Pagelle Verona – Spal 1-3: per i veneti retrocessione quasi certa! – Voti Fantacalcio

Pagelle Verona – Spal 1-3: per i veneti retrocessione quasi certa! – Voti Fantacalcio

Vittoria importante in chiave salvezza per la Spal a segno con Fares su autorete, Felipe e Kurtic, contro un Verona sempre più in B passato in vantaggio con Valoti.

di Voti Fantamagazine

Partita ricca di emozioni al Bentegodi dove l’Hellas Verona deve arrendersi ad una Spal travolgente. Dopo un primo tempo tutto sommato dominato dalla squadra di casa che trova anche il vantaggio, l’autogol di Fares fra piombare nel terrore la squadra veronese che nel secondo tempo non riesce più a ripartire e subisce prima il sorpasso con il gol di Felipe e poi la terza rete che chiude il match con Kurtic. Per la squadra di casa è una quasi condanna alla retrocessione, mentre per gli ospiti sono tre punti pesantissimi in chiave salvezza.

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Verona

Nicolas 6 – Buona prestazione del portiere, sicuramente migliore in campo dopo Valoti per l’Hellas. Cerca di salvare come può e dove può, ma il secondo tempo della Spal è incontenibile.

Ferrari 5.5 – La sfida iniziale con Mattiello sembra poterla gestire, ma quando diventa Costa l’avversario, per lui sono guai. Sempre in difficoltà, alla fine si arrende come tutta la squadra.

Caracciolo 5.5 – Brutta prestazione per il veronese che dopo un primo tempo pulito, si lascia prendere dalla paura e concede troppa possibilità di manovra agli attaccanti spallini.

Vukovic 5.5 – Dopo un buon primo tempo, all’autogol di Fares, le certezze crollano e la paura vince anche su di lui.

Fares 4.5 – Altra, ennesima, brutta prestazione per il franco-algerino che, al di là dell’autogol sciocco, in fase difensiva soffre sempre. Unica nota positiva è un coast to coast in solitaria con cui sfiora il gol nel secondo tempo.

Romulo 5.5 – E’ l’ultimo ad arrendersi ed il fatto che negli ultimi minuti abbia diverse occasioni per riportare il match in parità, prima del gol di Kurtic, lo dimostrano. Peccato che sotto porta non sia abbastanza lucido.

Calvano 5.5 – Non sempre perfetto nei disimpegni, ma la sua precisione in tackle è da sottolineare. Lascia il campo per Lee.

Valoti 7 – Assolutamente il migliore dei suoi, per grinta, corsa e qualità. Sempre pericoloso con i suoi inserimenti, il gol ne è la prova. Lascia il campo per un problema fisico al 50′.

Cerci 5.5 – Che sia il giocatore di maggior qualità di questa rosa non ci sono dubbi, basta guardare alcuni dei suoi letali dribbling su Costa, ma è anche evidente che da solo non può più essere decisivo come un tempo.

Petkovic 5 – Prestazione altalenante per l’attaccante ex Bologna che inventa un assist meraviglioso per Valoti, ma che sembra non riuscire ad eseguire le richieste di mister Pecchia sembrando addirittura quasi uno spettatore annoiato nel secondo tempo.

Matos 5 – Parte bene l’ex Udinese che soprattutto dopo il vantaggio di Valoti sembra poter essere pericoloso, ma con il passare dei minuti sparisce dal campo fino a costringere Pecchia alla sostituzione.

Fossati 5.5 – Non buoni i suoi 40 minuti di partita. Deve sostituire uno scatenato Valoti, ma non riesce a farlo con la stessa grinta e finisce per essere inghiottito nello stato d’animo di una squadra arresa.

Verde 6 – Dei tre subentrati è il più propositivo, ma, a parte qualche lampo, non riesce mai ad essere incisivo.

Lee 5 – Assolutamente impalpabile la sua prestazione. Dovrebbe portare qualità, velocità e freschezza, ma si fa notare solo per un tuffo plateale in area che gli costa il giallo per simulazione.

Pagelle a cura di Giovanni Sichel

PAGELLE SPAL

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Spal

Gomis 6 – Torna fra i pali per sostituire l’infortunato Meret. In occasione del gol non sfigura e, a parte qualche uscita su palle alte, non viene quasi mai chiamato in causa.

Cionek 6.5 – Prestazione solida per l’ex palermo che rischia qualcosa in alcune situazioni di ripartenza, ma è sempre attento e preciso anche quando esagera con la foga.

Vicari 6 – Altro gol subito, altra situazione rivedibile per lui. Il modo in cui si fa sorprendere dal passaggio di Petkovic a cercare Valoti non è all’altezza delle aspettative che si hanno su di lui, ma non possiamo non premiare la spizzata che mette Felipe in condizione di segnare.

Felipe 7 – Dopo il gol subito – su cui non ha colpe – la sua reazione è esemplare: la sua partecipazione alla fase offensiva è fondamentale per schiacciare dietro il Verona, ma ancor più fondamentale è il gol in acrobazia dell’1-2 che porta avanti la Spal.

Lazzari SV – Problemi ad un ginocchio per lui dopo appena 10 minuti. Al suo posto entra Costa.

Kurtic 7 – Parte parecchio sottotono e fuori dal gioco ed il rendimento della squadra né risente soprattutto subito dopo lo svantaggio, ma sul finire del primo tempo si accende: è la sua pressione, infatti, a costringere Fares a buttarsela dentro e sono le sue giocate e la sua qualità a centrocampo a permettere alla Spal di dominare in mezzo e schiacciare il Verona nella propria trequarti. Il gol dell’1-3 che chiude i conti è il premio più giusto per una prestazione così.

Everton Luiz 6 – Tanta fisicità e tanta aggressività, ma anche troppi errori in una partita dove gli errori si rischia di pagarli cari.

Grassi 6 – Che dopo una stagione del genere il ragazzo sia stanco si vede, ma lotta come un leone e dopo un primo tempo più sofferto del previsto, viene fuori e cerca anche di rendersi pericoloso in avanti.

Mattiello 6.5 – Come al solito parte con il freno a mano tirato, ma già a metà del secondo tempo è bravo Nicolas ad intervenire su un suo colpo di testa che stava sorprendendo tutti. Dominatore assoluto della fascia, anche grazie a Fares, riesce a non far rimpiangere Manuel Lazzari.

Floccari 6 – Troppo egoista in alcune situazioni del primo tempo, è però bravo in coppia con Antenucci a tenere su la squadra e a far girare palla. Alla fine però l’età lo costringe a far spazio a forze fresche.

Antenucci 6 – Solita partita di grandissimo sacrificio per il capitano che, forse, meriterebbe anche qualcosa in più, ma sono troppe le occasioni che sbaglia sull’1-1.

Costa 7 – Eccezionale il suo ingresso e la sua spinta sulla fascia sinistra: l’autogol di Fares nasce da un suo cross, l’angolo che porta al gol di Felipe l’ha battuto lui ed è sempre lui, dopo uno scatto poderoso, a servire Kurtic per l’1-3.

Paloschi 6 – La voglia di far bene c’è, come sempre, tutta, ma nell’occasione più nitida della sua partita con un tocco di troppo perde la possibilità di cogliere in controtempo Nicolas e chiudere prima il match.

Pagelle a cura di Giovanni Sichel

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy