Pagelle Genoa – Atalanta 1-2: Ilicic e Masiello gelano il Ferraris! – Voti Fantacalcio

Pagelle Genoa – Atalanta 1-2: Ilicic e Masiello gelano il Ferraris! – Voti Fantacalcio

Bertolacci porta avanti il Genoa ad inizio partita, ma prima il centrocampista sloveno e poi il difensore italiano ribaltano il risultato in favore dei nerazzurri ospiti.

di Voti Fantamagazine

Il lunghissimo sedicesimo turno di Serie A si conclude con la vittoria esterna dell’Atalanta, in grado di recuperare uno svantaggio dopo il goal realizzato da Bertolacci nei minuti iniziali del match. Gli orobici sono cinici e conquistano il controllo della partita grazie a delle imprecisioni individuali dei rossoblu, ben sfruttate dai marcatori Ilicic e Masiello.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Perin 6,5 – I goal subiti nascono principalmente da errori dei singoli, per cui l’estremo difensore rossoblu è esente da colpe. Inoltre, se il vantaggio non diventa più ampio, parte del merito è anche sua.

Izzo 5,5 – Il difensore campano è meno brillante rispetto alle ultime giornate in cui era apparso il migliore della retroguardia rossoblu. Disattenzioni e interventi provvidenziali influenzano negativamente la sua prestazione.

Spolli 6 – Si posiziona con stabilità al centro della difesa e realizza molte chiusure. Nonostante i due goal subiti, non commette nessuna sbavatura significativa.

Zukanovic 5,5 – Perde un duello con Petagna che risulta decisivo per l’economia del match, visto che da lui parte l’azione da cui nasce il pareggio orobico.

Rosi 5,5 – Grazie a diversi spunti riesce a mettere in mostra le sue qualità in fase offensiva, senza mai pungere in maniera decisa. Alcune imprecisioni macchiano la sua prova.

Rigoni 5 – Perde colpevolmente Masiello in occasione del vantaggio della squadra di Gasperini. Nonostante nell’altra metà del campo sia molto propositivo, l’errore commesso nella sua area pesa come un macigno.

Veloso 5,5 – Manca il suo apporto da metronomo quando la squadra deve uscire dal primo pressing dell’Atalanta. Inoltre, a volte, risulta fuori tempo e disconnesso dal gioco.

Bertolacci 7 – Torna ad essere decisivo anche ai limiti dell’area avversaria. Da quando Ballardini siede sulla panchina del Genoa è ritornato l’incursore tanto apprezzato prima della parentesi al Milan. Primo goal in campionato e quarto goal in carriera alla Dea, sua vittima preferita. In crescita.

Laxalt 6 – Pare abbia trovato la sua dimensione come esterno basso a sinistra, un ruolo che, tutto sommato, gli calza anche bene. Svolge i suoi compiti nello scacchiere rossoblu senza strafare e senza commettere particolari errori.

Taarabt 6,5 – Quando si alza la qualità della manovra, è sempre lui il fattore scatenante. Il vantaggio nei primi minuti nasce dalle sue combinazioni ai limiti dell’area, poi la squadra si aggrappa alle sue giocate per cercare di risalire il campo durante l’arco di tutta la partita. A volte diventa lezioso, ma la squadra ha troppo bisogno delle suo estro.

Pandev 6 – Svaria sull’intero fronte offensivo fornendo ampiezza e profondità al gioco dei Grifoni, trovando in alcuni frangenti dei suggerimenti interessanti. Peccato per il Genoa che non sia molto freddo sotto porta, altrimenti il risultato della partita sarebbe sicuramente diverso.

Lapadula 5,5 – Anche se lotta con tutti i difensori della Dea, non riesce ad incidere sul match.

Omeonga 6 – Al suo ingresso fornisce dinamicità in entrambe le fasi di gioco.

Ricci s.v

Pagelle a cura di Riccardo Corsano

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Atalanta

Berisha 6.5 – I suoi compagni non sono in serata e il portiere albanese subisce spesso e volentieri gli affondi della squadra genoana. La doppia prodezza ad inizio ripresa su Pandev è estremamente importante, ma se il portiere al termine della gara risulta uno dei migliori in campo, vuol dire che le difficoltà non sono mancate. Alla fine risulta decisivo per la prima vittoria in trasferta della sua Atalanta.

Toloi 5 – Nei tre dietro è il peggiore: non azzecca un anticipo sbagliando quasi sempre la scelta del tempo, e in fase di possesso palla non ha la stessa precisione a cui ci aveva abituati. Ad inizio ripresa dopo i tantissimi richiami viene sostituito per lasciare spazio a Palomino.

Caldara 5.5 – Soffre un po’ troppo i movimenti di Pandev e Taarabt, andando inoltre in difficoltà sugli inserimenti di Rigoni.

Masiello 6 – Trova il gol dell’ 1 a 2, ma fino a quel momento anche lui soffre oltremodo le offensive rossoblù. Nel secondo tempo, dopo l’ingresso di Palomino passa sul centro-destra e migliora decisamente la sua gara.

Hateboer 5.5 – Tanta corsa e tanta fisicità, ma come detto settimana scorsa non ha assolutamente l’idea di cosa voglia dire arrivare sul fondo e crossare.

Cristante 6 – Un po’ sottotono rispetto all’exploit delle ultime giornate. Molto macchinoso, migliora la sua prestazione nella ripresa entrando un po’ di più nel vivo del gioco.

Freuler 5.5 – Anche lui come la maggior parte dei suoi compagni, gioca una partita disordinata, con poca cattiveria e precisione. Viene spesso richiamato dal Gasp che nota sin dai primi minuti la scarsa concentrazione. Unico squillo della serata, il tiro da fuori area nel primo tempo, che sfortunatamente per lui si stampa sulla traversa.

Spinazzola 5.5 – Rispetto al collega impiegato sulla corsia opposta ha più qualità, ma anche lui fatica ad arrivare sul fondo, nonostante Rosi non sia il miglior esterno della Serie A.

Ilicic 6.5 – Il fantasista sloveno è per distacco uno dei migliori tra i suoi. Tutte le azioni pericolose partono dai suoi piedi, essendo il più vivace lì davanti. Realizza il gol del pareggio sfruttando al meglio l’occasione che Gasperini gli concede.

Gomez A. 5.5 – Serata buia per il Papu che non incide come al solito. Punta spesso la difesa avversaria, ma la fisicità dei tre dietro ha quasi sempre la meglio.

Petagna 6 – Quando deve fare gioco al di fuori dell’area di rigore risulta essere uno dei migliori di tutto il campionato, ma quando deve farsi trovare pronto in area, è quasi sempre assente. Ottima la giocata nel primo tempo sull’azione del momentaneo pareggio di Ilicic.

Palomino 6 – Rileva un Toloi in affanno ma si fa notare più che altro per i tanti falli commessi nella propria metà campo. Tuttavia l’ingresso in campo è deciso e convincente.

De Roon 6 – Entra in campo dopo aver trovato il vantaggio, con l’unico compito di fare legna in mezzo al campo. Lotta contro chiunque si trovi nella sua zona, proprio come le indicazioni avute dal suo mister.

Cornelius 5.5 – Gasperini gli concede circa 20′ ma con un risultato da difendere si abbassa spesso a ridosso del centrocampo, aiutando i compagni nella conquista dei 3 punti.

Pagelle a cura di Matteo Previderio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy