Pagelle Sampdoria – Spal 2-0: due squilli di Quagliarella inguaiano una brutta Spal – Voti Fantacalcio

Pagelle Sampdoria – Spal 2-0: due squilli di Quagliarella inguaiano una brutta Spal – Voti Fantacalcio

Partita per larghi tratti dominata dai doriani, che concretizzano soltanto nei minuti finali grazie ad una doppietta di Quagliarella. Male il reparto difensivo biancazzurro.

di Voti Fantamagazine

A Marassi una Sampdoria in splendida forma inguaia ulteriormente una Spal costantemente in difficoltà. A decidere la sfida è una doppietta di Quagliarella, abile prima a trasformare il rigore concesso per un’ingenuità di Viviani e dopo a depositare in rete un comodo assist di Kownacki. Brutta prova per i ragazzi di Semplici, apparsi senza idee e con poca determinazione.

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Sampdoria

Viviano 7 – Spettatore non pagante per larghi tratti del match, si supera nelle uniche due occasioni in cui viene chiamato in causa: prima toglie letteralmente dalla porta un colpo di testa di Felipe, poi è bravissimo a dire di no ad Antenucci. Concentrato.

Sala 6,5 – Spinge senza paura sulla corsia di competenza, affondando spesso e volentieri il colpo. Da registrare anche un brutto fallo su Grassi che gli costa l’ammonizione, ragion per cui Giampaolo decide di sostituirlo.

Silvestre 6,5 – Ingabbia bene il duo Antenucci-Floccari, concedendo solo le briciole. Una sicurezza difensivamente parlando.

Ferrari 6 – Si perde Antenucci in alcune occasioni, pur non compiendo grossi errori di posizionamento.

Strinic 6 – Contiene bene Lazzari sulla sinistra senza proporsi, però, praticamente mai davanti. La sua è una partita prettamente difensiva fino alla sostituzione.

Barreto 6 – Mette muscoli e polmoni lì in mezzo, risultando spesso irruento negli interventi come dimostra il giallo dopo pochi minuti di partita.

Torreira 6,5 – Dirige molto bene la manovra blucerchiata, innescando spesso e volentieri le folate di Ramirez e chiudendo ogni angolo di passaggio al dirimpettaio Viviani. Nel complesso gioca una partita da veterano

Praet 6 – Tanto lavoro oscuro per il belga, che in fase di possesso si vede poco: l’unico tiro della partita gli viene deviato in angolo. Importante per gli equilibri di gioco.

Ramirez 7 – Sulla trequarti fa un po’ quello che vuole, vista la sopraffina tecnica di cui è dotato: manda in tilt il pressing spallino con giocate di rilievo e tenta più di una volta la conclusione diretta in porta, in cui Gomis è bravo ad opporsi. Gli manca solo il gol, per il resto è una gara da applausi.

Caprari 6,5 – Si muove come un dannato, girando attorno il compagno di reparto e venendosi a prendere il pallone fuori area. Dialoga molto bene con Ramirez in fase offensiva, mentre pressa Vicari in fase di non possesso. Sul suo piede da evidenziare anche un bel tiro sventato da Gomis.

Quagliarella 7 – Il più in ombra dell’attacco blucerchiato, almeno fino al minuto 89: le due marcature nei minuti di recupero valgono 3 punti pesantissimi per la Samp e confermano la grande vena realizzativa di Quagliarella sotto la cura Giampaolo. Bomber senza età.

Regini 6 – Rimpiazza Strinic, ereditandone in toto i compiti difensivi. Gara senza sbavature per lui

Bereszynski 6 – Rispetto a Sala copre maggiormente la sua porzione di campo senza infamia e senza lode.

Kownacki 6,5 – Pronti via, subito dopo il suo ingresso in campo, impegna Gomis con un colpo di testa ravvicinato che fa tremare i supporters spallini. Nonostante giochi soltanto 12′, serve su un piatto d’argento l’assist a Quagliarella per la rete del definitivo 2-0.

PAGELLE SPAL

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Spal

Gomis 6,5 – Nonostante le due reti subite, si esibisce in alcune parate plastiche e decisive: dice di no a Caprari e Ramirez, negandogli la gioia del gol. Non ha responsabilità sulle due reti finali.

Salamon 5,5 – Soffre maledettamente la velocità di Caprari, che dal suo lato sembra andare a nozze: le occasioni concesse al furetto blucerchiato non si contano sulle dita di una mano, la sua prova è insufficiente.

Vicari 6 – Prova ad impostare con dei lanci lunghi verso gli attaccanti, lanci preda quasi sempre dei possenti difensori centrali avversari. Dei tre dietro è il meno peggio, in alcune circostanze riesce a tenere a bada Quagliarella. Non appena esce dal campo, causa infortunio, si spegne la luce nel reparto difensivo.

Felipe 5,5 – Si rende protagonista nel primo tempo di un bel colpo di testa a botta sicura, su cui Viviano compie un vero e proprio miracolo. Dal suo lato arriva l’imbucata per Kownacki, da cui scaturirà la seconda rete blucerchiata. Nel complesso arranca.

Lazzari 5,5 – Si sacrifica, abbassandosi parecchio per respingere la mole offensiva ligure. Da un suo errore in fase di copertura nasce l’occasione sciupata malamente da Praet, ma non convince appieno quest’oggi. Rimandato.

Schiattarella 5,5 – Solito contributo da gladiatore, ma oggi non gliene va bene una: riceve un’ammonizione dopo aver commesso un fallo tattico sacrosanto, specchio di una gara giocata non al suo livello abituale.

Viviani 4,5 – Altra prova imbarazzante del regista spallino: si fa ammonire, come consuetudine, dopo appena un quarto d’ora di gioco, ammonizione che ne condizionerà la gara. Nel primo tutte le azioni di marca biancazzurra passano dai suoi piedi e lí si fermano, per via della sua lentezza nel cambiare gioco. Totalmente inesistente nei secondi 45′, dove non tocca palla e si rende protagonista dell’ingenuo fallo da rigore.

Grassi 6 – Fa quel che può, provando a puntare Praet e cercando di creare un minimo di superiorità numerica ed imprevedibilità. Gli riesce a metà, ma tra i centrocampisti quest’oggi è probabilmente il migliore.

Mattiello 4,5 – Alla stregua di Viviani, gioca una partita nettamente insufficiente: è costretto a rinculare continuamente a causa delle folate offensive della coppia Sala – Praet, non riuscendo praticamente mai ad arginarle e respingerle. Richiamato spesso da Semplici nel corso della partita, il copione non cambia neanche nel secondo tempo dove completa l’opera perdendosi Torreira nell’azione dello 0-2.

Floccari 5 – Si sbatte molto ma non la vede praticamente mai: il primo tiro arriva solo al 67′ minuto ed è una cannonata sparata direttamente in curva. Ha un’altra occasione per rifarsi al 93′, ma manda a lato un pallone molto invitante.

Antenucci 6 – Decisamente piú nel vivo del gioco rispetto al compagno, si muove molto e arriva a concludere a tu per tu con Viviano dopo uno scatto fulmineo sul filo del fuorigioco.

Mora 5,5 – Viene ammonito per un pestone su Ramirez: il suo ingresso non cambia minimamente le sorti del match.

Oikonomou s.v.

Paloschi s.v.

Pagelle a cura di Claudio Cutuli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy