Pagelle Fiorentina – Udinese 1-0: Benassi stende i friulani, male Lasagna – Voti Fantacalcio

Pagelle Fiorentina – Udinese 1-0: Benassi stende i friulani, male Lasagna – Voti Fantacalcio

Un lampo di Benassi decide il match: prestazione davvero opaca dei bianconeri

di Voti Fantamagazine

Altra prestazione incoraggiante dei “ragazzi terribili” di Stefano Pioli che, non senza fatica, spezzano la strenua resistenza di un’ Udinese troppo rinunciataria: 1-0 per i padroni di casa al termine delle ostilità, ancora a segno Marco Benassi su geniale suggerimento di Federico Chiesa.

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Fiorentina

Lafont 6 – Enfant prodige che aspira ad affermarsi come uno dei migliori interpreti del ruolo: oggi, nella prima frazione, nulla di trascendentale ma trasmette già più sicurezza.

Biraghi 6 – Soffre un po’ il confronto con Pussetto ma si muove sempre coi tempi giusti e arriva sul fondo con maggiore lucidità rispetto al passato. Con tali premesse, è lecito aspettarsi che la sua spinta possa diventare un fattore per questa Fiorentina.

Pezzella 6.5 – Eccelle nel gioco d’anticipo, quando si tratta di raddoppiare soffre un po’ di più. Le sue abilità in fase d’impostazione sono il solito quid pluris che lo rendono pilastro della retroguardia gigliata.

V. Hugo 6 – A volte un po’ maldestro, riesce a non sfigurare anche grazie al prezioso lavoro di squadra che effettua col pacchetto arretrato. È sicuramente in fiducia ma ha dei limiti atletici che, talvolta, gli complicano la vita.

Milenkovic 6 – È insostituibile per caratteristiche perché, grazie a lui, la Fiorentina può schierarsi a tre in difesa in fase di non possesso. Deve migliorare nella gestione della palla.

Gerson 5.5 – Conferma di essere un calciatore più propenso a lampi di classe improvvisi che alla costanza di rendimento. Oggi risulta un po’ compassato e ai margini della manovra.

Fernandes 6 – Prestazione di lotta e di governo, ostruisce la manovra avversaria e si muove bene il mezzo al campo. Fa anche vedere cose interessanti palla al piede ma, a conti fatti, conclude davvero poco.

Benassi 6.5 – Discontinuo come Gerson, latita per settanta minuti fino a quando non decide di materializzarsi fatalmente a tu per tu con Scuffet: botta sotto alla traversa e palla in rete. Terzo gol in due partite, non sarà costante ma è sempre più un killer. Per oggi può bastare così.

Eysseric 6 – Non gioca una gara perfetta ma, se paragonata alla latitanza degli ultimi mesi, è decisamente una prestazione confortante. Finalmente partecipe, va anche vicino ad un gran gol su punizione.

Simeone 6.5 – Non riesce ad essere pericoloso perché i compagni lo cercano poco, ma quanto è fondamentale questo ragazzo? Svaria su tutto il fronte offensivo, allunga la difesa avversaria e rientra fino al limite della propria aria per recuperare il possesso. Operaio.

Chiesa 7 – Sinfonia quando accarezza la palla, rock quando parte palla al piede e, in conduzione, fa a pezzi la mediana dell’Udinese. Nella prima frazione sono costretti a stenderlo, nella seconda manda in rete Benassi. Uragano.

Dragowski 6 – Si destreggia bene durante l’assalto finale dell’Udinese senza farsi influenzare dalle incertezze del passato. Idoneo.

Pjaca 6 – Rileva Eysseric per conferire imprevedibilità alla manovra e, in effetti, lo fa sin dal primo doppio passo. Deve trovare la condizione ottimale, quel dieci potrebbe far divertire molto i suoi tifosi. Frizzante.

Dabo S.V.

Pagelle a cura di Francesco Quaranta.

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Udinese

Scuffet 6,5 – Il tiro di Benassi è sul suo palo, ma è una conclusione forte e anche ben angolata. Nelle altre occasioni si dimostra sempre all’altezza della situazione.

Larsen 6 – Eysseric parte forte, salvo poi spegnersi completamente sulla distanza con i ringraziamenti del nazionale danese.

Troost-Ekong 6 – Qualche leggerezza, ma anche un paio di interventi provvedenziali per il centrale nigeriano.

Nuytinck 6,5 – Provvidenziale ad intercettare il pallone che sarebbe finito sui piedi di Benassi, azione che è soltanto un preludio al gol del 24 viola, sul quale l’olandese non può metterci una pezza. Sulle palle alte fa sempre la voce grossa.

Samir 6 – Chiesa è il pericolo pubblico numero uno ed è difficile non andare in difficoltà contro di lui. Il brasiliano però tiene bene il campo e quando può prova pure a proporsi in avanti.

Behrami 6 – Non replica la super prova contro la Sampdoria, i centrocampisti viola però sono di un livello superiore rispetto ai blucerchiati e lo svizzero in più di un’occasione è costretto a ricorrere al fallo.

Fofana 5,5 – È costretto a molto più lavoro difensivo rispetto al solito e questo ne limita l’efficacità in fase offensiva.

Machis 5,5 – Troppo fumoso quest’oggi, le sue giocate non riescono a scardinare la difesa viola che si dimostra per tutta la partita un ostacolo troppo ostico per lui.

De Paul 5,5 – Le azioni più pericolose partono dai sui piedi, ma si contano sulle dita di una mano. Troppo poco per portare a casa la sufficienza.

Pussetto 5 – La partita non era l’ideale per l’esordio da titolare, lui prova a darsi da fre ma molto spesso non riesce a trovare la giocata risolutiva.

Lasagna 5 – Ancora una volta attanagliato nella morsa dei centrali avversari, spetta a Velazquez riuscire a metterlo nelle migliori condizioni di far bene.

Teodorczyk 6 – Entra e inizia subito a fare a sportellate con Vitor Hugo, pane per i suoi denti ma il polacco non è certo uno che si tira indietro. Non fa nulla di trascendentale, ma la sua presenza fisica sarà sicuramente utile nel proseguo di campionato.

D’Alessandro s.v.

Vizeu s.v.

Pagelle a cura di Mauro Miani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy