Fantacalcio Napoli: solidità ed estro, prima puntata

Fantacalcio Napoli: solidità ed estro, prima puntata

Tanta carne al fuoco per gli amanti del Fantacalcio tra le file del Napoli di Sarri: in questa prima puntata approfondiamo ed analizziamo il reparto difensivo.

Esiste un fenomeno, comunemente indicizzato sotto il termine Napolitudine, con il quale si suole indicare una “sentimento di saudade” all’italiana originato dall’allontanamento dalla città di Napoli e dal suo golfo. Tale nostalgia è spesso stigmatizzata nel celebre detto “Vedi Napoli e muori”. Forse però, nel periodo “post-maradoniano”, poche volte come in questa stagione questa breve frase può essere applicata anche nell’universo calcistico. Un mercato conservatore, votato verso la conferma delle certezze della scorsa stagione, ha portato il Napoli di Sarri ad occupare il primo posto in classifica della Serie A alle soglie della sosta di novembre.

Il Fantacalcio, però, è un gioco di singoli ed è dunque necessario, al fine di un’analisi efficace, scindere l’ormai consolidato spogliatoio del Napoli in tante “figurine”: in questa prima parte ci concentreremo sul reparto difensivo della squadra di Sarri.

FANTACALCIO NAPOLI: LA PORTA PARTENOPEA

Il mancato rinnovo, la corte del PSG, le lacrime al San Paolo: ne ha passate di avventure Reina questa estate. Fortemente trattenuto da Sarri e dalla società per la sua leadership all’interno del gruppo, ora Pepe sta diventando una pedina importante anche per molti fantacalcisti. Dire che è tutto merito suo, però, sarebbe mentire: il Napoli è infatti una delle squadre che concede meno occasioni pericolose agli avversari. Ad oggi, aver puntato su Reina all’asta significa avere in rosa il secondo portiere che ha subito meno malus dell’intera competizione (8 gol incassati, uno in meno della Roma). Questo, condito da ben 5 clean sheets finora, fa di Pepe il top al fantacalcio che in sede d’asta ci aspettavamo. Se quindi la sua Fantamedia (5.45) non ci soprende più di troppo, è invece interessante il dato riguardante la media voto: con 6.25 Reina sta diventando abbastanza interessante anche in ottica modificatore. Tra i ben cinque 6.5 e un 7, rimane però qualche nota negativa come il 5 in casa della Spal.

Alle sue spalle, poi, sembra finalmente esserci chiarezza: fresco di rinnovo, è stato Sepe a sostituire il portiere spagnolo quando indisponibile. Per i possessori del blocco Napoli può avere dunque un senso liberarsi di Rafael e sostituirlo con un altro elemento.

FANTACALCIO NAPOLI: LA DIFESA AZZURRA

Come dicevamo, se il Napoli subisce poche reti questo è probabilmente frutto di una buona fase difensiva, che interessa tutta la squadra a partire dai difensori. Ordine e tattica le due parole chiave che hanno fatto incassare solo poche reti alla squadra di Sarri, ma con un’eccezione: il Napoli sembra soffrire ancora un po’ troppo sulle palle inattive, dove il dettame del mister è quello di schierarsi a zona.

In ottica fantacalcio, molti difensori partenopei sono appetibili, soprattutto se si gioca con il modificatore.

Tra questi, l’indiscusso top di difesa è Koulibaly. Protagonista di una esponenziale crescita da quando è approdato in Italia, il centrale senegalese è ormai una sicurezza per Sarri e per tutti i fantallenatori. Quest’anno due gol messi a segno (indice anche di una pericolosità sui piazzati), una Fantamedia di 6.73 ed una media-voto di 6.32. Oltre ai numeri, che probabilmente parlano da soli, a rendere Kalidou l’elemento più interessante della difesa partenopea è il suo minutaggio: con 1040 giri di orologio trascorsi in campo, è secondo solo a Insigne e Mertens nella classifica dei titolarissimi di Sarri.

Al suo fianco, il titolare è Raul Albiol. L’esperto spagnolo ex-Real si è reso, al pari del compagno di reparto, protagonista di un avvio di stagione ottimo. Ancora a zero gialli e con un assist messo a referto, Albiol ha una Fantamedia pari a 6.44 e una media-voto pura di addirittura 6.33. Unica pecca? Il turnover. A ben 32 primavere Sarri sa che deve concedere allo spagnolo una gestione diversa rispetto al compagno: finora 9 presenze su 12 in campionato per lui. Nonostante ciò, Albiol va tenuto, se non altro per il suo rendimento che strizza un occhio (e quasi due) al modificatore.

Prima nota dolente, la fascia sinistra. Qui il titolarissimo era Ghoulam, ma la rottura del legamento crociato anteriore ci restituirà l’algerino solo in primavera. La sua gestione al Fantacalcio è un punto delicato: il nostro consiglio è quello di svincolarlo. Non riteniamo infatti, per quanto il suo rendimento fosse stato da assoluto top finora, che valga la pena aspettare un giocatore listato difensore per una manciata di apparizioni da subentrante. Al suo posto dovrebbe scendere in campo Mario Rui, fedelissimo di Sarri arrivato in estate dalla Roma. Anche il portoghese però torna da un operazione ai legamenti e se quindi non dovesse trovare in fretta la giusta forma, potrebbe manifestarsi un ballottaggio con Maggio che sposterebbe Hysaj sulla sinistra. Discorsi tattici a parte, il biglietto da visita di Rui al Fantacalcio non è dei migliori. Alle sue spalle, a parte la sfortunata esperienza romana, ha infatti un passato ad Empoli caratterizzato da una media-voto insufficiente e più di qualche cartellino. La scelta tra lui e l’esperto Maggio, comunque, ricade sull’ex-Empoli, che riteniamo avanti nel ballottaggio a meno di prestazioni indecenti o acquisti di riparazione. La sua utilità al Fantacalcio, però, dovrebbe rimanere quella di un onesto tappabuchi.

Concludendo con i titolari, il ruolo di terzino destro è ricoperto dal giovane albanese Hysaj. Il terzino, anch’egli fedelissimo del mister, dovrebbe avere pochi problemi di titolarità, grazie anche e soprattutto alla sua duttilità che lo rende utilizzabile anche a sinistra. Terzino di corsa, ha buone qualità tattiche, che però si pareggiano con una tecnica non esattamente impeccabile. Oltre alla titolarità è dunque difficile aspettarsi altro da lui: finora ha una media-voto di 6.00 ed una Fantamedia, sporcata da un espulsione, di 5.89. Come per Rui, anche lui potrebbe essere utile principalmente da tappabuchi.

Doveroso infine apporre una nota a piè di pagina su quelle che sono le alternative alla coppia titolare al centro della difesa: Maksimovic, Chiriches e Tonelli. Mentre l’ultimo rimane molto defilato nonché possibile partente, però, tra gli altri due non c’è una gerarchia ben stabilita. Le quattro presenze di Chiriches sono state infatti equamente separate dall’unica apparizione di Maksimovic. Sebbene entrambi abbiano una media sufficiente, è però sconsigliato il loro acquisto al Fantacalcio, se non in leghe particolarmente numerose. D’altronde, anche la coppia con uno dei due centrali titolari non vi garantisce un voto sicuro durante tutto l’arco della competizione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy