Pagelle Napoli – Roma 1-1: El Shaarawy apre, Mertens pareggia – Voti Fantacalcio

Pagelle Napoli – Roma 1-1: El Shaarawy apre, Mertens pareggia – Voti Fantacalcio

Pari e patta al ”San Paolo” con due reti annullate ai partenopei per fuorigioco. Monumentale Manolas tra i giallorossi

di Voti Fantamagazine

Al ”San Paolo” si sfidano due big del campionato italiano di Serie A, il Napoli e la Roma, vera bestia nera degli azzurri nelle partite casalinghe. La Roma trova la rete del vantaggio con El Shaarawy, abile a sfruttare uno svarione difensivo partenopeo. Negli ultimi minuti di gioco è Mertens a siglare la rete del pari, finalizzando in rete un’azione iniziata da Mario Rui, passata per Insigne e finalizzata dal folletto belga. Un pareggio che ha però il sapore di una sconfitta per gli azzurri, che avrebbero meritato i 3 punti, ma che sono stati autori comunque di una grandissima prova contro una big del campionato italiano.

PAGELLE NAPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Napoli

Ospina 6.5 – Altra prestazione positiva del portiere colombiano che, arrivato tra lo scetticismo generale, si sta sempre più imponenedo all’attenzione di tutti a suon di buone prestazioni, compresa quella di oggi. Incolpevole sul gol della Roma.

Hysaj 5 – Dopo aver saltato le gare contro Udinese e PSG il terzino albanese ha ripreso il suo posto sulla fascia destra della difesa azzurra, ma la sua prestazione è stata insufficiente in entrambe le fasi di gioco.

Albiol 6 – Sufficiente questa sera lo spagnolo, autore di un bellissimo salvataggio sulla propria linea di porta sul tiro a botta sicura di Dzeko che avrebbe potuto portare i suo sul doppio vantaggio, chiudendo così la partita già nel primo tempo.

Koulibaly 5.5 – Vero è che il Napoli questa sera non ha sofferto quasi niente, ma sul gol subito il centrale senegalese ha colpe importanti, essendosi perso il taglio di El Shaarawy dell’iniziale vantaggio.

Mario Rui 6 – Poco lucido stasera il terzino portoghese che non ha attaccato la fascia con la continuità con cui ha abituato i tifosi azzurri, probabilmente ha risentito delle fatiche di Parigi.

Callejon 6 – Lo spagnolo è sempre uno dei più pericolosi tra i suoi, pur non facendo mai scattare quella scintilla avrebbe potuto portare alla vittoria dei suoi.

Hamsik 6 – Prestazione troppo scolastica per il centrocampista slovacco, il quale invece dovrebbe accendere la luce del gioco degli azzurri con la sua qualità.

Allan 6 – Meno palloni rubati rispetto al solito ma sempre la stessa grinta e determinazione a servizio della squadra.

Fabian Ruiz 7 – Uno dei calciatori più in forma degli azzurri e anche stasera il più pericoloso, una vera spina nel fianco per la difesa giallorossa. Da applausi la serpentina con cui, ad inizio partita, ha messo a sedere tutta la difesa giallorossa portando il primo pericolo alla porta giallorossa.

Insigne 5,5 – Il folletto di Frattamaggiore non è al meglio, e si è visto stasera. Il Magnifico, come lo chiamano i tifosi azzurri, oggi ha girovagato per il campo senza però riuscire a rendersi davvero pericoloso, tranne che in occasione del gol di Mertens.

Milik 5,5 – Il polacco si è dato molto da fare e ha cercato con volontà e determinazione sia di aiutare i suoi compagni sia la rete, arrivando però con un secondo di ritardo nelle nitide occasioni da rete che, soprattutto nel primo tempo, gli sono capitate. Da un centravanti del suo livello, e di una squadra che punta allo scudetto, ci si aspetta di più, la volontà comunque c’è e stasera si è vista.

Mertens 7 – Con Fabian il migliore in campo tra gli azzurri, entrato nel secondo tempo al posto di Milik il belga è entrato in campo con la voglia di spaccare il mondo, segnando 3 gol, di cui, purtroppo, 2 giustamente annullati per fuorigioco.

Malcuit 6 – Subentrato a Hysaj nel secondo tempo, anche oggi il francese ha dimostrato di essere un ottimo giocatore, entrando in campo con la testa giusta e facendo meglio rispetto al suo competitor di ruolo.

Zielinski 6 – Subentrato a Hamsik il polacco partecipa al forcing finale azzurro svolgendo il suo compitino.

PAGELLE ROMA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Roma

Olsen 6,5 – L’anno scorso il suo predecessore fece una prova mostruosa, parando l’impossibile. Olsen non è Alisson e non si trasforma in superman, ma protegge con efficacia la sua porta, anche se spesso non è stilisticamente bello da vedere.

Santon 6- Soffre molto le incursioni dei folletti di Ancelotti, ma contribuisce a tenere la chiusa la serranda per ben 90 minuti, proponendosi anche in fase offensiva. Si perde nel duetto che porta al gol del pareggio finale, ma la sua prova è nel complesso sufficiente.

Manolas 7,5 – In una gara costruita per non prenderle, il migliore della Roma non può che essere il rappresentante di questa filosofia: chiude tutti gli spazi, facendo interventi ai limiti del sovrumano. Non è un caso che uscito lui la Roma si spegne lentamente come una candela ormai consumata.

Juan Jesus 7 – Di Francesco sceglie il brasiliano come compagno di reparto di Manolas e la scelta si rivela giusta: dinamico e attento a chiudere le linee di passaggio.

Kolarov 5,5 – Che qualcosa non andasse per il meglio si poteva intuire da subito, con il serbo poco propenso alla fase offensiva, sempre arroccato nel suo cantuccio per tenere a bada Callejon. La consegna è quasi portata a termine, poi però proprio le volpi a cui doveva badare rubano all’ultimo le uova dal pollaio.

De Rossi 6,5 – Fin quando c’è lui ci sono stabilità e ordine in mezzo al campo.

Nzonzi 5,5 – Troppo impreciso il gigante francese, forse messo in difficoltà dal fraseggio rapido e sfuggente del Napoli. Sbaglia qualche appoggio di troppo.

Pellegrini Lorenzo 6,5 – In questa nuova posizione di trequartista fa meno lavoro sporco e più giocate per il pubblico. Dipinge un paio di palloni interessanti per El Shaarawy. Bravo anche nella fase difensiva.

Under 6,5 – Fa una sola cosa nell’arco di tutta la gara, ma la fa giusta: il pallone che propizia il gol di El Shaarawy. Poi si spegne e va in difficoltà quando deve dare una mano a difendere.

El Shaarawy 6 – Si fa trovare nella posizione giusta per scartare il cioccolatino che Under prima e Dzeko poi gli fanno trovare in area di rigore. Poi sparisce dalla partita, sacrificato in fase difensiva.

Dzeko 6,5 – Queste sono le partite in cui spesso si esalta. E’ mancato il gol ma dà comunque un contributo fondamentale in occasione del vantaggio, spizzando il pallone che arriva pulito ad El Shaarawy. Fa tanto lavoro sporco, poi la squadra non riesce più a supportarlo.

Cristante 5,5 – Di Francesco lo mette come un cane da caccia a mordere le caviglie a tutti i palleggiatori del Napoli, compito arduo dato che la palla viaggia veloce come un flipper e lui spesso dà la sensazione di correre a vuoto. Lascia a desiderare in occasione della rete del Napoli, quando sembra troppo lento nel capire la giocata avversaria.

Florenzi 5,5 – Di fatto entra per aggiungersi al muro che prova ad erigere Di Francesco per conservare il risultato. Non tocca un pallone in fase offensiva, e dalla sua parte nasce il gol del pareggio napoletano.

Fazio 6 – Sostituisce il greco. Non è responsabile in occasione del pareggio azzurro, sventa un paio di palloni pericolosi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy