Cagliari, Joao Pedro: “El Diez” di Maran è la nuova pedina offensiva

Cagliari, Joao Pedro: “El Diez” di Maran è la nuova pedina offensiva

Il brasiliano, dopo la lunga squalifica, si sta rivelando pedina fondamentale nello scacchiere tattico del mister rossublù.

di Salvatore Russo

Se questo Cagliari esprime un buon calcio e diverte gli appassionati, gran parte del merito va sicuramente alla gestione tecnica di Rolando Maran. La sua filosofia di gioco non transige mai da tre dogmi fondamentali: corsa, sacrificio, spirito combattivo.

Rispetto al gioco mostrato dagli isolani nel corso della passata stagione, è facile individuare un’evoluzione tattica che ha permesso al Cagliari di progredire sotto il punto di vista della qualità con l’arrivo di giocatori tecnici tra cui BradaricCastro, ma soprattutto grazie al recupero del suo uomo più tecnico, Joao Pedro.

MARAN E IL NUOVO RUOLO DEL “DIEZ”

Contro il Bologna il primo esperimento tattico: Joao Pedro non più trequartista, come l’avevamo visto nelle ultime uscite, ma seconda punta atipica in un 4-3-1-2 di corsa e sacrificio. Il nuovo ruolo del brasiliano ha portato a un significativo aumento delle qualità di palleggio tra centrocampo e attacco, dando di fatto alla squadra più soluzioni in fase di costruzione; non solo, complice l’avanzamento in campo, Joao Pedro può svariare su tutto il fronte offensivo senza dare punti di riferimento alle difese avversarie, in modo da sfruttare al meglio le sue doti di inserimento. Un lavoro sporco quello del brasiliano, accanto alla prima punta Pavoletti, di certo dispendioso ma che consente a Joao Pedro di “sentire” di più la porta. E le tre reti siglate in questo avvio di stagione ne sono la testimonianza.

La saggezza tattica di Maran, infine, ha fatto il resto: l’alternanza con il “pata” Castro nella zona tra trequarti e attacco. Due giocatori tecnicamente e tatticamente complementari che, con il loro continuo scambio di posizione, hanno creato non pochi grattacapi alle retroguardie avversarie.

Joao Pedro è diventato ormai pedina offensiva fondamentale nello scacchiere di mister Maran, capace di creare calcio e offrire soluzioni valide alla fase offensiva del Cagliari, anche nelle gare in cui è difficile creare gioco sulle fasce, per azionare al meglio il colpo di testa del suo bomber Pavoletti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy