Pagelle Sampdoria – Inter 0-1: e alla fine arriva Brozovic!

Pagelle Sampdoria – Inter 0-1: e alla fine arriva Brozovic!

Una partita bloccata, con ben 3 gol annullati – due all’Inter ed uno alla Sampdoria – che alla fine decide Marcelo Brozovic.

di Voti Fantamagazine

Una buona Sampdoria imbriglia l’Inter per 90 minuti. Al 93’ però la squadra ospite riesce a volare sulle ali dell’entusiasmo dell’impresa in Champions e suggella la vittoria con una gran botta dentro l’area di Brozovic. Durante il match due gol giustamente “non assegnati” dal Var, uno di Naiangollan non convalidato per posizione di fuorigioco, e uno di asamoah non convalidato poiché la palla del cross era uscita di poco. Una Samp mai doma cede solo nel finale e conferma che Marassi sarà un campo ostico per tutti durante questa stagione.

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Sampdoria

Audero 6 – Partita di ordinaria amministrazione per il portiere di origini indonesiane, qualche presa alta, qualche uscita, due tiri bloccati con sicurezza e solo una bella parata su una gran botta al volo di Candreva. Non avrebbe potuto niente sul gol non convalidato, né tanto meno su un bel tiro finito sul palo sempre dello stesso esterno interista, ma è fortunato in entrambe le occasioni. Tenta di mettere una pezza sul gol, ma il tiro è troppo forte e non lo vede partire.

Bereszynski 6 – Ottime scorribande nella prima mezz’ora, ma appena l’Inter cresce soffre un pò in copertura. Le ali avversarie gli fanno correre qualche brivido, ma tiene botta. Utile in area di rigore sugli innumerevoli cross dal lato opposto.

Tonelli 6,5 – Astuzia, intelligenza e mestiere gli permettono di comandare sapientemente la difesa, corre a volte qualche rischio in uscita, ma risulta sempre efficace. Il suo diretto avversario (Icardi, non uno così) non pervenuto se non per un colpo di testa. Comandante.

Andersen 5,5 – Il regista arretrato della Doria, poco sollecitato, si fa notare per qualche anticipo e qualche bell’apertura. Sempre attento sugli innumerevoli cross dentro dell’Inter. Su un suo sfortunato colpo di testa in disimpegno nasce però il gol di Brozovic nel finale. Sfortunato

Murru 5 – Discreto primo tempo, soffre molto nella ripresa non appena Spalletti sposta Candreva dal suo lato che lo supera ripetutamente. Se lo perde su un azione che avrebbe potuto portare in vantaggio l’Inter, ma buon per lui il portiere salva. Entra Keita e il risultato non cambia, il terzino soffre troppo, responsabilità anche sull’errore che avrebbe portato al gol interista se non fosse stato annullato dal Var. Dormiente.

Praet 5,5 – Sulla destra duetta bene con Berezinski per la prima mezz’ora. Poi inspiegabilmente scompare. Esce al 57’ sostituito da Barreto. Chi l’ha visto.

Ekdal 6 – Messo al centro del centrocampo da Giampaolo, lo svedese dirige sapientemente, soprattutto nel secondo tempo quando viene aiutato da Barreto che gli da più sostegno e sicurezza rispetto a prima, niente di trascendentale sia chiaro, però svolge il compito senza sbavature. Bella serpentina sul finale di partita, ma spreca tutto sul momento più bello. Saggio.

Linetty 5,5 – Ammonito a freddo, non si fa intimorire e continua a non tirare indietro la gamba. Discreto in fase difensiva, si propone in quella offensiva, si perde però sul più bello con scelte discutibili o cadute goffe. Esce al 57’ sostituito da Jankto. Poco attivo.

Ramirez 6 – In evidenza più dietro che avanti, ottimi ripiegamenti e recuperi palloni, quando ha la palla però sbaglia spesso l’ultimo passaggio. Paradossalmente fa bene quello che gli ha sempre chiesto Giampaolo, ma male quello che gli riusciva prima. Corrente Alterna.

Defrel 5,5 – Colpisce in pieno Skriniar su un’occasione nata dalla destra, poi niente più. Fumoso e poco propositivo, quando prende la palla sembra volersi mangiare il mondo in velocità/dribbling, ma ben poco gli riesce. Segna visibilmente in fuorigioco sul finale, guadagna un’ammonizione evitabile per essersi tolto la maglia. Fumoso.

Quagliarella 6,5 – Corre e lotta, suggerisce sempre il passaggio al compagno, difende e smista ogni pallone, partita di sacrificio la sua, ma gli manca il guizzo finale anche perché predica nel deserto. Tenta di mettersi in proprio provando uno dei suoi soliti eurogol. Fuori di poco.

Barreto 6 – E’ mancato soprattutto lui nella prima ora di gara e quando entra si vede. Da muscoli e cervello al centrocampo. Utile.

Jankto 6 – Entra al 57’ dopo 4 panchine di fila, vorrebbe mangiarsi il mondo, ma ha poche occasioni. Concreto in fase difensiva, si porta al tiro ma sparacchia alle stelle.

Sala SV

Pagelle a cura di Giorgio Giordano

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Inter

Handanovic 6 – Chiamato in causa principalmente nel primo tempo, nel secondo l’unico tiro nello specchio è quello di Defrel che finisce in rete ma a gioco fermo.

D’Ambrosio 6 – Partita di alti e bassi, all’inizio tanti piccoli errori, ma anche ottime chiusure. L’incostanza però lo penalizza.

Skriniar 6.5 – L’inizio del match è traumatico, ma poi prende le misure agli attaccanti blucerchiati e non sbaglia quasi più niente: un muro.

Miranda 6.5 – Primo tempo molto complicato, con qualche disattenzione di troppo, ma, come tutta la difesa, una volta prese le misure non sbaglia più niente.

Asamoah 7 – Insieme a Skriniar è uno dei migliori dietro. Sempre attento non sbaglia né un intervento né una diagonale.

Vecino 6 – Tanta garra, soprattutto nel primo tempo. Nel secondo sparisce un po’ dal campo, ma la sua prestazione è sicuramente sufficiente.

Brozovic 6.5 – Una partita pazza la sua. Troppi errori nel primo tempo ed un secondo tempo molto ordinato, preciso condito da alcuni lanci da manuale. La ciliegina sulla torta è il gol che risolve la partita.

Politano 5.5 – Non è la sua giornata, corre tanto ma non incide e nel primo tempo perde lo scontro diretto con Murru. Nel secondo sparisce dal campo ed esce dolorante per Perisic.

Nainggolan 6 – Una sufficienza stentata per il Ninja che ha giocato ad intermittenza. È anche sfortunato perché la giocata migliore – un tiro che Audero non riesce a togliere dallo specchio – gli viene annullata dal VAR.

Candreva 6.5 – Si sveglia sul finire del primo tempo, ma quando si sveglia diventa il più pericoloso dei nerazzurri. Prende un palo e poco prima di uscire Audero gli nega la gioia del gol.

Icardi 5 – Molto, troppo isolato anche se non sempre per colpa sua. Qualche buona giocata a servire i compagni, ma gli manca la zampata in quelle poche occasioni che gli capitano.

Perisic 6 – Entra e ci mette il cuore. Tanta corsa e cross, ma alla fine è Marcelo Brozovic a chiuderla.

Keita 5.5 – Dovrebbe spaccare la partita, ma sembra ancora troppo spaesato.

Borja Valero SV

Pagelle a cura di Giovanni Sichel

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy