Pagelle Udinese – Inter 0-4: friulani a rischio retrocessione, nerazzurri verso l’Europa! – Voti Fantacalcio

Pagelle Udinese – Inter 0-4: friulani a rischio retrocessione, nerazzurri verso l’Europa! – Voti Fantacalcio

Quattro gol per l’Europa che conta. L’inter vince al Friuli contro l’Udinese, ancora in corsa per la salvezza, con i gol di Ranocchia, Rafinha, al primo centro in nerazzurro, Icardi e Borja Valero.

di Voti Fantamagazine

Game, set e match per l’Inter di Luciano Spalletti che rifila un poker all’Udinese e alimenta ancora le speranze di qualificazione Champions. Nerazzurri in gol con Ranocchia, Rafinha, Icardi e Borja Valero, un vero e proprio dominio territoriale in una partita in cui l’Udinese non è mai scesa in campo; friulani che si giocheranno la salvezze nel prossimo impegno contro l’Hellas Verona.

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Udinese

Bizzarri 5 – Per un portiere non è mai cosa felice concludere la gara con quattro gol incassati, ma sui gol alcune colpe sono sue, in particolare su Rafinha e Icardi in cui la palla passa proprio nel suo palo. Gara da dimenticare.

Stryger Larsen 5 – Gara difficile anche per lui, prova a proporsi in fase offensiva ma c’è troppa Inter per questa Udinese, dunque nella ripresa prova a limitare i danni agendo in difesa.

Danilo 5,5 – Il mezzo punto va soltanto per i due salvataggi sulla linea a Perisic, interventi che hanno evitato di arrotondare ancor di più il punteggio.

Samir 5 – Prestazione insufficiente anche per il terzo componente della difesa bianconera, perforata per tutta la partita dagli attaccanti avversarsi; il 5 bianconero non si distingue in nulla.

Widmer 5 – Poco in zona offensiva, ancora meno in quella di ripiegamento. Soffre tanto le avanzate palla a piede di Perisic, venendo costantemente saltato.

Balic 5 – Lì in mezzo fa quel che può, quando ne ha la possibilità prova anche la verticale di prima sulla corsa di Lasagna; ovviamente la squadra si abbassa troppo, e lui non ne trae giovamento.

Behrami 5 – Tanti, tantissimi errori per l’esperto mediano svizzero che fa tantissima fatica a tenere botta al forsennato gioco di Brozovic e Borja Valero, mai nettamente ostacolati.

Fofana 4,5 – Pomeriggio horror per il centrocampista bianconero, che macchia la sua prestazione con un brutto fallo su Perisic, rivisto al Var da Mazzoleni, e sanzionato con il rosso diretto; ma al di là dell’episodio, tanti errori e poco filtro in mezzo al campo.

Ali Adnan 4,5 – Tantissima confusione per il laterale di Tudor, molto disordinato anche in fase di non possesso, lasciando spesso la propria posizione scoperta costringendo la difesa ad allagarsi.

De Paul 6 – Dopo l’ottima prova di Benevento si guadagna la maglia da titolare in questa partita, e dopo un avvio complicato riesce ad esprimersi al meglio, dando quantità e qualità alle azioni offensive – seppur poche – dei suoi.

Lasagna 6 – Insieme a De Paul il migliore dei suoi, si danna l’anima per sgomitare tra i centrali dell’Inter, oggettivamente impeccabili questo pomeriggio. Nonostante tutto ha avuto nei piedi l’occasione per rimettere l’Udinese in partita, ma un errore nel controllo prima e un ottimo intervento di Handanovic poi, hanno reso vano il tutto.

Barak 5,5 – Entra al posto di De Paul per cercare di tenere alta la squadra e non lasciare Lasagna troppo isolato, ma il giovane centrocampista dell’Udinese non riesce mai a trovare il piglio giusto per lasciare il segno.

Jankto 5,5 – Fa il compitino, troppo poco per incidere.

Perica Sv

Pagelle a cura di Antonio Capizzi

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Inter

Handanovic 6,5 – Decisivo su Lasagna lanciato a rete quando il punteggio era ancora sullo 0-1 per l’Inter. Poco impegnato nel corso della partita, in fase di costruzione gioca molti passaggi lunghi con buona precisione.

Cancelo 6,5 – Il pressing isolato di Adnan non lo limita, anzi lo esalta, completa 4 dribbling (giocatore con più dribbling eseguiti). Sempre importante in fase di costruzione, il suo lato è il lato forte della manovra nerazzurra.

Skriniar 6,5 – Copre Ranocchia sugli strappi in profondità di Lasagna. Importante in fase di possesso, solitamente è lui il giocatore a far uscire il pallone dalla difesa.

Ranocchia 6,5 – arruolato last minute causa problema all’adduttore a Miranda. Ha il merito di sbloccare il risultato segnando la sua seconda rete stagionale. Soffre molto i movimenti in profondità di Lasagna, adirittura in un’occasione un suo calo di concentrazione fa presentare l’attaccante avversario a tu per tu con Handanovic. Controlla bene i palloni alti.

Dalbert 6 – Ripescato un po’ a sorpresa da Spalletti dopo oltre 3 mesi di panchina, l’ultima da titolare per lui era stato in casa contro il Crotone. Partita ordinata la sua, non spinge tantissimo ma dimostra maggiore intraprendenza rispetto alle uscite, molto ordinato difensivamente, controlla bene Widmer. Esce al minuto 68’ per crampi.

Borja Valero 7 – Titolare dopo la panchina contro la Juve, dà ordine al centrocampo e qualità alla movra. Si fa notare in fase difensiva con 3 palloni intercettati e un contrasto vinto. Segna la rete dello 0-4, la sua seconda in maglia nerazzurra.

Brozovic 7 – E’ il fulcro del gioco nerazzurro. Serve l’assist a Ranocchia per la rete che sblocca la gara. Le interazioni coi compagni sono sempre più consolidate e lui può permettersi di verticalizzare a memoria verso i tre trequartisti accelerando la circolazione del pallone. Cala un po’ nel finale a risultato ampiamente acquisito.

Candreva 6 – Lavora molto in fascia, soprattutto ad inizio partita, servendo 4 cross, a partita sbloccata spazia alle spalle della linea di centrocampo avversario per giocare palloni. Forza spesso la conclusione (7 in totale, il giocatore con più tentativi nella partita), ma non riesce a trovare la prima rete stagionale, in particolare sul risultato di 0-1 spara alto a tu per tu con Bizzarri.

Rafinha 7 – Prima rete in Serie A per lui a coronamento di una splendida azione personale. Berhami lo marca ad uomo in zona centrale, ma lui elude la gabbia preparata proponendosi per ricevere largo per creare triangoli di circolazione, soprattutto sulla fascia destra con la collaborazione di Cancelo e di Borja Valero. Esce tra gli applausi del pubblico.

Perisic 6,5 – La difesa dell’Udinese stringe molto sul suo lato e il croato ha sempre spazi per ricevere e puntare la linea difensiva avversaria. Non incide molto in zona goal, ma causa l’espulsione, tramite VAR, di Fofana.

Icardi 7 – Troppo poco nel vivo dell’azione, Spalletti in qualche occasione lo richiama, quando si accende la pericolosità dell’Inter si impenna. Chiude la pratica Udinese a fine primo tempo segnando il provvisorio 0-3, sua 28esima rete a meno uno da Ciro Immobile.

Santon 6 – Entra a risultato ampiamente consolidato, si limita a coprire la sua zona di competenza, non ha particolari compiti di spinta. Una prestazione sufficiente per riabilitarsi agli occhi del pubblico dopo l’ennesima settimana difficile.

Karamoh 5,5 – continua la sua striscia di clamorosi errori sotto porta centrando il 23esimo legno della stagione nerazzurra.

Eder sv

Pagelle a cura di Gabriele Raso

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy