Pagelle Lazio – Chievo 5-1: Immobile si fa male, ma la Lazio incanta! – Voti Fantacalcio

Pagelle Lazio – Chievo 5-1: Immobile si fa male, ma la Lazio incanta! – Voti Fantacalcio

Doppietta del serbo Milinkovic-Savic, gol di Luis Alberto, Nani e Bastos. A nulla serve il momentaneo pareggio di Pucciarelli.

di Voti Fantamagazine

All’Olimpico di Roma vanno in scena Lazio e Chievo. La prima frazione di gioco, dopo minuti iniziali di calma, è diventata subito incandescente: la Lazio firma per due volte il vantaggio con Luis Alberto e Milinkovic-Savic, goal intervallati dal pareggio clivense di Pucciarelli. Nel secondo tempo i biancocelesti cambiano atteggiamento e attendono il Chievo nella propria area, per poi blindare la pratica con la doppietta magnifica del serbo, l’inaspettato goal di Bastos e la seconda rete in Serie A del portoghese Nani.

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Lazio

Strakosha 6 – La principale nemesi di giornata è Pucciarelli: sul primo goal non può rispondere grazie alla precisione dell’attaccante clivense, in altre occasioni si fa trovare preparato per rispondere.

Bastos 6 – Si fa sorprendere in occasione del pareggio istantaneo dei clivensi, Pucciarelli lo supera e goffamente non riesce a recuperare il vantaggio creato, che risulterà fondamentale per la rete del pareggio. La sufficienza arriva solo grazie alla bella giocata che si conclude in goal e chiude la partita sul 4-1.

De Vrij 6,5 – Poco complice negli errori dei compagni, anche nel goal del momentaneo pareggio. Per il resto della partita si limita ad amministrare la retroguardia con la solita autorevolezza.

Wallace 5,5 – Fa buona guardia su Stepinski, facendosi valere grazie al suo fisico. Quando la concertazione cala, si fa sorprendere in alcuni frangenti, risultando non sempre attento.

Marusic 6,5 – Nella piattezza generale dei primi minuti è il più brillante: spunti di qualità sulla sua fascia di competenza e inserimenti interessanti nell’area di rigore avversaria; inoltre propizia il goal del primo vantaggio con una giocata che manda Gobbi fuori giri. Dinamitardo.

Parolo 6 – Recupera con astuzia molti palloni nella metà campo clivense. Solita prestazione di quantità, in cui non commette errori in grado di giudicare in negativo la sua gara.

Leiva 6,5 – Cuce entrambi i reparti ed è l’iniziatore di molte trame di gioco, inoltre chiude Birsa con ottimo tempismo, evitando agli ospiti di risalire il campo palla a terra. Pregevole il passaggio con cui trova Milinkovic per il 3-1.

Milinkovic-Savic 7,5 – Parte con il rallenty e rimane nell’ombra dell’Olimpico. Poi si sveglia e, con un lampo secco e angolato, firma il secondo vantaggio beffando sul primo palo Sorrentino. Nel secondo tempo segna il settimo goal stagionale con una volée, da centravanti puro, su imbeccata di Leiva. Giocatore completo.

Lulic 5,5 – Propositivo in fase offensiva, irruento e ruvido quando rischia di causare un rigore a pochi minuti dalla fine della prima frazione di gioco, poi annullato dal VAR. Viene sostituito da Lukaku per limitare eventuali danni.

Luis Alberto 6,5 – Altro giro, altra corsa, altro +3. Conferma numeri da capogiro, da top di centrocampo, le aste di riparazione si avvicinano e sarà lui il vero pezzo pregiato su cui tutti punteranno i loro crediti. Il goal e la prestazione di oggi rimangono solo di contorno.

Immobile 6 – Il capocannoniere della Serie A è costretto a dare forfait alla mezz’ora del primo tempo a causa di un dolore avvertito al quadricipite della gamba destra. Appuntamento con il goal rimandato, in attesa di conoscere le sue condizioni.

Felipe Anderson 6 – In una Lazio senza una punta fissa ha tutto lo spazio per impensierire la difesa del Chievo. Il brasiliano non è andato a segno, ma dà segni di ripresa e si candida per tornare protagonista per il resto della stagione.

Lukaku 6,5 – L’Olimpico lo conosce bene: ogni volta che prende velocità il pubblico scalpita, come nell’occasione della quinta rete dei laziali. Rimane comunque un giocatore da sgrezzare, ma il materiale a disposizione di Inzaghi è tanto e ottimo.

Nani 6,5 – Entra indiavolato per dare un riferimento offensivo ai biancocelesti e si regala la soddisfazione di siglare il suo secondo goal in campionato.

PAGELLE CHIEVO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Chievo

Sorrentino 5,5 – Sicuro nelle uscite, non sempre negli interventi tra i pali: non è esente da colpe in occasione del goal del raddoppio, visto che Milinkovic lo colpisce sul palo a lui più vicino.

Cacciatore 6 – Soffre meno rispetto ai compagni di reparto visto che la Lazio difficilmente calca il campo nelle sue zone. Ha il merito di spingersi in avanti per far respirare il collettivo, rendendo più ampia la manovra. È l’unico a tener botta alle propulsioni dei padroni di casa.

Bani 5 – Il centrale classe ‘93 corrisponde all’archetipo di difensore dei clivensi: alto, forte fisicamente e molto ruvido. Il punto debole è la scarsa rapidità e i giocatori laziali mettono sotto la luce del sole questo difetto. Mezzo punto in più rispetto al compagno di reparto per aver innescato Pucciarelli.

Tomovic 4,5 – Con Immobile in campo dorme sonni piuttosto con tranquilli, all’ingresso di Felipe Anderson deve gestire una scheggia impazzita. Con Bani è costretto a guardare, senza poter rispondere, la superiorità dei biancocelesti.

Gobbi 5 – In occasione del primo goal, Marusic lo lascia alle sue spalle con troppa facilità, palesando la differenza sul contachilometri tra i due.

Hetemaj 5,5 – Aiuta Radovanovic, il regista della squadra, nella circolazione del pallone, ma nulla di più. Parolo lo contrasta e lo lascia a bocca asciutta.

Radovanovic 5,5 – La squadra passa dai suoi passaggi quando deve risalire il campo e riesce a farsi trovare spesso nella posizione migliore per ricevere. Non riesce a filtrare in mezzo al campo le sortite dei padroni di casa.

Bastien 5 – Rinunciatario e poco coinvolto, sembra quasi nascondersi nel mezzo spazio di destra tra terzino e attaccante. Cerca di aiutare la squadra posizionandosi, a volte, in mezzo al campo per far circolare il pallone, con esito comunque poco positivo.

Birsa 5,5 – A volte lezioso, a volte l’unica luce in grado accendersi e di illuminare il Chievo. La sicurezza è una: con l’assenza del Pata Castro è costretto a diventare un altro giocatore, snaturandosi e perdendo di efficacia.

Stepinski 5,5 – Tenta di mantenere alta la squadra facendo a sportellate con i centrali capitolini, anche se difficilmente li impensierisce quando rimangono attenti. Esce per lasciare il posto a Pellssier.

Pucciarelli 6,5 – Non andava in goal dal match di andata e oggi realizza il secondo goal del suo campionato. È furbo a sfruttare la disattenzione di Bastos e con una bella girata batte Strakosha. Conduce Il forcing dei suoi nel primo quarto d’ora del secondo tempo, per poi essere sopraffatto dai successivi tre goal.

Pellissier 6 – Il baluardo del Chievo entra nel secondo tempo e non ha a sua disposizione la minima occasione per incidere.

Leris s.v

Garritano s.v

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy