Pagelle Inter – Genoa 5-0: Joao Mario e Gagliardini protagonisti della manita nerazzurra – Voti Fantacalcio

Pagelle Inter – Genoa 5-0: Joao Mario e Gagliardini protagonisti della manita nerazzurra – Voti Fantacalcio

I padroni di casa liquidano facilmente la pratica Genoa: di Gagliardini (doppietta), Joao Mario, Nainggolan e Politano le reti.

di Voti Fantamagazine

Show dell’Inter, Genoa spazzato dal ciclone nerazzurro. Gli uomini di Spalletti realizzano la manita, archiviando la pratica rossoblu in maniera agevole. Con questo successo la compagine meneghina rimane appaiata al Napoli, occupando la seconda piazza. Per il Genoa trasferte milanesi disastrosa, con zero punti fatti e ben sette reti subite.

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Inter

Handanovic sv – A parte il brivido di un retropassaggio in cui è apparso molto distratto, il portiere sloveno è praticamente inoperoso.

D’Ambrosio 5,5 – Dalla sua parte il Genoa costruisce le occasioni più importanti della sua partita. Specialmente nel primo tempo. Guadagna un giallo dopo otto minuti e poco dopo si fa saltare come un birillo da Lazovic che sfiora il vantaggio, ma non inquadra la porta. Il Genoa cala alla distanza e riesce a farsi apprezzare meglio.

De Vrij 6,5 – Prima Pandev, poi Piatek a mezzo servizio, di sicuro il centrale olandese ha visto pericoli ben peggiori nella sua carriera da calciatore. Sfiora il goal nella ripresa, con la sfera che la fa barba al palo.

Skriniar 6,5 – Anche per il centrale slovacco gara da normale amministrazione, al punto che si sgancia presto dalla retroguardia cercando la gioia personale.

Dalbert 7 – Un altro giocatore rispetto all’inizio della sua avventura nerazzurra. Non molla un centimetro, quasi fantozziano quando rimedia due piccoli infortuni a causa di alcuni duri contrasti di gioco. Rinato.

Gagliardini 7,5 – Micidiale da mezzala, due goal da rapace opportunista, sfruttando l’allegra difesa rossoblu. Ma si guadagna la palma di migliore non solo per la doppietta, ma anche per l’ottimo contributo che offre in mezzo al campo.

Brozovic 6,5 – Rispetto ai compagni di reparto, forse, non ruba l’occhio, ma si fa apprezzare per pulizia e ordine in fase di costruzione della manovra. Tenta in un paio di circostanze di partecipare alla festa del goal, ma senza fortuna.

Joao Mario 7,5 – Non è mai facile riconfermarsi. Dopo l’ottima prestazione a Roma contro la Lazio, si ripete anche quest’oggi contro il Genoa diventando uno dei migliori in campo. Intensità, qualità negli ultimi sedici metri. Il portoghese corona la sua gara con un goal e due assist: il primo per Politano, il secondo per Nainngolan.

Politano 7 – Dei tre attaccanti è quello sicuramente più in forma, lo testimonia il buon cross per Lautaro che sciupa tutto a pochi passi da Radu. Sigla la rete del raddoppio che taglia le gambe al Genoa. Al sessantesimo esce in vista della gara di Champions.

Lautaro Martinez 5,5 – Pronti, via e sbaglia un goal facile facile. Soffre la marcatura a uomo di Romero, calciatore che ben conosce le sue caratteristiche non riuscendo a trovare la gioia personale. Ammonito per troppa foga, è l’unica nota stonata di un Inter che non concede prigionieri.

Perisic 6,5 – Rimane ancora a secco in campionato, ma la sua prestazione è più che sufficiente. Non segna dalla trasferta di settembre a Bologna. Sfortunato sul secondo goal di Gagliardini con Radu che praticamente effettua un vero e proprio miracolo sulla sua conclusione masticata a pochi passi dalla porta.

Keita 6 – Poco più di una mezz’ora per l’esterno offensivo che tenta di effettuare i suoi classici strappi palla al piede, a volte pasticciando spesso con la sfera tra i piedi. Entra nel goal di Joao Mario. In ogni caso anche lui offre il suo contributo alla causa.

Borja Valero 6,5 – Appena entrato si rende protagonista di un’ottima chiusura su Biraschi in procinto di entrare in area nerazzurra. Buon impatto dell’ex viola che si piazza al centro della mediana.

Nainngolan 6,5 – Entra all’ottantacinquesimo per testare la condizione in vista della supersfida al Barcellona, segna sul cioccolatino offertogli da Joao Mario. What else?

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

 

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Radu 6 – Sicuro tra i pali e incolpevole sui gol. Cinque reti al passivo senza alcuna responsabilità.

Biraschi 5 – Indossa la fascia da capitano al posto dello squalificato Criscito. Il suo tocco sfortunato rimette in gioco Gagliardini sul gol del vantaggio. Fa molta fatica a contenere la vivacità degli avversari.

Romero 6 – Centrale giovane ma di personalità. Si distingue per alcune buone chiusure. Senza dubbio il più sicuro della difesa rossoblú.

Gunter 5 – Anche il turco rimane travolto dalle scorribande interiste senza riuscire ad opporre resistenza.

Pereira 5,5 – Piuttosto inconsistente sia in fase di spinta che di copertura.

Romulo 6 – Il più vivo della mediana di Juric. Si batte in maniera gagliarda, pur non riuscendo a sfondare.

Sandro 5 – Cerca di mettere ordine a centrocampo, ma spesso è in ritardo sull’avversario e commette diversi falli evitabili.

Bessa 5 – Si muove confusamente in mezzo al campo senza mai trovare una giocata interessante.

Lazovic 5 – Parte bene con un’accelerazione che mette i brividi alla difesa avversaria, ma poco dopo si macchia di un brutto liscio che spiana la strada al raddoppio dei nerazzurri. Tanta corsa ma scarsa precisione. Concede troppo in difesa.

Pandev 5 – Ex di turno. Costretto a ripiegare nella propria metà campo per andare a prendersi palla, finisce per svanire tra le maglie della difesa avversaria.

Kouamé 5,5 – Juric lo schiera dall’inizio con l’intenzione di sfruttare anche le sue doti da contropiedista. Si batte come un leone per creare qualche pericolo, anche se il più delle volte rimane ingabbiato.

Piatek 6 – Il polacco entra per Pandev al 51′ e si rende subito pericoloso con un colpo di testa da distanza ravvicinata. Non segna ma quantomeno prova a graffiare. Attaccante irrinunciabile per questo Genoa.

Veloso 5 – Entra per Sandro senza lasciare tracce significative.

Omeonga s.v.

Pagelle a cura di Paolo Muzio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy