Pagelle Spal – Bologna 1-0: sfida salvezza decisa da Grassi! – Voti Fantacalcio

Un gol del centrocampista regala tre punti fondamentali alla Spal in chiave salvezza. Partita nervosa con due espulsioni: Gonzalez del Bologna dopo 10 minuti, Mattiello nel finale.

di Voti Fantamagazine

Derby emiliano ricco di emozioni quello che va in scena al Paolo Mazza sotto una pioggia torrenziale. La Spal, aiutata dall’espulsione di Gonzalez a causa di un fallo su Antenucci da ultimo uomo, domina incontrastata per più di 60 minuti, quando il Bologna trova finalmente la forza per reagire comincia ad affacciarsi nell’area avversaria. Ai padroni di casa, però, basta il gol di Grassi al 48′ minuto. Clamoroso l’errore di Destro che avrebbe regalato il pareggio nei minuti di recupero del secondo tempo.

PAGELLE SPAL

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Spal

Meret 6 – Non corre troppi rischi, solo nel finale il Bologna si affaccia nell’area avversaria, ma si fa trovare sempre pronto sulle palle alte e non avrebbe avuto colpe sul gol che Destro si è mangiato a pochi passi dalla linea di porta

Cionek 6.5 – Una buona gara per il polacco che sbaglia pochissimo in copertura, sia su Verdi che su Di Francesco. Forse qualche rischio di troppo nei disimpegni e troppa foga su qualche intervento, ma niente che possa pregiudicare la sua prestazione.

Vicari 6.5 – Il campo e l’espulsione nei primi minuti hanno sicuramente aiutato la difesa spallina a non subire moltissimo, ma quando è servito, si è fatto trovare sempre pronto.

Felipe 7 – Prestazione di altissimo livello per l’ex Udinese. Dietro è un muro invalicabile su cui a turno s’infrangono un po’ tutti, ma è talmente in giornata che oggi si lascia andare anche a qualche progressione in avanti e chissà che cosa sarebbe successo se Kurtic, sul finire del primo tempo, anziché buttarla in mezzo l’avesse data indietro proprio a lui.

Lazzari 7 – Non ci sono più parole per descrivere questo giocatore: fondamentale in fase offensiva, fenomenale in copertura.

Grassi 6.5 – Qualcuno potrà dire che il suo gol è fortunoso, che Mirante ha delle responsabilità, ma il tiro al volo dal limite dell’area, con quella pioggia, è un gesto balistico eccezionale. Gol che è la ciliegina sulla torta di una prestazione ottima.

Viviani 6.5 – Velenosissima la sua punizione che passa sotto la traversa ma, per poco non inquadra lo specchio. Nel complesso gioca un’ottima gara, con pochi errori anche se forse qualche rischio di troppo nei retropassaggi.

Kurtic 6.5 – Partita a due facce quella di Kurtic che, per tutto il primo tempo e buona parte del secondo, si propone, crea occasioni da gol e lotta tantissimo. Dopo il gol, svanisce un po’ dal campo, probabilmente a causa della stanchezza.

Mattiello 5 – Gioca complessivamente una buona partita con buoni inserimenti anche se spesso non sfruttati. Meno bene in fase di copertura: troppo aggressivo, rischia troppo spesso il secondo giallo e alla fine, nei minuti di recupero lo trova.

Paloschi 6 – La superiorità numerica lo aiuta a trovare spazio e a non svanire nelle maglie difensive avversarie, ma la sintesi della sua partita sono gli ultimi secondi in campo: si lancia da solo fra due avversari e, al limite dell’area, prima del cross, mette a sedere Masina. Esce per far spazio a Floccari.

Antenucci 6.5 – Leader assoluto di questa squadra, nel primo tempo ogni azione pericolosa passa per i suoi piedi. Corre e lotta su ogni pallone, gli manca solo il gol, ma sul finire della partita la stanchezza lo spegne un po’.

Everton Luiz 6 – Ottimo impatto per Everton Luiz che entra in campo per rivitalizzare il centrocampo ed arginare la reazione rossoblu.

Floccari 6 – Poche occasioni per mettersi in mostra, ma, come sempre, ci prova.

Simic S.V.

Pagelle a cura di Giovanni Sichel

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Bologna

Mirante 6 – Incolpevole sul goal, attento le altre volte in cui viene chiamato in causa.

De Maio 6,5 – L’inferiorità numerica gli dà maggiori responsabilità, ma lui chiude sempre bene.

Gonzalez 4,5 – Si fa beffare in velocità da Antenucci e poi lo stende ingenuamente da dietro; rosso diretto e lascia il Bologna in 10 per tutto il match.

Helander 6 – Fa buona guardia concedendo, assieme al suo compagno di reparto, poche occasioni concrete nonostante l’inferiorità numerica.

Di Francesco 6 – Non crea molto, ma si dà molto da fare coprendo tutta la fascia e cercando di ripartire quando può.

Pulgar 5,5 – Meno presente rispetto alle scorse partite, deve creare qualcosa, ma si vede davvero poco. Campo e inferiorità numerica non lo aiutano.

Poli SV. – Esce infortunato dopo pochi minuti per Donsah.

Dzemaili 5,5 – Nel primo tempo è tra i pochi attivi del Bologna in fase offensiva, ma rimane poco preciso e bada più alla quantità. Nella ripresa cala.

Masina 6,5 – Forse il migliore in campo del Bologna. Copre tutta la fascia con qualità in entrambe le fasi di gioco. In copertura chiude spesso bene e prova a ripartire mettendo alcuni palloni interessanti, ma non sfruttati. Sostituito a fine secondo tempo per Orsolini.

Verdi 5,5 – Non al meglio e il campo pesante non lo aiuta. Tuttavia la sua qualità si vede davvero poco e la manovra offensiva ne risente. Esce nella ripresa per Avenatti.

Destro 4,5 – L’inferiorità numerica lo costringe ad una partita di solitudine in attacco, ma non riesce quasi mai a difendere il pallone per fare salire la squadra. Non pervenuto fino al 94′, quando ha una ghiotta possibilità per pareggiare i conti. Tuttavia, a pochissimi centimetri dalla linea di porta, con quest’ultima totalmente spalancata, spedisce incredibilmente il tiro sopra la traversa. Goal così non si possono sbagliare e il suo errore costringe il Bologna alla sconfitta.

Donsah 5,5 – Poca qualità e troppa irruenza, soprattutto in occasione di un durissimo intervento nel primo tempo, nel quale rischia il rosso diretto, con la squadra già in 10 uomini.

Avenatti 6 – Si muove e si impegna per fare salire la squadra.

Orsolini 6 – Entra per l’assalto finale, risulta presente ma poco preciso fino a quando, con un diagonale perfetto, offre a Destro la possibilità di pareggiare la gara. Il compagno, però, non sfrutta l’occasione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy