è un’altra questione prettamente tattica. Lirola e Adjapong sono utili nel 3-5-2 perché, da terzini di spinta, sono in grado di agire in entrambe le fasi del gioco. Certamente sono giovani e devono migliorare, in quanto ancora adesso ogni tanto lasciano spazio a qualche incertezza, ma la nuova posizione tattica, e la presenza della difesa a tre, permette ad entrambi di spingere sulle fasce con più tranquillità, senza tuttavia ignorare completamente la fase difensiva. Politano, al contrario, è in tutto e per tutto un attaccante esterno poco propenso a difendere; portarlo a centrocampo non solo lo limiterebbe dal punto di vista offensivo, essendo più lontano dalla porta e dovendo principalmente adoperarsi nel crossare più che nel tirare, ma rischierebbe, inoltre, di creare difficoltà alla squadra in termini di copertura sulla fascia sinistra. In questo caso, la squadra rischierebbe di essere eccessivamente sbilanciata.

POLITANO E FANTACALCIO: COSA ASPETTARSI ORA?

Possiamo essere certi di una cosa: Politano difficilmente passerà un’intera stagione in panchina. Rimane comunque un giocatore con tante richieste e, se proprio a gennaio la situazione dovesse rimanere questa, allora è possibile una sua cessione altrove. Detto ciò, crediamo che la volontà del Sassuolo sia comunque di recuperare il giocatore. Può darsi che Bucchi stia lavorando su un nuovo ritorno al 4-3-3, magari con meccanismi diversi e più fluidi, oppure che stia provando a fargli imparare i movimenti difensivi per usarlo a centrocampo (forse più probabile la prima opzione). In ogni modo, venendo alla sua situazione attuale, non  è consigliato un suo acquisto o, addirittura, una sua permanenza nelle vostre fanta-rose. Il suo passaggio da centrocampista ad attaccante, inoltre, nelle liste della Gazzetta dello Sport ne ha diminuito considerevolmente l’appetibilità fantacalcistica. Se prima costituiva una buona opzione come centrocampista portato al bonus per via della sua posizione in campo, con 5-7 bonus pesanti nelle proprie corde, ora è da considerarsi come un attaccante da 6° slot fisso. Se non dovesse garantire più nemmeno la titolarità, allora la sua presenza in rosa difficilmente potrà essere utile, se non in coppia con Berardi, in modo da essere coperti in caso di assenza di quest’ultimo.
Il nostro consiglio, in conclusione, è di non acquistarlo, a meno che non vogliate usare uno slot scommessa per vedere se possa riprendersi nelle prossime settimane, mossa da compiere solo se siete ben coperti. Tuttavia, se non avete la possibilità di aspettarlo, forse è il caso di sostituirlo. Ricordate che, anche in caso di ritorno alla titolarità, il numero di bonus rimarrebbe esiguo col nuovo modulo (sicuramente sotto la doppia cifra) e, quindi, avreste comunque un attaccante che, a parte la titolarità e una buona media voto, difficilmente potrà garantirvi qualcosa in più di un 6° slot.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy