Pagelle Sassuolo – Bologna 0-1: Okwonkwo all’ultimo respiro consegna il derby al Bologna

Tap-in vincente del nigerino, alla terza presenza in A. Lenta e macchinosa la manovra dei neroverdi.

di Voti Fantamagazine

Al Maipei Stadium va in scena, per la 6a giornata di Serie A, il derby fra Sassuolo e Bologna. Nel primo tempo le due squadre cercano l’affondo con scarso successo. L’unica occasione vera capita sui piedi di Matri che, tutto solo, calcia di sinistro un brutto pallone su Da Costa che respinge quasi senza muoversi. Il secondo tempo si apre con la prima occasione del Bologna: Donsah cerca, con un pallone a tagliare l’area di rigore, Palacio che non arriva con i passi giusti e non riesce ad indirizzare il pallone verso lo specchio. Evento cruciale è l’espulsione di Magnanelli che lascia i suoi in dieci. A quel punto il Bologna alza il ritmo cercando costantemente di bucare la difesa neroverde e sarà proprio su una respinta di Consigli che Okwonko è più veloce di tutti e la insacca.

PAGELLE SASSUOLO

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Sassuolo

Consigli 6.5 – Spettatore non pagante nel primo tempo, nel secondo è costretto a dare il meglio di se in svariate occasioni ed è incolpevole sul gol di Okwonko dopo la sua respinta su Palacio.

Letschert 6.5 – Buon primo tempo, senza errori. Nel secondo soffre maggiormente le incursioni di Donsah, ma tiene botta anche con l’aiuto dei compagni. Grazie a lui il risultato non è più pesante.

P. Cannavaro 6 – Primo tempo di qualità per il partenopeo perno centrale della difesa a tre neroverde. Non commette errori ed è sempre bravo a non lasciare spazio né a Palacio, né a Verdi prima e Petkovic poi. Incolpevole sul gol felsineo.

Acerbi 6 – Solita partita di qualità, è l’avversario più ostico in assoluto per l’attacco rossoblu, peccato che, insieme ad Adjapong, si perda Okwonkwo sul gol vittoria del Bologna.

Lirola 5,5 – Nel primo tempo dominatore assoluto della fascia destra, sia in fase offensiva che in fase difensiva. Masina viene saltato ripetutamente come un birillo. Peccato si perda un po’ nel secondo tempo, salendo in ritardo sul movimento di Palacio.

Missiroli 6 – Gioca un buon primo tempo, senza errori e con qualche spunto offensivo. Nel secondo cala insieme a tutta la squadra, sbagliando anche qualche appoggio di troppo.

Magnanelli 5 – Giocatore fondamentale per il gioco dei neroverdi. Recupera e rigioca una quantità di palloni incredibile e nel primo tempo, con i suoi due compagni di reparto, sembrano essere in assoluto controllo della situazione. Nel secondo tempo cala un po’ come il resto della squadra, ma due falli sciocchi gli costano un’espulsione evitabilissima, pregiudicando così una partita ben giocata.

Duncan 6 – Partita di grande intensità per il ghanese che riesce spesso e volentieri, nel primo tempo. ad innescare il giovane Adjapong senza mai sbagliare le coperture. Al minuto 58 Bucchi lo sostituisce con Sensi per dare maggiore offensività alla squadra.

Adjapong 6 – Come il dirimpettaio, domina senza troppi problemi la fascia contro Mbaye e in fase offensiva sembra poter essere l’arma in più per i neroverdi nel primo tempo. Nel secondo tempo continua ad attaccare bene, ma sbaglia qualche passaggio di troppo. Grave l’errore di copertura su Okwonkwo che insacca troppo facilmente sulla respinta di Consigli. Subito dopo prova a farsi perdonare, la sua conclusione si spegne al lato.

Berardi 5.5 – Mimmo cerca di creare e di giocare per la squadra e spesso ci riesce, ma non vede mai la porta nel primo tempo. Il primo tiro in porta arriva nel secondo tempo ed è un tiro telefonato per Da Costa. Esce esausto al 78′ per Biondini.

Matri 5.5 – Il suo primo tempo non è dei migliori e spreca una clamorosa occasione che da un attaccante della sua esperienza non ti aspetti. Viene sostituito al 70′ da Falcinelli, dopo aver sprecato un passaggio al bacio di Berardi.

Sensi 5.5 – Entra al 58′, ma non si rende mai protagonista e quando Bucchi decide di spostarlo in cabina di regia, Magnanelli si fa espellere e la sua partita rimane nell’anonimato.

Falcinelli 6 – Al 70′ fa il suo ingresso in campo per sostituire uno spento Matri, ma non riesce a dare il suo contributo anche a causa dell’espulsione del compagno che obbliga tutta la squadra neroverde ad una maggiore concentrazione nella fase difensiva.

Biondini SV

A cura di Giovanni Sichel

PAGELLE BOLOGNA

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Bologna

Da Costa 6 – Titolare per l’assenza di Mirante. Autore di una grande parata su Matri al 18′ che tiene in piedi la sua squadra.

Helander 5,5 – Diversi errori del centrale svedese che gli costano la sufficienza.

De Maio 6 – Partita attenta e senza troppe sbavature per l’ex Fiorentina.

Gonzalez 6 – Chiamato a comandare la difesa a tre rossoblu, fornisce una buona prestazione tenendo bene la linea difensiva.

Mbaye 5 – Soffre uno sfuggente Adjapong sulla corsia di sinistra, che lo obbliga ad una partita difensiva.

Poli 5,5 – Prestazione incolore dell’ex Milan, che non riesce a dare il solito contributo al centrocampo.

Pulgar 5,5 – Molti errori in fase di impostazione per il cileno, che evidenzia le sue lacune nel ruolo di regista.

Donsah 6,5 – Partita di quantità per il centrocampista ghanese: tanto movimento e buoni inserimenti. Sfiora il gol con una grande conclusione.

Masina 5 – Diverse imprecisioni in fase difensiva e poco presente in avanti nonostante il modulo. Esce sconfitto nel duello con Lirola.

Verdi 5,5 – Affiancato a Palacio nell’attacco a due dei rossoblu, non riesce ad entrare nel vivo del gioco. Tende spesso ad abbassarsi venendo schiacciato dai giocatori avversari. Un altro giocatore rispetto a quello visto contro l’Inter.

Palacio 6,5 – Solita prestazione di classe ed esperienza. Si muove tantissimo per cercare palle giocabili. Sfiora il gol in diverse occasioni, dove poteva sicuramente far meglio.

Petkovic 6,5 – Mandato in campo per dare nuove energie all’attacco rossoblu, ci riesce in pieno. Sua l’iniziativa per il gol decisivo.

Okwonkwo 6,5 – Primo gol pesantissimo per il giovane nigeriano, che dopo l’errore di Palacio anticipa i difensori neroverdi e decide il match.

Taider S.V.

a cura di Edoardo Landi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy