Pagelle Lazio – Torino 1-3: Berenguer, Rincon, Edera firmano la vittoria! Voti Fantacalcio

Pagelle Lazio – Torino 1-3: Berenguer, Rincon, Edera firmano la vittoria! Voti Fantacalcio

Immobile espulso nel finale del primo tempo per una reazione nei confronti di Burdisso. Di Luis Alberto il gol della bandiera per i biancocelesti.

di Voti Fantamagazine

Incredibile crollo della Lazio all’Olimpico, è il Torino a imporsi grazie ai gol di Berenguer, Rincòn e Edera. Partita notevolmente condizionata dall’espulsione di Immobile nel primo tempo, Giacomelli ha consultato il Var e ha deciso di estrarre il rosso diretto. Nella ripresa è un grande Toro, inutile il gran gol di Luis Alberto.

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Lazio

Strakosha 6 – Concreto nelle uscite basse, preciso con i rinvii con i piedi. Assolutamente incolpevole sui tre gol subiti, non può davvero far nulla.

Bastos 6 – L’unico stasera in campo che era presente anche nella trasferta europea di giovedì. Si conferma una pedina tattica fondamentale per Inzaghi, sin quando ha giocato ha tenuto in maniera ineccepibile su Belotti. Anche lui abbandona il campo per esigenza tattica a favore di Basta.

De Vrij 6 – Tiene alta la bandiera della retroguardia biancoceleste, ma è assolutamente esente da colpe sugli errori che portano ai tre gol del Toro. Meno presente in area avversaria in situazioni di corner.

Radu 5 – Certamente è lui il più debole dei tre dietro, sempre sotto pressione di Berenguer e Iago Falque. Errore d’appoggio nell’occasione che ha portato al gol di Edera.

Marusic 5.5 – Non la solita corsa sulla fascia, e mai pericoloso. Non ha la consueta lucidità e bravura nell’uno contro uno, Molinaro è sempre bravo nel contrastare le giocate del giovane laterale. Nel secondo tempo lascia il campo a Felipe Anderson.

Parolo 6 – Meno lucido del solito, come un po’ tutta la squadra che nel secondo tempo ha avuto un calo clamoroso. Mai pericoloso sotto porta.

Leiva 6 – Solita gara diligente e di gestione palla in mezzo al campo, di fronte lo schermo di Valdifiori e il raddoppio di Rincòn, ma il 6 biancoceleste è sempre bravo e attento nel disimpegnarsi.

Milinkovic-savic 6 – Meno invisivo anche il serbo, nel primo tempo è stato l’unico a illuminare la manovra offensiva della Lazio con ottime verticalizzazioni e dialoghi d’alta tecnica con Luis Alberto e Immobile. Abbastanza ingenuo nel fallo su Burdisso, a metà campo, che gli costa un giallo evitabile.

Lulic 5.5 – Tanta applicazione per il capitano laziale che però non riesce a incidere, è poco lucido nelle occasioni che contano.

Luis Alberto 6.5 – L’unico a far davvero qualcosa di concreto in una serata abbastanza complicata per i colori laziali. Ci prova sempre, molto bene e puntuale negli inserimenti e proprio da uno di questi trova il gol del momentaneo 1-2 che ha ripaperto la gara con un tocco sotto delizioso che batte Sirigu.

Immobile 4.5 – Serata che rappresenta l’emblema dell’ultimo mese, sicuramente il più complicato da quando è alla Lazio. Seconda espulsione in carriera, un minuto prima di ciò si divora un gol praticamente fatto, da solo davanti a Sirigu colpisce il palo. Burdisso lo provoca, lui ci casca, Giacomelli consulta il Var e non ha dubbi: rosso diretto. Gara da dimenticare.

Basta 5.5 – Inzaghi lo manda in campo per produrre maggiori pericoli sull’out di destra, ma non trova mai la giocata giusta.

Felipe Anderson 5.5 – Partita impalpabile e ai limiti del giudicabile. Non tocca mai il pallone in maniera pericolosa.

Caicedo 6 – Tanta lotta tra N’Koulou e Burdisso, tiene il pallone – quando può – e fa salire la squadra. Pericoloso con un destro, ma Sirigu controlla bene la traiettoria.

Pagelle a cura di Antonio Capizzi

PAGELLE TORINO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Torino

Sirigu 6.5 – La trasferta all’Olimpico contro la Lazio è senza dubbio tra le più complicate, ma lui si fa trovare sempre pronto, garantendo sicurezza e affidabilità a tutta la squadra. Ottima la parata nel primo tempo sul calcio di punizione di Luis Alberto, mentre non può nulla sulla splendida giocata sempre dello spagnolo nel secondo tempo.

De Silvestri 6 – È un terzino che ama più spingere che difendere, ma in questo match bada più a non subire gli affondi sulla sua corsia piuttosto che cercare di attaccare e costringere Lulic a ripiegare. Svolge semplicemente il compitino senza strafare.

Burdisso 6 – Episodio Immobile a parte, di cui si rende protagonista andando a provocare l’attaccante, gioca una buona gara contenendo bene gli avversari, concedendo davvero poco. Nel secondo tempo si perde il trequartista spagnolo laziale che lo brucia in velocità, riaprendo la partita.

N’Koulou 6.5 – Anche per lui la serata si rivela estremamente positiva. Buonissima la prima parte di gara nonostante l’ammonizione per un fallo al limite dell’area, che tuttavia non ne condiziona il resto della partita.

Molinaro 6.5 – Il terzino sinistro ex Juventus gioca una delle sue migliori partite da quando veste granata. Tanta spinta e altrettanta determinazione quando serve difendere. Nel primo tempo in uno dei tantissimi affondi sfiora addirittura il gol, che, vista la prestazione avrebbe anche meritato.

Baselli 6 – Lotta fino al momento della sostituzione, ma della mediana granata è forse il meno brillante, sbagliando diversi palloni che solitamente non spreca.

Valdifiori 6 – Sinisa gli concede una maglia da titolare e lui risponde presente. Fa girare la squadra nel modo giusto sbagliando pochissimo e dando soprattutto le geometrie perfette di cui questa squadra aveva bisogno.

Rincon 7 – Se Baselli non brilla è anche per merito del capitano della nazionale Venezuelana. Con qualità e quantità prende in mano il centrocampo del Toro regalandosi anche un bel gol dopo averci provato diverse volte. È uno degli uomini imprescindibili per questa squadra.

Berenguer 6.5 – Lo spagnolo a sorpresa viene schierato titolare nel tridente offensivo a discapito di Ljajic, e la mossa risulta essere azzeccata. Nel primo tempo punta spesso gli avversari senza grossi risultati, ma nel secondo tempo sfruttando anche l’inferiorità numerica ed una Lazio imbufalita per l’arbitraggio, si inventa il gol che sblocca il match. Con la giusta fiducia può rivelarsi un’arma importantissima per il Torino.

Iago Falque 6.5 – Non trova la via del gol ma è sicuramente uno degli uomini più vivaci quando c’è da attaccare. Nel primo tempo è senza dubbio uno dei migliori dei suoi, puntando e saltando spesso il diretto avversario.

Belotti 5.5 – L’unica nota stonata in questa serata è lui: lotta, fa a sportellate e colpisce anche un palo, ma nei movimenti non è lo stesso attaccante che lo scorso anno aveva attirato l’interesse di diversi club.

Edera 6.5 – Entrare nella ripresa con una Lazio totalmente riversata in avanti agevola molto un giocatore, ma lui ha il merito di chiudere con um gran gol una partita che rischiava di riaprirsi e complicarsi clamorosamente.

Obi Sv

Acquah Sv

Pagelle a  cura di Previderio Matteo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy