Alessandro Florenzi – Scheda Estiva Fantacalcio

Alessandro Florenzi – Scheda Estiva Fantacalcio

Dopo una stagione passata a combattere con il grave infortunio al ginocchio, Florenzi sta tornando. Analizziamo insieme il suo possibile rendimento all’interno del sistema di gioco di Di Francesco.

 

Quando la scorsa estate si era diffusa la notizia molti stentavano a crederci. I sogni di tutti i fantallenatori si erano finalmente realizzati. Alessandro Florenzi veniva ufficialmente listato come difensore. E alle aste iniziali era considerato come il principale top di reparto per la sua capacità di ricoprire più ruoli offensivi. La partenza è buona anche se non sfavillante. Sono infatti 4 gli assist che “bello de nonna” mette a segno nelle sue prime 9 presenze. Riesce anche a sbloccarsi in Europa League, promettendo di farlo anche in campionato. Poi quel Sassuolo-Roma, il 26 ottobre,  rovina tutto. Rottura del legamento crociato. Nonostante la gravità dell’infortunio, si inizia a parlare di possibile recupero lampo, e così molti fantacalcisti decidono di tenerlo in rosa. Inutilmente purtroppo. Quattro mesi dopo, quando sembra vicino il rientro, Florenzi si fa male di nuovo. Sfortunatamente sempre allo stesso ginocchio. La stagione per lui finisce davvero, e con essa anche le speranze dei fantallenatori che contavano di averlo a disposizione per il finale.

FANTASTATISTICHE 2016-2017


Presenze: 9

Gol: 0

Assist: 4

Media voto: 6,17

Fantamedia: 6,44

Ammonizioni: 3


Ora però l’incubo sembra davvero finito. Dal ritiro di Pinzolo è arrivata in questi giorni la notizia di un Florenzi finalmente in grado di riprendere gli allenamenti. Ci vorrà ancora un po’ di tempo però prima di rivederlo pienamente a disposizione. Lo stesso Di Francesco ha frenato sui tempi di recupero. Presumibilmente potrà tornare ad allenarsi con il gruppo per la fine di agosto. In una intervista recente Florenzi ha dichiarato: “manca ancora un po’ prima di poter rientrare a pieno regime in squadra, ma sono sulla buona strada. Il ritorno è previsto per settembre, ma bisognerà capire se riesco a superare tutti i piccoli step che ci siamo posti in questo cammino di recupero”.

DOVE GIOCHERÀ CON DI FRANCESCO?

Veniamo ora alla parte che più ci interessa. Ossia dove potrà essere collocato Florenzi una volta recuperato.

La questione ad oggi non è facile. Dipenderà innanzitutto dal mercato che farà la Roma. Di Francesco ha detto chiaramente che per completare la squadra servono un difensore centrale, un terzino sinistro, un vice Dzeko e due esterni a destra. Da queste parole possiamo dedurre che Florenzi nella mente dell’ex Sassuolo potrebbe trovare spazio soprattutto come mezzala destra. Certo, sappiamo che grazie alla sua duttilità sarà eventualmente in grado di ricoprire sia il ruolo di esterno offensivo sia quello di terzino. La Roma tuttavia si è coperta o intende coprirsi su questi fronti. Perciò, il ruolo che Florenzi si ritaglierà in campo nella Roma di Di Francesco sarà molto probabilmente quello di mezzala destra. Ossia come prima alternativa a Nainggolan.

COSA CAMBIA AL FANTACALCIO?

Ed ora arriviamo al nocciolo della questione. Ossia l’appetibilità di Florenzi con Di Francesco. Questa tuttavia è inestricabilmente legata a come verrà listato: difensore, centrocampista o attaccante.

Inutile dire che se fosse confermato difensore, Florenzi manterrebbe la maggior parte della propria appetibilità. E’ vero, potrebbe non essere un titolare fisso, ma giocherebbe in una posizione più offensiva e avrebbe più possibilità di arricchire il proprio carniere di bonus grazie agli inserimenti tipici delle mezzali di Di Francesco. Per non parlare del fatto che in qualche partita potremmo vederlo anche nel tridente offensivo. Inoltre, dato il gioco molto dispendioso, notoriamente il neo allenatore giallorosso tende a far ruotare i titolari ed ad utilizzare un turn-over costante per dare a tutti la possibilità di mettersi in mostra. Florenzi potrebbe perciò interpretare il ruolo di 12esimo uomo, un’arma a partita in corso per rendere ancora più offensiva la manovra della squadra. Consigliamo perciò di acquistarlo come 1° slot sia in leghe a 8 sia in leghe a 10.

Diverso sarebbe il discorso se venisse invece listato a centrocampo. In questo ruolo perderebbe posizioni nella scala di appetibilità del centrocampo romanista, lasciando il posto a giocatori dal rendimento più sicuro come Nainggolan, Strootman e Perotti. Consigliamo il suo acquisto come slot sia in leghe a 10 sia in quelle a leghe a 8.

Nella assai remota possibilità che venga listato attaccante vi consigliamo, a malincuore, di lasciare perdere e guardare altrove. Al massimo può essere considerato un slot nelle leghe superiori a 8. La doverosa cautela dopo un anno di inattività, la non titolarità e la posizione comunque distante dalla porta rispetto a tutti gli altri attaccanti ci inducono a considerarlo solo come un’ultima scelta nella costruzione del vostro reparto d’attacco.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy