Empoli, Di Lorenzo sempre più “bomber”: in gol anche contro la Samp

Empoli, Di Lorenzo sempre più “bomber”: in gol anche contro la Samp

È arrivato contro la Samp il quarto gol per l’esterno destro dell’Empoli: un risultato che lo qualifica come uno dei difensori più prolifici del campionato.

di Giuseppe Ronco
Di Lorenzo sempre più

Dalla Serie C alla Serie A in tre stagioni, passando dal Matera all’Empoli e conquistando la promozione proprio con i toscani. Giovanni Di Lorenzo si è messo in mostra anche nel massimo campionato: quattro reti e tre assist per il terzino classe ’93, originario di Castelnuovo di Garfagnana. Giocatore fisico e dalle discrete doti tecniche e atletiche, ha trovato la sua dimensione ad Empoli e nel 3-5-2 che, da esterno di fascia, ne permette le frequenti incursioni che quattro volte finora lo hanno piazzato sul tabellino dei marcatori.

DI LORENZO, DIFENSORE CON IL KILLER-INSTINCT

Il suo ultimo goal è pesantissimo e riapre inesorabilmente i giochi per la salvezza: decisivo il suo tap-in sul rigore sbagliato da Caputo che ha permesso di superare la Sampdoria (1-2 finale) e di tallonare il Genoa da vicino. Soltanto un punto separa ora gli uomini di Andreazzoli dal quart’ultimo posto, il primo valevole per la tanto agognata permanenza in A e per il quale l’Empoli è ancora in piena lotta. Un gol dal valore enorme, che rimarca ancora una volta quanto Di Lorenzo abbia nel sangue il killer-instinct, una propensione al bonus pesante che non può passare inosservata.

DI LORENZO BOMBER, LE RETI IN A

Perché al gol di ieri si sommano altre tre reti e tre assist, frutto della combinazione tra la sua predisposizione al gioco offensivo e una posizione più avanzata e con più licenze di spinta come esterno di centrocampo nel 3-5-2.

I primi due goal sono arrivati uno dopo l’altro, il 20 gennaio in trasferta a Cagliari e il 28 in casa contro il Genoa: due tagli perfetti, due aggressioni dello spazio da manuale che sono sfociate in un colpo di testa e una ribattuta a rete vincenti. Il terzo ha ferito il Napoli nella sfida casalinga disputata il 3 aprile, e ancora una volta è stata di testa la correzione vincente direttamente da calcio d’angolo. Tutti sintomi e segnali di un giocatore che, ancora giovane, sta mostrando enormi margini di miglioramento in entrambe le fasi.

Torino e Inter gli ultimi due ostacoli per gli uomini di Andreazzoli, che dovranno dare il massimo sperando in un passo falso delle altre contendenti (Genoa e Udinese su tutte): altre due grandi occasioni per Di Lorenzo per mettersi in mostra, in attesa del mercato estivo e continuare a far sognare i suoi tifosi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy