Pagelle Inter – Milan 3-2: tre volte Icardi e il Milan è abbattuto! – Voti Fantacalcio

Non bastano al Milan i gol di Suso e Bonaventura per riacciuffare i neroazzurri che trovano il gol partita su rigore al 90′. Sugli scudi, neanche a dirlo, è Mauro Icardi.

di Voti Fantamagazine

Tante emozioni nel derby di Milano. L’Inter domina il primo tempo e lo chiude meritatamente in vantaggio. Nella ripresa è tutta un altra partita, con un Milan diverso sia tatticamente (Cutrone al posto di Kessie) che nell’atteggiamento. I rossoneri riacciuffano il pareggio per due volte, prima con Suso e poi con Bonaventura. Nel finale però l’Inter trova il definitivo 3-2 con il rigore di Icardi. L’argentino è il man of the match con una tripletta che mancava nel derby della Madonnina da quella del suo connazionale Diego Milito nella stagione 2011/2012.

PAGELLE INTER

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Inter

Handanovic 6,5 – Un paio di interventi da fuoriclasse. Troppo difficile togliere dall’angolino il colpo di biliardo di Suso. Quasi impossibile ribattere la deviazione ravvicinata di Bonaventura.

Nagatomo 6 – Fa il suo dovere senza commettere errori determinanti.

Skriniar 6 – Balla un po’ nell’assalto rossonero del secondo tempo, ma resta comunque il più solido della retroguardia interista.

Miranda 5,5 – Avvio da film horror con tanto di cartellino giallo a condizionare il resto del suo match. Ritrova la concentrazione ma la stanchezza della trasferta sudamericana di fa sentire.

D’Ambrosio 6 – Ottimo primo tempo, quando assiste Candreva a spingere insistentemente sulla destra. Cala nella ripresa, accontentandosi con la sola fase difensiva.

Gagliardini 6 – Rischia grosso in qualche occasione perdendo palloni cruciali, come nell’ultima azione della partita, quando avvia un contropiede pericolosissimo. Resta comunque fondamentale con il suo lavoro di protezione alla difesa.

Valero 6 – Da vertice alto è meno utile alla causa. Oggi anche troppo nervoso.

Vecino 7 – Dovrebbe essere uno di quelli a scendere di fiato, visto il doppio viaggio transatlantico, invece come i migliori diesel cresce con il passare del tempo. Quando gli altri rallentano lui va senza freni.

Perisic 6,5 – Tanto spirito di sacrificio ma meno pericolosità in area avversaria. Colleziona comunque il quarto assist stagionale mandando in gol Icardi nel secondo tempo.

Candreva 7 – Ha solo 70 minuti di autonomia, lì sfrutta tutti servendo l’assist che sblocca la gara e mettendo in apprensione costantemente la fascia sinistra del Milan. Riconquista San Siro con una meritata standing ovation .

Icardi 8 – Due gol alla sua maniera e il rigore che regala la settima vittoria in campionato. L’ultima tripletta in un derby di Milano fu di un certo Milito…

Cancelo 5,5 – Lascia troppo facilmente Bonaventura nel gol del provvisorio pareggio. Poco convinto anche in zona offensiva.

Eder 6 – Merita la sufficienza per il fallo speso sul contropiede milanista allo scadere. Forse entra in campo con un po’ di ritardo, il suo fiato avrebbe fatto comodo sul 2-1.

Santon S.V.

Pagelle a cura di Marco Grano

PAGELLE MILAN

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Milan

Donnarumma 6 – Incolpevole sulla tripletta di Icardi. Regala i soliti brividi con i piedi, nel finale protesta aspramente ma il rigore è netto.

Musacchio 5,5 – Forse il meno peggio della retroguardia del Milan. Anche lui ha le sue colpe in occasione del primo gol di Icardi che si infila tra lui e Bonucci. Nel secondo tempo dopo il palo di Silva segna ma è in fuorigioco, nel pareggio di Suso è lui a fare il velo ed aprire il varco per il tiro dello spagnolo.

Bonucci 5 – Ha lasciato colpevolmente solo Icardi nelle due reti nerazzurre. Sul primo gol gli sbuca da dietro, sul secondo non lo marca. Continua il momento buio nella sua prima stagione in rossonero, a tre o a quattro è il lontano parente del pluriscudettato bianconero.

Romagnoli 5,5 – Anche lui complice delle amnesie difensive. Non accorcia su Candreva in occasione del cross che porta in vantaggio l’Inter. Non trasmette mai sicurezza.

Borini 6,5 – Uno dei migliori in campo, corre, ripiega, l’ultimo a mollare. Quantità industriale di palloni giocati, sempre nel vivo del gioco, suo l’assist per il pareggio di Bonaventura in coabitazione con Handanovic.

Kessiè 5,5 – E’ in riserva d’ossigeno a metà ottobre. Se le sue doti fisiche vengono a mancare il suo apporto alla squadra diventa nullo. Unico spunto l’assist a fine primo tempo per Borini: assente ingiustificato, Montella lo lascia in panchina nell’intervallo.

Biglia 5 – Troppo grave il pallone perso sull’1-1 che pesa sulla sua valutazione. Il Milan infatti prende il gol nel momento migliore della partita con l’Inter in apnea.

Bonaventura 7 – Forse il gol del pareggio non è suo (Handanovic la spinge dentro) ma ha il merito di crederci sul traversone di Borini. Prima un monumentale Handanovic gli nega la rete dopo un grande gesto tecnico.

R.Rodriguez 4,5 – Asfaltato da Candreva non vede mai la “biglia”. In continuo affanno e la sciocchezza nel finale che costa la sconfitta al Milan causando il rigore su Icardi.

Suso 6,5 – Nel primo tempo uno dei peggiori del Milan. Nella ripresa Montella lo sposta mezzala con l’inserimento di Cutrone accanto al portoghese e si accende all’improvviso: il gol del pareggio è il suo marchio di fabbrica.

Andrè Silva 5,5 – Troppo solo nel primo tempo, corre, pressa Miranda ma non arriva mai alla conclusione. Nella ripresa sfiora la prima rete nel campionato italiano con un tiro a giro che coglie il palo interno. Meglio con Cutrone vicino.

Cutrone 6 – Una tarantola, da verve e peso all’attacco rossonero. Col suo ingresso il Milan diventa più pericoloso creando diversi grattacapi alla retroguardia rossonera.

Locatelli 6 – Entra nel finale al posto di Romagnoli e dopo tre minuti il Milan trova il pareggio. Poco tempo per incidere.

Pagelle a cura di Stefano Giustini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy