Bentornati in A – Frosinone, ecco i nomi da segnare per il Fantacalcio

Bentornati in A – Frosinone, ecco i nomi da segnare per il Fantacalcio

Tornano in A alcune vecchie conoscenze dei fantallenatori: ci si può puntare per la stagione ventura o si rischia di rimanere scottati? Scopriamolo insieme

di Claudio Cutuli

Fatica, sudore ma alla fine soddisfazione per il coronamento di un obiettivo tanto inseguito e desiderato: al termine della giostra play-off a festeggiare la matematica promozione in Serie A sono i ciociari, dopo la doppia sfida ad alta tensione contro il Palermo, guidati sapientemente dall’astuzia tattica di mister Longo, tecnico formatosi nella primavera granata del Torino. Dai fratelli Ciofani alla freschezza di Paganini, passando per il genio di un calciatore ancora sconosciuto ai grandi palconoscenici come Ciano. In questo articolo analizzeremo i nomi maggiormente appetibili per la prossima stagione. Ovviamente ci sarà tutto il mercato estivo da affrontare, con giocatori che potrebbero cambiare maglia, però per il momento è giusto concentrarsi su coloro che hanno conquistato la promozione. Andiamo a scoprire dunque tutti i nomi del Frosinone da tenere d’occhio per il Fantacalcio.

Il modulo ”cardine” in B è stato il 3-4-3 , adoperato per tutta la stagione da mister Longo e che ha visto schierati sul terreno di gioco i seguenti interpreti:

Vigorito; M.Ciofani, Terranova, Ariaudo; Paganini, Maiello, Gori, Crivello; Ciano, D.Ciofani, Dionisi.

Vigorito – Nell’ultimo scorcio di campionato si è guadagnato i galloni da titolare nel ruolo di portiere, scalzando Bardi. In A non ha mai giocato e difficilmente verrà confermato titolare: si punterà su un portiere già ”scafato” per la categoria, senza commettere nuovamente lo stesso errore di puntare su un portiere giovane (che appena due anni orsono portò alla disastrosa parentesi Leali). Il Frosinone subirà parecchi gol in quanto neopromossa quindi pensare di tesserare un portiere ciociaro è altamente sconsigliato, anche in caso di eventuale coppia low-cost con un’altra squadra: allo ”Stirpe” è stato incassato qualche gol di troppo, meglio girare al largo.

M.Ciofani: Il fratello meno sponsorizzato tra i due Ciofani, ma anche colui che ha dimostrato sempre un’eccellente professionalità anche nei momenti più complicati. Da terzino destro si è sempre espresso su buoni standard, chiudendo a chiave la corsia e ripartendo con la solita gamba in proiezione offensiva. Con l’avanzare inevitabile degli anni, però, si è riscoperto anche un discreto centrale in una difesa a tre, dove alla fine dei giochi è risultato essere più a suo agio. E’ uno dei pochi difensori sicuro di restare in ciociaria, anche perchè si è configurato come uomo spogliatoio indispensabile per tutto l’ambiente. Da prendere solo come ultimo slot, come tappabuchi d’emergenza da schierare nelle giornate più ”semplici” per il Frosinone, che saranno comunque poche.

Terranova: leader e tassello d’esperienza della retroguardia gialloblù: il goffo autogol, che poteva costare caro in finale contro il Palermo, non ha scalfito l’imponente stagione disputata dal centrale ex Sassuolo. Spicca, tra le altre cose, una buona propensione allo stacco aereo sui piazzati, specie da calcio d’angolo dove i suoi inserimenti sono stati spesso premiati da schemi preparati in allenamento. Cosa può dare al Fantacalcio? Certamente una titolarità indiscussa e, data la sua discreta militanza in Serie A, è da attenzionare anche il suo impatto dal punto di vista dei voti. Tra i tre centrali, infatti, è quello con maggiore appetibilità in termini di modificatore difesa, specie nelle gare casalinghe dove, obiettivamente, non è quasi mai andato in sofferenza. Quinto slot prenotato.

Crivello: Onesto mestierante e nulla più, era partito come riserva ma si è ritrovato titolare in pianta stabile a causa delle prestazioni poco positive del collega Beghetto. Le sue movenze legnose non lo favoriscono, ed anche in campo è uno di quei calciatori che non toglie mai la gamba anche a costo di venire sanzionato, ma che si vede col contagocce portare a casa un bonus, pesante o leggero che sia. Quindi se ne può fare a meno, essendo la corsia di sinistra quella che verrà ritoccata, probabilmente per prima, con alcuni innesti di qualità.

FANTACALCIO FROSINONE – I CENTROCAMPISTI

Paganini: il prodotto della ”cantera” laziale è tornato a brillare: dopo due gravi infortuni che ne hanno pregiudicato il rendimento (rottura del crociato e prima parte di stagione saltata), si è ben evidenziato con le sue grandi qualità di corsa e inserimenti senza palla a tagliare le difese avversarie. Quando è stato disponibile, ha ben interpretato il ruolo di esterno destro a tutta fascia, totalizzando 18 presenze condite da 3 reti. Nel caso in cui venisse listato centrocampista (ipotesi più che possibile) potrebbe andare ad occupare il ruolo di sorpresa tra i centrocampisti frusinati. Unica controindicazioni i tempi di recupero dall’infortunio patito il 13 giugno: l’esterno, infatti, ha riportato una lesione del menisco del ginocchio sinistro, finendo sotto i ferri pochi giorni addietro. Salterà parte del ritiro estivo, ma una puntatina è lecito farla per il figlio d’arte, capace di danzare sulle punte con grande eleganza anche in un campo di calcio…

Gori: muscoli, polmoni, ma anche una discreta qualità nei piedi: aveva salutato la massima serie con una brutta espulsione al San Paolo (e conseguenti ombre sul suo conto in tema calcio-scommesse, poi fugati in seguito), ma quest’anno si è pienamente riscattato. Da ammirare la sua tenacia nel ruolo di regista (ricoperto nelle gare in trasferta, dove bisognava difendere e schermare meglio la difesa) ed il classico contributo di sacrificio da mediano puro, suo ruolo naturale, interpretato con la giusta disciplina tattica. Sicuramente i margini di crescita a livello tecnico sono alti, ma su di lui pesa come un macigno il rendimento disciplinare: 8 gialli sono troppi per un centrocampista sì titolare, ma praticamente nullo in zona bonus. Si può prendere in considerazione soltanto come regolarista, chiedergli di più potrebbe risultare davvero deleterio.

Maiello: uomo copertina delle ”finals” play-off: con un bolide sotto l’incrocio ha sbloccato la gara di ritorno, mettendola in discesa per i compagni. Geometra di centrocampo, ha già avuto modo di totalizzare diverse presenze in A (12 con l’Empoli nella fenomenale stagione 2015-2016), senza però mai convincere l’allenatore a puntarci come titolare. Adesso, dopo 36 presenze e 7 assist serviti (buona parte da calcio piazzato, in quanto è lui il deputato a spedire il pallone a centro area seguendo alcuni schemi), avrà la grande chance di mostrare tutto il suo talento. Al Fantacalcio, in ogni caso, è catalogabile non oltre il sesto slot, presentandosi come un valido puntello più per il voto certo che per un eventuale exploit dal punto di vista dei bonus.

Chibsah: mediano di rottura, ha rimpolpato il reparto nevralgico di Longo nel mercato di riparazione, troppo scarno a livello numerico fino a quel momento. 16 sono state le presenze racimolate, con appena un gol all’attivo. Senza infamia e senza lode le sue prestazioni, caratterizzate dal solito agonismo accompagnato da interventi spesso irruenti e poco utili. E’ una riserva, quindi un profilo da non attenzionare a livello Fantacalcistico.

FANTACALCIO FROSINONE – GLI ATTACCANTI

Ciano: il vero valore aggiunto di questo Frosinone 2017-2018: da seconda punta o esterno offensivo di destra ha sempre fatto la differenza, regalando al proprio mister un rendimento stratosferico. Le 14 segnature realizzate e i 17 assist ci descrivono a pieno un calciatore che non solo vede la porta con regolarità – nonostante non sia una prima punta – ma fa dei calci piazzati il proprio forte (diverse le pennellate, grazie ad un chirurgico sinistro).  Nella post-season ha confermato quanto di buono detto, con le chicche finali che sono arrivate direttamente nelle due partite che valevano la A: la perla al Palermo (jolly dalla distanza sotto la traversa) e la cavalcata palla al piede – che chiuderà il discorso promozione – premiano Ciano come un calciatore rapido ed intelligente anche in fase di transizione. Al Fantacalcio è da considerarsi come un quarto slot, con grossi margini di avanzamento. Occhio al minutaggio: in ben 23 gare su 42 disputate è stato sostituito a gara in corso. Il rischio può valere la candela. Furetto col vizietto del gol.

D.Ciofani: poche parole, tanti fatti: lo si conosce già in A per avere stupito tutti nella stagione 2015-2016. Scelto da Longo come panzer centrale di sfondamento – e riferimento, essendo capitano – quest’anno ha disputato il classico campionato da trascinatore anche in termini realizzativi: 31 presenze, 13 gol e tanto lavoro sporco per la squadra. Ha chiuso anzitempo la stagione per un guaio muscolare – distrazione di terzo grado al bicipite femorale della coscia destra  -, festeggiando la promozione solo dalla tribuna. Lo status di rigorista indiscusso e leader, in ogni caso, lo erge a terzo slot, confermandolo come l’attaccante più appetibile della squadra ciociara. Un ritorno d’eccezione.

Dionisi: veniamo alle note dolenti: tra i tre tenori d’attacco è stato sicuramente quello pù penalizzato, avendo giocato da esterno d’attacco per buona parte della regular season. Principalmente, però, risulta il meno appetibile a causa della sua maniacale propensione per i cartellini (1 rosso con conseguenti 3 turni di squalifica e 7 gialli, decisamente troppi per una punta). Detto di questa pecca disciplinare, nonostante abbia raggiunto la doppia cifra (10 reti), è colui che ha svolto i compiti di pressing per bloccare l’azione avversaria sul nascere, cercando di contrastarli nella propria metà campo. In A per mantenere l’equilibrio difensivo si potrebbe fare largo l’idea di rinunciare ad un tridente di questo genere –  dispendioso per una neopromossa – ragion per cui, in caso di passaggio al 3-5-2, (modulo cardine di Longo), sarebbe il maggior indiziato ad accomodarsi in panchina, almeno dal 1′. Sesto slot per lui, senza grosse pretese. In attesa di indicazioni più confortanti dal ritiro frusinate.

>>> Bentornati in A – I nomi dell’Empoli da segnare per il Fantacalcio

>>> Bentornati in A – I nomi del Parma da segnare per il Fantacalcio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy