Pagelle Juventus – Milan 3-1: una Juve tenace stende un ottimo Milan! – Voti Fantamagazine

Pagelle Juventus – Milan 3-1: una Juve tenace stende un ottimo Milan! – Voti Fantamagazine

La Juventus esce vittoriosa dallo Stadium dopo una sfida avvincente e ricca di emozioni contro un buonissimo Milan! A segno Dybala, Cuadrado e Khedira per la Juventus, Bonucci per il Milan.

di Voti Fantamagazine

All’Allianz Stadium si chiude il turno con la sfida tra Juve e Milan. Dopo pochi minuti Dybala regala il vantaggio ai bianconeri. Come in una sceneggiatura hollywoodiana, il grande ex Bonucci firma il pareggio interrompendo una striscia consecutiva di ben 959 minuti senza subire goal da parte dei bianconeri. Allegri nel secondo tempo ritocca lo schieramento della Juventus e trova due volte il goal con un colpo di testa di Cuadrado e una sassata di Khedira.

PAGELLE JUVENTUS

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Juventus

Buffon 6 – Reattivo quando viene chiamato in causa, trema insieme alla traversa sul tiro di Calhanoglu al decimo del secondo tempo. Si fa trovare sempre pronto e questo basta per respingere i Diavoli.

Barzagli 6 – Si lascia beffare da Bonucci in occasione del pareggio da calcio d’angolo. Nel complesso non commette altri errori, diventa più sicuro quando i bianconeri abbandonano la difesa a 3.

Benatia 6,5 – Anticipa Andrè Silva in ogni maniera e l’antifona non cambia con Kalinic, ma quando il pallone passa in area sembra soffrire un leggero brivido. Non una delle serate più brillanti per il centrale marocchino, ma si impone sul piano fisico.

Chiellini 6 – Utilizza il bastone e la carota: sa essere indulgente al momento giusto, ma sa ancora meglio quando essere ruvido per frenare le iniziative dei rossoneri. Saggio.

Lichsteiner 5,5 – Gioca in un ruolo non più suo ormai, le lunghe corse sulla fascia sono un ricordo lontano per lo svizzero. Si mantiene nei pressi di Barzagli e si limita a fare buona guardia nella sua zona di competenza. Non a caso, per cambiare assetto è lui il primo sostituto.

Pjanic 5,5 – Scippa un buon numero di palloni, il suo posizionamento in fase difensiva è ottimo ma c’è bisogno del suo apporto per permettere ai bianconeri di velocizzare la manovra. La rara sostituzione è figlia di una gara sottotono.

Khedira 7 – Tanto lavoro oscuro, risulta spesso fuori dalle inquadrature di gioco e non trova mai la giusta collocazione nel mezzo-spazio di destra. Allegri cambia modulo, lui cambia posizione, il risultato? Goal e assist.

Matuidi 6 – Corre su un unico binario, come un treno. Avanti e indietro, senza sosta, tenendo sempre sotto l’occhio vigile Suso. Ma non sempre la quantità rispecchia la qualità, e i suoi chilometri diventano poco utili se non vengono incorporati nel gioco.

Asamoah 6 – Efficace con ottimo tempismo in chiusura, molto di più non si può chiedere al ghanese nonostante stia vivendo una buona stagione. Con il cambio modulo riesce anche a mostrarsi in fase offensiva, senza incidere in modo decisivo.

Dybala 6,5 – Firma il vantaggio in pieno stile “Joya”. In un fazzoletto controlla, si gira e infila un sinistro velenoso alle spalle di Donnarumma. L’attimo di bellezza, però, scompare nel grigiore di una prestazione opaca e fuori dai riflettori.

Higuain 6 – Il primo squillo alla porta rossonera arriva da lui. Nel resto della partita dimostra di volersi sbattere, richiama più volte la squadra a salire in modo da rendersi utile nel gioco corale. Anche lui rimane fuori fuoco.

Douglas Costa 6,5 – Senza dubbio il brasiliano cambia il mood della partita con la sua imprevedibilità. Il tocco con cui trova Khedira apre le maglie nell’occasione in cui nasce il secondo goal.

Cuadrado 6,5 – Al suo ingresso il Milan serra ulteriormente i ranghi, ma il colombiano rientra dall’infortunio con il botto. Goal decisivo, l’ennesimo per la “Vespa”.

Bentancur 6 – Più nel vivo del gioco rispetto a Pjanic, anche se i minuti per giudicarlo sono pochi, il minimo sindacale per il voto.

A cura di Riccardo Corsano

PAGELLE MILAN

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Milan

Donnarumma 5,5 – La sensazione è che su due delle tre reti potesse fare di più.

Calabria 6 – Il giovane terzino rossonero è in continua crescita, con Suso si trova a meraviglia soprattutto nel primo tempo con continue sovrapposizioni, spinge di meno nella ripresa con Asamoah che lo costringe a stare più basso, si fa saltare facilmente da Khedira in occasione del vantaggio di Cuadrado.

Bonucci 6,5 – Neanche il grande Stephen King avrebbe potuto immaginare una simile sceneggiatura: Bonucci che da ex svetta di testa in mezzo ai suoi grandi amici di mille battaglie Barzagli e Chiellini trafiggendo Buffon. Oltre al gol un baluardo della retroguardia rossonera.

Romagnoli 6,5 – Solita ottima prestazione del centrale rossonero. Sempre attento e puntuale, non ha colpe sui gol bianconeri.

R.Rodriguez 5,5 – Il solito svizzero visto quest’anno: non supera la metà campo e bada al suo orticello, fuori posizione sul 2-1 di Cuadrado.

Biglia 5,5 – Non sufficiente la prestazione dell’argentino. Meno male che c’è Kessiè a mettere pezze, fatica a dare ritmo alla manovra, lento e impreciso.

Kessiè 6,5 – Il sergente di ferro ha otto polmoni. Kessiè lo trovi ovunque, morde, pressa e recupera palloni. Guerriero.

Bonaventura 6 – Nel primo tempo la sua prestazione è opaca, più dentro alla manovra nella ripresa anche se potrebbe sfruttare meglio alcune azione offensive.

Suso 6,5 – Lo spagnolo è molto pimpante, su di lui è sistematico il raddoppio dei giocatori bianconeri, funziona bene la corsia con Calabria.

Andrè Silva 5,5 – Lotta e si muove su tutto il fronte d’attacco, ha un’occasione di testa e la sciupa nel primo tempo a pochi metri da Buffon mettendo a lato, esce nella ripresa sostituito da Kalinic.

Calhanoglu 6,5 – Il turco ha il piede caldo: suo l’assist per il pareggio di Bonucci, suo il gran tiro che scuote la traversa mettendo i brividi ai supporter bianconeri e spegnendo sul nascere l’esultanza di quelli rossoneri.

Kalinic 5 – E’ pasqua ma non risorge. Impatto da Ghostbuster.

Montolivo 5,5 – Entra per uno spento Biglia, non cambia marcia e resta a guardare Khedira sul terzo gol. Ammonito.

Cutrone sv 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy