voti fantacalcio

Pagelle Inter – Torino 2-2: Meitè continua a stupire, disattento Handanovic – Voti Fantacalcio

Finisce 2-2 a ''San Siro'': non bastano le reti di Perisic e De Vrij per bissare i primi tre punti. Belotti e Meitè spengono i sogni di vittoria dei nerazzurri, portando il secondo punto in cascina per la truppa di Mazzarri,

Voti Fantamagazine

"Forse l'anti Inter dell'Inter, è l'Inter stessa. Giochi di parole a parte, i nerazzurri falliscono l'appuntamento con i 3 punti anche nella prima al Meazza. Stavolta però, a differenza della prima giornata a Reggio Emilia, l'Inter gioca un primo tempo al limite della perfezione. Tuttavia, nella ripresa il Toro alza il ritmo, condannando Spalletti e i suoi uomini ad un pareggio amaro, che sa di sconfitta.

PAGELLE INTER

"Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Inter

Handanovic 5,5 - Nel primo tempo assiste da spettatore, senza effettuare nessun intervento. Unico brivido negli ultimi secondi, con un calcio di punizione dal limite di Iago. Nella seconda frazione ha delle responsabilità sul gol di Belotti.

Skriniar 6 - Nel primo tempo è concentrato e attento, anche perché il Torino si rifiuta di attaccare. Nella ripresa subisce il ritorno di Iago e compagni, usciti dagli spogliatoi più agguerriti che mai.

De Vrij 6 - Come i suoi compagni, gioca un primo tempo solido. Si concede anche il gol del raddoppio, ma nella ripresa è spaesato, perdendo tutte le certezze costruite nel primo tempo.

D'Ambrosio 5,5 - Schierato a sorpresa nella difesa a tre, Danilo gioca con semplicità, forse anche troppa; infatti, ad inizio ripresa si fa sorprendere sul lancio di Iago che imbecca il gallo Belotti.

Vrsaljko 5,5 - Nei primi 45 minuti spinge con continuità, anche perché, Ansaldi prima e Aina poi, in fase difensiva non sono proprio delle certezze. Nel secondo tempo ai schiaccia troppo e subisce quasi sempre sulla sua corsia.

Asamoah 6 - Arrivare dalla Juventus, squadra rivale - sportivamente parlando - da sempre, e conquistare i tifosi interisti, non era per nulla semplice e scontato. Ma lui, abbinando quantità e qualità, è riuscito a strappare applausi sia nella prima che nella seconda partita. Esce nella ripresa per un piccolo infortunio.

Brozovic 5,5 - Buona qualità per il croato che, a differenza della prima uscita stagionale, è sembrato un po' più lucido, nonostante le fatiche del Mondiale. Nella ripresa però, Meitè e Rincon prendono il controllo del centrocampo, annullando sia lui che Vecino.

Vecino 5,5 - Affianca Brozovic in fase difensiva e si propone a ridosso degli attaccanti quando c'è da offendere. Come il compagno di reparto, nel secondo tempo è la brutta copia del primo.

Politano 6,5 - Da lui partono le azioni più importanti dei nerazzurri. Palla al piede è il giocatore più pericoloso dell'attacco interista.

Perisic 6 - Ha il merito di sbloccare il match ma, a differenza del collega di reparto, garantisce meno qualità e più corsa. Nel secondo tempo dovrebbe dare lo strappo decisivo, ma la condizione fisica non è ancora delle migliori.

Icardi 5,5 - L'anno scorso Perisic serviva assist e Icardi realizzava. Paradossalmente oggi, l'argentino - stuzzicato nei giorni scorsi dal tecnico - ha offerto una prova di sacrificio, muovendosi su tutto il fronte d'attacco. Purtroppo, nel momento più difficile per la sua squadra, non riesce ad incidere.

Dalbert 5 - Rileva Asamoah nella seconda frazione e, purtroppo per l'Inter, le differenze sono evidenti. Non spinge mai e si fa letteralmente surclassare da De Silvestri e Iago Falque.

Keita Balde 6 - Entra e si posiziona alle spalle di Maurito. Dopo qualche minuto per ambientarsi, inizia a carburare, dando buoni spunti palla al piede. Purtroppo non basta per regalare i primi 3 punti ai suoi.

Lautaro s.v.

A cura di Previderio Matteo

PAGELLE TORINO

"Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Torino

Sirigu 6,5 -  Incolpevole sui gol subiti, incoraggia i compagni nonostante il 2-0 momentaneo. È provvidenziale su Perisic nel finale.

Izzo 5,5 - A causa delle non perfette condizioni fisiche perde il contatto con Perisic sul primo gol. Non è precisissimo stasera.

N'Koulou 5,5 - Scuote il capo al 30', perché va spesso in sofferenza dietro insieme ai compagni. Tiene lontano Icardi dall'area per tutta la gara, ma l'errore di posizionamento sul gol di De Vrij pesa.

Moretti 5,5 - Stranamente nervoso stasera: Politano gli sguscia via da tutti i lati e lui decide di fermarlo con le cattive. Con scarsi risultati.

De Silvestri 6,5 - Docile il colpo di testa con cui tenta d'impensierire Handanovic. Spina nel fianco nei secondi 45', lo si vede in diverse occasioni andare al cross e spingere senza paura.

Soriano 5,5 - Marca a uomo su Brozovic, sacrificandosi parecchio. Non aveva i 90' nelle gambe e Mazzarri lo toglie per cambiare modulo.

Rincon 6 - Gioca sempre semplice: al rientro dagli spogliatoi cerca di svegliare i compagni con un bel diagonale. Servirá per alimentare le speranze di rimonta.

Meitè 6,5 - Solito muro nella zona nevralgica su cui s'infrangono i centrocampisti nerazzurri. Continua a stupire ed il gol è il naturale coronamento per un giocatore che migliora partita dopo partita.

Ansaldi 5,5 - Dura appena 20' la sua gara, poi esce per un problema al ginocchio. Fa poco o nulla fin quando è in campo.

Iago Falque 6,5 - La sventagliata di 40 metri in direzione di Belotti vale da sola il prezzo del biglietto, soprattutto perché permette di violare l'invalicabile linea difensiva nerazzurra. Ha qualità nei piedi fondamentali per il gioco granata.

Belotti 6,5 - Fino al 55' nessuno si accorge della sua presenza in campo, poi decide di mettersi in proprio scaraventando il primo pallone utile alle spalle di Handanovic. Cresce nel finale di partita, ma sbloccarsi il prima possibile in campionato era la priorità.

Aina 6 - Non demerita affatto, entrando bene in partita. A differenza della gara con la Roma rimane concentrato fino al 93', dando un grande contributo anche in fase offensiva. Da monitorare.

Ljajic 6 - Il suo ingresso da una scossa mentale al Torino, che con convinzione si riversa in avanti fino a trovare il pari. Lui svaria un po' qui e un po' là, scombussolando le marcature preventive dei nerazzurri.

Lukic s.v.

Pagelle a cura di Claudio Cutuli

tutte le notizie di