Pagelle Torino – Inter 2-2: finisce in parità a Torino una partita ricca di emozioni – Voti Fantacalcio

Tutti aspettano i due bomber: Belotti e Icardi, ma a segnare sono Baselli e Acquah per i granata, e Kondogbia e Candreva per l’Inter.

di Voti Fantamagazine

PAGELLE TORINO

Partita intensa quella andata in scena alle ore 18 allo stadio Gran Torino. Ritmi di gioco molto alti ed occasioni da entrambe le parti. Ne esce un 2-2 che non serve né ad un’Inter ormai fuori dalla corsa Champions né ad un Torino che non ha più nulla da chiedere al Campionato. I granata marcano a uomo i giocatori chiave nerazzurri e da un duello perso al limite dell’area di rigore arriva il vantaggio di Kondogbia, complice Hart che non trattiene. Passano 6’ ed il Torino pareggia con Baselli (abbandonato da Perisic a centro area) su spizzata di Moretti. Nel secondo tempo sono i padroni di casa ad uscire meglio dai blocchi imponendo un ritmo di gioco elevato e schiacciando gli avversari. È Acquah a raccogliere i frutti della pressione alta dei suoi realizzando il 2-1. Passano solo 3’ ed è Candreva a Pareggiare, complice un’uscita a farfalle di Hart. Nei minuti finali le squadre si allungano e concedono di più. Perisic ha due volte sul piede la palla del 2-3, ma manda alle stelle.

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Torino

Hart 5 – Alterna interventi di puro istinto a topiche imbarazzanti tra i pali, come in occasione del gol di Kondogbia. Spesso si lancia in uscita alta, ma un’uscita a vuoto costa il gol del 2-2.
Zappacosta 6 – Attacca con raziocinio e senza sbilanciare la sua squadra. Gestisce bene il duello con Perisic anche grazie ai raddoppi di marcatura dei compagni.
Rossettini 6,5 – Molto attento nel seguire Icardi concedendo poco, molto attento sui numerosi cross. Va in difficoltà con l’ingresso di Eder, restando sempre concentrato sul match facendosi trovare sempre pronto.
Moretti 6 – Lui e Rossettini hanno il compito di limitare i rifornimenti per Icardi, soprattutto in area di rigore. Mollo nel contrastare la conclusione di Kodogbia. Propizia il pareggio con la spizzata di testa sul primo palo.
Molinaro 6,5 – Spinge molto sulla fascia rendendosi più volte pericoloso. Limita bene Candreva e mette in difficoltà D’ambrosio, però la scarsa qualità dei suoi cross non fa tramutare i suoi potenziali assist in rete.
Baselli 7 – Giocatore chiave della sua squadra in fase di possesso, distribuisce il pallone con qualità. Mette più di una volta in crisi l’assetto difensivo avversario con le sue giocate. Importante il suo gol che rimette il risultato in parità dopo 6’ dal gol subito.
Lukic 5,5 – Ha il compito di prendere a uomo Banega per limitarlo, ma i continui movimenti degli esterni lo disorientano, lasciando varie volte il fantasista argentino libero di creare in zone pericolose.
Acquah 6,5 – Insieme a Baselli aggredisce la costruzione avversaria, col suo atletismo domina il centrocampo nella fase più intensa dell’incontro. Splendido il gol col quale regala il temporaneo vantaggio ai suoi.
Iturbe 5,5 – Inizio intraprendente contro un avversario molto in difficoltà contro giocatori rapidi e potenti. nel corso della partita si estranea dal gioco restando sulla fascia senza fare movimento per ricevere palla.
Belotti 5,5 – Lotta a chi resta in piedi fino alla fine tra lui, Miranda e Medel. Alla fine non riesce a trovare il gol rendendosi poco pericoloso, ma si rende molto utile nell’aprire varchi e far salire la squadra.
Ljajic 6 – Va come al solito, o quasi, a corrente alternata, mostra lampi di classe per poi perdere palloni banali. Non accetta la sostituzione andando direttamente negli spogliatoi.
Boyè 6 – Entra con tanta grinta e tanta voglia di dimostrare. La sua prima giocata lo porta a tu per tu con Handanovic e solo un intervento di Kondogbia gli nega la gioia del goal. Molto falloso in fase difensiva, frutto anche della grande volotntà messa in campo.
Iago Falque 5 – Forse entra troppo tardi nella gara. Non incide come vorrebbe Mihajlovic e si fa notare per poche giocate sulla fascia.
Maxi Lopez s.v. – Sta recuperando la forma migliore. Mihajlovic lo butta nella mischia per vincere la gara, ma non va oltre al fare sportellate.

 

> Vai alle pagelle Inter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy